EVENTI

OGGI E'COSI' si scia

Rino Barbato, presidente dello sci club e del gruppo. È soprannominato da sempre il Presidente, anche prima di diventarlo. Conosce tutti ed è conosciuto da tutti, ha sciato su tutte le montagne d’Italia e i ghiacciai d’Europa e dedica tutto il suo tempo libero (abbastanza da quando è un giovane pensionato) solo allo sci e alla nipotina, ma sempre in compagnia della sua Livia che con lui ha imparato a sciare e che lo aiuta in tutte le sue iniziative.

QUANTI ISCRITTI HA IL VOSTRO SCI CLUB E COM’È COMPOSTO LO STAFF?
Siamo uno sci club giovane, ma abbiamo uno strepitoso gruppo che ci segue sui social nato 5 anni fa. Nel 2018/19 ci siamo affiliati alla FISI, per dare ufficialità a quella che era diventata una vera e propria comunità. Dopo due stagioni abbiamo 170 tesserati, ma al nostro gruppo Facebook sono iscritti 14.050 persone, abbiamo una pagina FB con 2300 follower, 500 su Instagram e un neo nato canale you tube. Ci diamo tutti da fare a cominciare dal consiglio direttivo di 5 persone. Il vicepresidente Gaetano Zuccòni organizza i nostri eventi, l’allenatore Luciano Testa è il responsabile tecnico, Pino Perna è il nostro jolly, Flavio Morra si occupa della segreteria e Alessandro Zampaglione, valido notaio, ci aiuta in tutte le questioni burocratiche.

QUAL È LA VOSTRA IDEA DI SCI CLUB, OVVERO LA VOSTRA MISSION?
Siamo un gruppo di amanti dello sci, pochi di noi fanno gare, ma siamo tutti impegnati nel sociale e ogni anno organizziamo una gara per raccogliere fondi. Non facciamo, quindi, molta attività agonistica e questo ci differenzia dagli altri sodalizi, ma ci alleniamo insieme ad altri club. Ci piace organizzare eventi di aggregazione come la festa di apertura di stagione che organizziamo ogni anno alla baita Paradiso e a Pizzalto e alle quali hanno partecipato Luca Sepe e Antonio Manganiello e Ciro Giustiani, ma anche stage tecnici in cui abbiamo avuto il piacere di sciare a Roccaraso illustri campioni dello sci italiano.

IL 2020 È STATO UN ANNO DIFFICILE AVETE RAGGIUNTO COMUNQUE DEGLI OBIETTIVI E DEI RISULTATI?
Gli unici risultati li abbiamo raggiunti nel Mastermind con Sabrina Donati che ha vinto la Coppa di Categoria e con me che ho ottenuto il miglior upgrade di punteggio gruppo C del Circuito. Siamo riusciti ad organizzare il terzo stage tecnico a Roccaraso con ex azzurri di coppa del mondo e istruttori con Dody Nicolussi, Sabina Panzanini, Ivano Edalini e Raffaella Ghirarduzzi.

DURANTE IL LOCKDOWN, SIETE RIMASTI IN CONTATTO CON I VOSTRI ATLETI, SOCI? QUALI INIZIATIVE AVETE INTRAPRESO?
Noi più di chiunque altro abbiamo fatto molta attività sui social organizzando dirette con campioni, ex atleti e con il presidente della FISI Flavio Roda. Neveitalia ci ma intervistato e abbiamo avuto oltre 10mila visualizzazioni.

ANCHE L’ESTATE SARÀ DIVERSA DALLE ALTRE. COME AFFRONTERETE LA PREPARAZIONE? COSA AVETE ORGANIZZATO?
Partiremo in 50 per uno stage tecnico (8/12 luglio) allo Stelvio, dove andiamo ogni estate e poi faremo con qualche sciata fra amici per poi ritrovarci ad inizio ottobre Hintertux.

UNA VOSTRA IDEA O PROPOSTA SULLO SCI CAMPANO.
Siamo nati perché c’era l’esigenza di incontrarsi tra amici e condividere la stessa passione in compagnia e in allegria. Questo mancava e credo che abbiamo colmato un vuoto. Forse quello che manca ora è una formula più soft per far sciare i ragazzi: meno ore, meno pressione, salvo poi a indirizzarsi all’agonismo, se dovessero riscoprirsi appassionati. Si potrebbe creare un’accademia per una nuova fascia di utenza con corsi propedeutici e d’indirizzo.

CERCA

METEO - CONDIZIONI PISTE

Weather Icon

CALENDARIO

VISUALIZZA GARE