COMUNICATI STAMPA

31/03/2021
Ginevra di Pasquale e Giada d’Antonio, oro nazionali al Pinocchio

Semire Dauti e Anthony d’Antonio, sfiorano il passaggio alla fase internazionale.
Il comitato campano ha 16 atleti nei primi 15 delle varie categorie, nelle finali nazionali.

Abetone (PT) 31 marzo 2021 – Due stelle brillano nella squadra del Comitato Campano alla finale Nazionale del “Pinocchio sugli sci” che si sono appena conclusi all’Abetone (PT). Sono Ginevra di Pasquale e Giada d’Antonio che hanno conquistato le medaglie d’oro, nelle categorie ‘under 9’ e ‘under 12’, della più importante manifestazione sciistica per i giovani atleti dagli 8 ai 16 anni.

Ginevra di Pasquale, del 3000 ski race, ha vinto nella categoria dei baby 1, (nati nel 2012) al suo debutto ad una manifestazione nazionale. La piccola atleta di Rivisondoli, alla vigilia della 39° edizione della finale nazionale, si era anche aggiudicata l’oro nella gara che tradizionalmente precede il Pinocchio: il Trofeo Fabio Danti.

Un’altra medaglia d’oro alla finale nazionale del “Pinocchio sugli sci” nella categoria cuccioli 2 (under12) l’ha vinta Giada d’Antonio dello sci club Vesuvio, nel secondo giorno della kermesse. Per lei vincere la finale nazionale del Pinocchio, ormai, non è una novità. Infatti, ha ottenuto l’oro nel 2018 nella categoria baby 1 e nel 2019 nei baby 2 e le manca quella del 2020, ma forse solo perché la finale non si è disputata a causa dell’emergenza COVID.

Da segnalare il 5° posto nella categoria ragazzi nel gigante di Semire Dauti dello sci club Aremogna a solo un decimo di secondo dalla quarta classificata e di Anthony d’Antonio dello sci club Vesuvio nello slalom che hanno sfiorato la possibilità di entrare nella rosa dei primi 4, quelli che hanno conquistato di diritto di far parte del Team Italia che partecipa alla fase internazionale.

La squadra del Comitato Campano era composta da 52 atleti qualificatisi nelle selezioni regionali, tra i quali, ben 16 hanno conquistato posizioni tra i primi 15 di tutte le categorie in gara (dagli under9 agli under16) nell’evento che mette in competizione 1.500 sciatori provenienti da tutta Italia.

Tra loro ci sono da segnalare tre atleti del SAI Napoli Giovanni Rossiello (5° - cuccioli 1), Gaetano Cantalupo (6° - Cuccioli 2), Laura Grande Giacomelli (8° - cuccioli 1) e Luigi Attanasio dello sci club Settecolli (8° in slalom – Ragazzi).
Si sono piazzati all’11° posto Andrea Barbarossa dello sci club Napoli (baby1), Paolo Stromsather (baby 2) e Francesco Marasco (nel Gigante allievi).
Sono arrivati 13° nelle rispettive classifiche, Dafne Colantoni del 3000 Ski race (baby 1), Lorenza Sommella dello sci club Napoli e Lorenzo d’Acunto del SAI (baby2) e Chiara Sarubbi del Sai, sia nel Gigante, sia nello speciale.
Infine, nei primi 15 del gigante allievi è arrivata Carlotta Caloro dello sci club Napoli.

LEGGI ALTRO

25/03/2021
Podi d'argento in SG agli Italiani CHI per Attanasio e Dauti

Luigi Attanasio e Semire Dauti sono i vicecampioni italiani Children, e vincono 3 argenti, al termine di una stagione costellata di successi

Zoncolan (UD) 25 marzo 2021 – Altri due podi prestigiosi per gli sciatori della squadra del Comitato Campano Luigi Attanasio e Semire Daudi che hanno conquistato la medaglia d’argento nel superG della categoria Ragazzi ai Campionati Italiani sullo Zoncolan (Udine).

Dopo un quarto posto ottenuto nello slalom gigante il giovane atleta dello sci club Settecolli, allenato dal napoletano Andrea Barulli, non si è accontentato di sfiorare il podio, ma voleva salirci sopra e aveva giurato a se stesso che ce l’avrebbe fatta. Così ha conquistato non solo il titolo di vicecampione Italiano, ma anche la medaglia d’argento nella combinata, grazie ai risultati del gigante e superG, ma anche all’11° posto nello slalom.

Semire Dauti dello sci club Aremogna, ha avuto la stessa caparbietà. Dopo una stagione in cui ha vinto tutto, non poteva tornare a casa con un 29° posto in gigante agli Italiani. Ed eccola, raggiante, con la sua medaglia d’argento e il mazzo di fiori a concludere con grande onore una magnifica stagione, portata avanti con le difficoltà che conosciamo.

Altri due ragazzi si sono classificati nel prestigioso gruppo dei primi 30 nello slalom gigante: Lucio Materazzo del SAI Napoli, (15°) e Anthony d’Antonio dello sci club Vesuvio (21°).

Nella categoria Allievi hanno confermato di essere i più veloci del nostro comitato Carlotta Caloro dello sci club Napoli e Francesco Marasco del SAI, che si sono classificati nel superG rispettivamente al 18° posto della classifica femminile e al 20° di quella maschile, mentre nel gigante la Caloro, ha conquistato il 13° posto e Marasco, il 22°.

Tra i pali stretti Chiara Sarubbi del SAI Napoli, si è classificata al 23° posto e Giosuè Langella dello Sci club Napoli, è arrivato 30° nella categoria maschile, facendo segnare il secondo tempo tra i ragazzi del suo anno.

LEGGI ALTRO

15/03/2021
Poker di medaglie al criterum U12 di Cortina

Giada d’Antonio e Marco Mancini conquistano l’oro nel gigante Il bronzo a Gaia Porzio e l’argento a Emma Cricrì nello slalom

Cortina 15 marzo 2021 – Addentano le loro medaglie, proprio come hanno fatto solo un mese fa i campioni dei Mondiali a Cortina, i giovani atleti del Comitato campano, che hanno conquistato i podi del Criterium Nazionale under 12.

Ben due vittorie, domenica, nel gigante di Giada d’Antonio e Marco Mancini, un bronzo di Gaia Porzio e un argento conquistato da Emma Cricri’ nello slalom di sabato

Quattro giovani promesse dello sci nazionale, che oltre a rendere orgoglioso il nostro comitato, riempiono di gioia lo sci club Vesuvio, per il quale sono tesserati i tre piccoli Campioni, ed il Sai Napoli, club di appartenenza della Cricrì.

Non solo vittorie, ma anche schiaccianti. La Black Panther Giada d’Antonio (come la chiama la sua mamma) è schizzata dal cancelletto di partenza del Gigante con tutta la grinta e il suo talento inconfondibile che l’ha portata sul gradino più alto del podio con il miglior tempo 40”34, rifilando ben 1”64 alla seconda classificata, l’altoatesina Taschler.

Mentre la notizia della vittoria di Giada e della medaglia di bronzo della sua compagna di squadra Gaia Porzio entusiasmava e si diffondeva tra gli sci club, i dirigenti, gli allenatori, i parenti e tutti gli sportivi, in attesa sulle nevi di Roccaraso (le gare erano a porte chiuse a causa del COVID), si disputava la manche della gara maschile.

La gioia è espolsa quando un altro atleta dello sci club Vesuvio, Marco Mancini, ha fatto fermare il cronometro sul tempo più basso di tutti i suoi coetanei, con 73 centesimi di vantaggio sul secondo classificato.

Nella giornata precedente un altro meraviglioso regalo al nostro comitato l’ha fatto Emma Cricrì, che ha conquistato la medaglia d’argento nello slalom speciale, con una gara veramente eccezionale. Ma il contributo per portare il comitato Campano al quinto posto della classifica generale, l’hanno dato tutti 29 componenti della squadra di comitato che, con le loro prestazioni hanno superato anche Trentino, Val d’Aosta e Friuli, confermato la supremazia del CAM su tutti i comitati dell’Appennino.

LEGGI ALTRO

08/03/2021
Campionati Regionali Attanasio dominatore Assoliuto

Tra le donne la Dauti vince 2 titoli dei 13 assegnati nel week end a Roccaraso, nelle varie categorie. Il SAI in testa al medagliere.

Roccaraso 8 marzo 2021 – Si chiama Luigi, ma lo chiamano Gigio, ed è stato il dominatore assoluto dei Campionati Regionali di sci della Campania, che si sono svolti lo scorso week end a Roccaraso, organizzati dagli sci club 3punto 3 e Vesuvio.

Ha solo 14 anni e, oltre a conquistare i titoli di campione regionale nelle tre discipline, superG, Gigante e Slalom, ha anche fatto registrare i migliori tempi assoluti, battendo tutti gli atleti anche più grandi di lui in due gare è ha conquistato il 4° Memorial Piero Minopoli assegnato nel Gigante all’atleta più veloce. Attanasio vive a Cosenza, figlio di un maestro di sci, si allena con Andrea Barulli dello sci club 3punto3 ed ogni settimana macina chilometri per andarsi ad allenare a Roccaraso.

La seconda “forza della natura”, si chiama Semire Dauti, anche lei categoria Ragazzi, che rifila secondi anche ai colleghi maschi. Lei, portacolori dello sci club Aremogna, ha vinto ben due titoli, in super G e Gigante, lasciando, tra i pali stretti la vittoria alla sua compagna Asia Verlingieri.

Le gare sono iniziate venerdì con la prova più veloce, il SuperG, sulla pista Canguro di Pizzalto, che ha incoronato altri tre campioni, Annarita Panza e Francesco Marasco, del Sai Napoli, nella categoria Allievi (under16) e Paolo Sanelli dell’Aremogna tra i Giovani.

Sabato le condizioni del tempo sono peggiorate e sono stati assegnati solo i titoli regionali della categoria ragazzi, che per regolamento disputano solo una manche. La classifica degli allievi, che non hanno potuto svolgere la seconda prova, ha visto due atleti dello Sci Accademico Italiano vittoriosi, Chiara Sarubbi e Francesco Marasco. Stesso discorso per i giovani in cui ha vinto Pierluca Panza.

La conclusione domenica, con lo slalom, sulla pista del Macchione dell’Aremogna, che ha laureato ben 5 campioni regionali della stagione 2020-21. Oltre ad Attanasio e alla Verlingieri nella categoria ragazzi, hanno vinto tra gli allievi Edoardo Romano del Vesuvio, che ha fatto registrare il miglior tempo assoluto, nel giorno del suo compleanno, vincendo anche il Trofeo Teknoowol e Chiara Sarubbi del SAI. Altri due atleti del suo club sono diventati campioni di specialità nella categoria Giovani, Ginevra Izzo e Pierluca Panza.

Con questi ultimi due titoli il Sai Napoli, si è posizionato al primo posto tra i club con 5 vittorie, ma anche primo del medagliere, seguito dallo sci club Aremogna con 4 vittorie (secondo anche per numero di medaglie), dallo Sci club Settecolli con tre titoli regionali e dal Vesuvio con uno.

LEGGI ALTRO

27/02/2021
Trofeo Italo Kühne ai romani dello sci club Czero6

Nel ventennale della scomparsa del giornalista napoletano il challenger del circuito Master Mind, passa dalla bacheca del SAI a quella dello sci club Czero6

Roccaraso 27 febbraio 2021 – Lo sci club romano “C zero 6”, ha vinto oggi il Trofeo Italo Kühne, intitolato al giornalista sportivo e assegnato al termine del circuito di gare si sci Master Mind, alla squadra che ha ottenuto maggior numero di punti alle categorie master, di 30 anni in su.

Il Challenger perpetuo passa dalla bacheca del SAI Napoli, che lo ha vinto lo scorso anno, alle mani della figlia di Italo, Diana e del nipote Luciano de Caro, che lo hanno consegnato ai vincitori del 2021. A vent’anni esatti dalla sua scomparsa del giornalista, grande appassionato di sci, uno sci club romano, nato da pochi anni col preciso scopo di vincere il Premio, riesce a centrare l’obiettivo.

Sul secondo gradino del podio proprio il SAI Napoli, con la squadra composta dagli amici di Italo, Giuseppe Fiordiliso, Gianfredo Puca, Andrea Ballabio e tanti altri, che hanno combattuto fino all’ultimo traguardo, nella speranza di riconquistarlo. Non sono riusciti nell’intento, ma nelle ultime giornate di gara, sono riusciti a recuperare una posizione superando, in zona Cesarini, lo sci club Posillipo che scivola in terza posizione.

Le finali del circuito Master Mind sono state organizzate dallo sci club 0.40 e a condurre la premiazione è stato il presidente e giornalista de la 7 Stefano Buccafusca che ha ricordato il collega che abbiamo rivisto ultimamente in numerose interviste a Diego Maradona.

“Sono passati 20 anni dalla scomparsa di papà – ha ricordato la figlia Diana – ma noi lo sentiamo sempre vivo su queste nevi e nel cuore di chi lo ricorda. Vorrei approfittare di questo difficile momento per chi lavora in montagna e la ama, per esortare tutti, ma specialmente i giovani, a non mollare mai e continuare a dare vita a questo sport e sostegno a tutti gli operatori che hanno subito gravi perdite. Papà non avrebbe mollato”.

LEGGI ALTRO

26/02/2021
Il CAM è il primo comitato all’ Interappenninico

I migliori ragazzi Attanasio e Semire Dauti, primi in combianata. Vinte 15 medaglie in 4 giorni

Abetone (PT) 26 febbraio 2021 - Gli atleti del comitato Campano hanno conquistato ben 15 medaglie al Criterium Interappenninico che si è concluso oggi sulle nevi dell’Abetone. Nelle quattro giornate di gara si son confrontati 400 atleti under 16 di tutti i comitati dell’Appennino, dalla Liguria alla Sicilia e tra tutti il comitato Campano è risultato il migliore, per il secondo anno consecutivo,precedendo l’Appennino Toscano e quello Emiliano.

I migliori risultati sono arrivati dai quattordicenni Luigi Attanasio dello sci club Settecolli che ha vinto il Gigante, il Super G e il Parallelo e ha vinto l’oro nella combinata e Semre Dauti, dello sci club Aremogna che ha conquistato un podio in ogni specialità con 1 oro (gigante), 2 bronzi (SuperG e Slalom) e un argento (parallelo).

Hanno contribuito ad arricchire il medagliere Francesco Marasco del SAI, nella categoria Allievi, che ha vinto un oro in SuperG e due argenti nello Speciale e nel Parallelo Anthony d’Antonio de Vesuvio e Lucio Matarazzo del SAI nello slalom hanno vinto rispettivamente l’oro e il bronzo.

Forti tra i pali stretti anche in campo femminile con Carlotta Caloro dello sci club Napoli, che ha messo al collo la medaglia d’argento e Chiara Sarubbi del SAI che ha conquistato il bronzo. Nell’ultima gara in programma, il parallelo di oggi, Gaia de Rosa dello sci club Aremogna ha vinto la medaglia di bronzo.

LEGGI ALTRO

23/02/2021
Michelle Valentini vince il Gran Prix Italia a Roccaraso

L’atleta del comitato campano conquista la vittoria con rimonta eccezionale nella seconda manche del gigante FIS, sulla pista del Macchione

Roccaraso 22 febbraio 2021 – Gli occhi della diciannovenne Michelle Valentini brillano sullo sfondo della neve e del cielo blu di Roccaraso “La vittoria più bella della mia carriera, perché ho avuto la soddisfazione di conquistarla qui, sulle montagne dove sono nata e dove vivo “.

Michelle, in forza alla squadra del Comitato Campano coi colori dello sci club Aremogna ha vinto il GranPrix Italia, nel primo dei due giganti in programma a Roccaraso. Una gara FIS alla quale hanno partecipato 115 atlete tra le quali anche anche la nazionale C femminile e gruppi sportivi.

Nella prima manche la Valentini si era piazzata al 16° posto, ma poi, nella seconda prova ha cacciato tutta la sua grinta. E’ scesa “volando” sulla pista del Macchione, dove si allena tutti i giorni, nel tracciato disegnato da Giuseppe Butelli (allenatore gruppo junior femminile), ed ha fermato il cronometro ad un solo decimo di secondo dalla vincitrice Francesca Fanti, realizzando il secondo tempo di manche.

Una rimonta eccezionale che le ha fatto vincere il Gran Prix Italia, destinato alla prima atleta non in squadra nazionale o in gruppi sportivi. Nella classifica assoluta, si è classificata al 4° posto, dopo la Fanti (Nazionale C) e altre due atlete altoatesine Elisa Platino (c.s.Carabinieri) e Celina Haller (Gruppo Fiamme Gialle), mentre nella categoria aspiranti è arrivata seconda (nella foto sul podio).

Domani in programma il secondo gigante organizzato dallo sci club Napoli, dal 3punto3 e dal SAI, del Comitato Campano della FISI.

LEGGI ALTRO

30/01/2021
Podi Reali alla Coppa Italia Master di Roccaraso

Clemente, Emanuele e Pierandrea Reale conquistano un podio in ogni categorie nelle gare dello sci club 3punto3. Andrea Ballabio bronzo per un soffio

Roccaraso 30 gennaio 2021 - Grande partecipazione ai due giganti di Coppa Italia Master che sono stati organizzati venerdì e sabato, a Roccaraso, dallo sci club 3 punto 3 e che hanno assegnato i trofei “Clinic Center” e “Alma Mater”

Nel primo gigante ha vinto Clemente Reale, Master C, classe 1959, che ha fatto registrare anche il miglior tempo assoluto, ma il giorno successivo ha dovuto cedere il posto a Giuliano Geli dello sci club Senigallia, che lo ha preceduto di soli 2 centesimi di secondo. Terzo il napoletano Andrea Ballabio del SAI.

Nei Master B, ha vinto il romano Gianluca di Cicco (sc C06), il primo giorno ed Emanuele Reale il secondo quando, bissando il successo del fratello Clemente, ha fatto registrare il miglio tempo assoluto.

Nei Master A, la categoria dei più giovani, Pierandrea Reale, atleta seconda generazione, ha vinto un gigante ed ha conquistato l’argento nel secondo, cedendo il podio a Stefano d’Ambrosio dello sci club 0.40. Tra le donne vittoria il venerdì per la romana Raffaella Gherarduzzi e per Francesca Vannucci dello sci club Posillipo nel giorno seguente.

Nella categoria giovani/senior i napoletani Daria Bernardi del SAI e Roberto di Florio dello sc Posillipo, hanno vino entrambe le gare.

Sul Pallottieri hanno preso il via oltre 100 concorrenti per ogni gara, sul tracciato disegnato dall’allenatore Andrea Barulli. Nelle gare ha fatto da apripista Pietro Tozzi, maestro di sci e atleta paralimpico di Pescocostanzo, fondatore dell’ASHA, associazione sci Handicap Abruzzo, organizzazione ‘no profit’ che favorisce le attività sportive, d'integrazione sociale e riabilitative per i portatori di handicap fisico, attraverso la pratica dello sci alpino.

LEGGI ALTRO

17/01/2021
Tris femminile vince le quattro gare a Roccaraso

Sempre prime Daudi, Caloro e De Nunzio, in gigante, slalom e Ski cross. Diretta FB per consentire ai genitori, esclusi per normative anti-covid, di assistere alle gare

Roccaraso 17 gennaio 2021- Si sono svolte a Roccaraso, nel week end appena trascorso, 4 gare riservate agli atleti dagli 11 ai 16 anni del Comitato Campano.

Sabato erano in programma due slalom per le diverse categorie e Semire Daudi dello sci club Aremogna (ragazzi), Carlotta Caloro (allievi) e Sofia de Nunzio (cuccioli 1) dello sci club Napoli, hanno vinto nelle rispettive categorie. Le tre campionesse hanno riconfermato la prima posizione anche nelle gare di domenica, un Gigante per le prime due e una prova di Skicross per la più piccola.

Nello slalom hanno vinto anche Jacopo Mander dello sci club Napoli (cucc.1) Gaia Porzio e Marco Mancini del Vesuvio (cucc 2) e, rispettivamente nella categoria allievi e ragazzi, Alessandro Quaranta e Lucio Materazzo del SAI.

Domenica, invece, si gareggiava su piste diverse: ragazzi e allievi al Pallottieri in gigante per conquistare il trofeo intitolato a Calisto del Castello, messo in palio dallo sci club Aremogna, mentre i cuccioli sulla pista Valleverde per lo spettacolare skicross con piccoli salti e curve paraboliche. Lo sci club Napoli, che ha organizzato la gara ha trasmesso una diretta Facebook per consentire ai genitori che per le norme anti-covid non potevano essere al traguardo, di tifare per i piccoli atleti assistendo alla gara da casa.

Le altre vittorie di giornata sono state per Giovanni Rossiello del Sai tra i nati nel 2010 e ella classe 2009 Giada d’Antonio del Vesuvio e Nicola Spada dello Ski Race 3000.

Il trofeo del Castello è stato vinto da Luigi Attanasio dello sci club Settecolli che, seppure più piccolo, si conferma il più forte facendo registrare il miglior tempo assoluto. Il primo negli allievi è stato Francesco Marasco del SAI Napoli. La premiazione si è svolta, sotto una fitta nevicata, ai piedi della nuova telecabina, che ha accolto tutti gli atleti dello sci club Aremogna che hanno vinto il premio come migliore società.

LEGGI ALTRO

11/01/2021
Primo week end di gare per gli sciatori campani a Roccaraso

Il “piccolo” Luigi Attanasio batte tutti e vince il Trofeo Gambardella. La Caloro (sci club Napoli) e Marasco (Sai) leader indiscussi Roccaraso 10 gennaio 2021_ Finalmente parte la stagione agonistica col primo week end di gare riservato alla categoria ragazzi e allievi (13-16 anni), con due gare organizzate a Roccaraso dal Sai Napoli.

In palio il trofeo “Alessandra Gambardella”,vinto nello slalom Gigante dal tredicenne Luigi Attanasio, dello sci club Settecolli, che nella classifica assoluta, ha sbaragliato anche gli avversari più grandi di lui.

Trionfo anche per Carlotta Caloro dello Sci club Napoli e Francesco Marasco del Sai che hanno vinto sia lo slalom di sabato, sia il gigante di domenica, dominando la categoria allievi.

Tra le ragazze, invece, la vittoria è andata ad Alice Caronti, dello sci club 3punto3, nel Gigante e a Semire Daudi dello sci club Aremogna, tra i pali stratti. Lo “speciale” della categoria ragazzi maschile è stato vinto, invece, da Lucio Materazzo del SAI Napoli.

Alle gare hanno partecipato 120 atleti, numero massimo consentito dalle direttive FISI anti Covid-19, che hanno caratterizzato tutte le fasi della gara, dalla misurazione della temperatura all’uscita della cabinovia, all’uso delle mascherine fino a 5 minuti della partenza e per essere nuovamente indossate al termine della gara.

Anche la premiazione, che si è svolta nell’area del traguardo, sono state seguite le norme di prevenzione, con le dovute distanze e in assoluta assenza di pubblico e parenti.

LEGGI ALTRO

28/12/2020
Un titolo italiano sotto l’albero per Michelle Valentini

L’atleta di Roccaraso che gareggia per il Comitato Campano, diventa campionessa italiana cittadini la vigilia di Natale

dicembre 2020_Il più bel regalo di Natale è quello di Michelle Valentini, che ha vinto il titolo italiano Giovani ai Campionati Cittadini 2020/21. L'atleta diciottenne dello sci club Aremogna, ha conquistato il pettorale tricolore in Gigante proprio il 24 dicembre di Alleghe (BL), con una gara spettacolare.

prima manche era 12esima con un distacco dalla prima classificata di 1.4 secondi.
Nella seconda prova ha fatto registrare il miglior tempo assoluto risalendo la classifica fino a posizionarsi alle spalle della russa Yakovishina, con un distacco totale di 21 centesimi di secondo, e prima delle italiane, aggiudicandosi così il titolo di campionessa italiana Cittadini, categoria Giovani.
, con questa prestazione, ha abbattuto il muro dei 50 punti FIS (49,91) entrando nella rosa delle sciatrici più forti d’Italia.

Era partita da Roccaraso il 20 dicembre, in treno, per partecipare ai Campionati tricolori in programma nella località sciistica del Veneto ed è ritornata con il risultato (fino ad ora) più importante della sua carriera.

vittoria che ha riempito di orgoglio la sua famiglia, il suo allenatore Thomas Marcocig e il suo preparatore Davide Cuccarollo che l’ha seguita in questi anni, ma apre il cuore di tutti gli atleti del comitato Campano, nella speranza di una regolare ripresa della stagione agonistica.

LEGGI ALTRO

12/06/2020
Il Challenger Italo Kuhne torna nella bacheca del SAI

Disputate le ultime due gare del MasterMind.Il SAI Napoli riconquista il trofeo in memoria del giornalista-sciatore 
Napoli 8 marzo 2020 -  Il Challenger perpetuo intitolato alla memoria del giornalista Italo Kuhne, torna nella bacheca del SAI Napoli, dopo la pausa dello scorso anno. Gli sciatori del sodalizio partenopeo hanno riconquistato, con una squadra di master (over 30), il Trofeo che lo scorso anno era stato vinto dallo sci club Marzocco di Firenze, sempre sulle piste di Roccaraso, eccezionalmente messo in palio in occasione dei Campionati Italiani di categoria. 

Per il 19.mo anno il premio è stato assegnato dopo le ultime due gare disputate a Roccaraso che chiudono il circuito di stagione che vengono organizzate dallo sci club 0. 40, presieduto da un altro giornalista, Stefano Buccafusca de “la 7”. Grazie ai punteggi ottenuti da Andrea Ballabio, Mara Beraha, ma anche da Giuseppe Fiordiliso e Gianfredo Puca, gli amici “di neve” di Italo Kuhne degli anni in cui era il presidente del CUS Napoli, il Trofeo, è tornato nelle mani di chi conosceva bene Italo e tante sciate e gare hanno condiviso con lui. Al secondo posto si sono classificati i romani dello sci club Czero6, del comitato Lazio, seguiti dalla squadra dello sci club Senigallia del Comitato Umbro Marchigiano. 

Nelle due gare di gigante, tra le donne ha sempre vinto Francesca Vannucci, dello sci club Posillipo. Tra i Master C la prima vittoria è andata a Giuliano Celli del Senigallia, ma in gara 2, che oltretutto assegnava un doppio punteggio, ha cacciato tutta la tenacia lo scienziato Andrea Ballabio che ha conquistato una preziosa medaglia d’oro. Nei Master B doppietta del veneto Leonardo Tempesti del Palylife Polzano, mentre nel raggruppamento dei master più giovani (A), vittoria dell’abruzzese Leonardo Bello, sci club Le aquile nel primo gigante e, in gara 2, del marchigiano Massimo della Rocca del Senigallia. 

A queste gare potevano partecipare anche le categorie Giovani e Senior dove, in campo femminile ha vinto entrambe le prove Ludovica Fabbio dello sci club Napoli. Nella categoria maschile la prima gara è stata vinta da Andrea Maiello del Sai Napoli e la seconda dal suo compagno di squadra, Alberto Minucci.

LEGGI ALTRO

12/06/2020
Riprendono le gare a Roccaraso con il Trofeo Italo Kuhne

Dopo la pausa per emergenza covid in pista i Master. Sospeso il Criterium regionale U12 e il Minisci 

Napoli 5 marzo 2020 - Dopo la sospensione di tutte le attività agonistiche federali, necessarie per la tutela della salute a causa della diffusione del Covid19, la FISI, Federazione Italiana Sport Invernali, ha autorizzato la ripresa del calendario di gare in tutto il territorio italiano. 

Ma a seguito del nuovo decreto emanato nella serata di ieri, il presidente Flavio Roda ha annunciato una nuova sospensione per tutte le gare che riservate alle categorie al di sotto dei 16 anni. Questo vuol dire che per il Comitato Campano si confermano in questo week end con le finali del Circuito MasterMind che, come ogni anno, vengono organizzate dello sci club 0.40.In palio per la migliore squadra di club della stagione, al termin del circuito di gare,  il Trofeo Italo Kuhne, intitolato al giornalista della RAI, sciatore e grande appassionato della neve e della montagna, che viene assegnato per la 19.ma volta, esattamente gli anni dalla sua scomparsa.  

 Nella scorsa stagione il challenger fu conquistato eccezionalmente in occasione dei Campionati Italiani Master,  che si disputarono proprio a Roccaraso, dallo sci club Marzocco di Firenze, miglior sci club. Ai Campionati nazionali di categoria prese parte anche una rappresentativa dello sci club dei Giornalisti Italiani (GIS), per ricordare il collega e amico. Le gare, due giganti, si disputeranno nella giornata di sabato e sono riservate alla categoria Master, ma possono prendervi parte anche i Giovani e Senior, vale a dire dai 17 anni in su.  

Annullate, quindi, le due gare del Criterium Regionale Under 12 e la seconda delle tre prove del Criterium Minisci, riservata ai piccolissimi dai 5 agli 8 anni.  

LEGGI ALTRO

21/02/2020
CAM primo comitato agli Interappenninici

La squadra degli sciatori Children trionfa a Ovindoli ed è la migliore di tutte le regioni dalla Liguria alla Sicilia 
Napoli, 21 febbraio 2020 -  Quest’anno al Criterium Interappenninico di sci alpino che si è svolto sulle nevi abruzzesi di Ovindoli, il Comitato Campano ha veramente sbancato. Grazie alla sua squadra è stato il migliore di tutti i 10 comitati regionali in rappresentanza di 14 regioni, dalla Liguria alla Sicilia, conquistando ben 16 medaglie: 10 d’oro, 3 d’argento e 3 di bronzo. Al secondo posto il Comitato Toscano e al terzo quello Emiliano.  

Tre giorni intensi in cui si sono svolte le gare di specialità (slalom speciale, gigante e superG) e un parallelo alle quali hanno partecipato 300 atleti dai 13 ai 16 anni provenienti da tutto l’Appennino e tra i quali si evidenziano già i talenti che saranno i campioni di cui sentiremo parlare nei prossimi anni. Prima prova in programma, il Gigante che ha avuto due le protagoniste: Carlotta Caloro, dello sci club Napoli che, oltre a vincere nella categoria ragazze, ha fatto registrare il miglior tempo anche rispetto ai concorrenti maschi e Francesca Carolli del SAI che è arrivata prima con un notevole distacco sulle avversarie allieve. Il medagliere si è arricchito, grazie ai piazzamenti nelle categorie maschili di Paolo Sanelli dello sci club Aremogna argento negli under16 e di Edoardo Romano dello sci club Vesuvio, bronzo tra gli under 14. 

 Il giorno successivo Carlotta Caloro, sci club Napoli ha confermato il primo posto nello slalom nella categoria ragazzi femminile e Alessandro Quaranta del SAI in quella maschile portando a casa il secondo oro. Tra i pali stretti ancora un argento per Paolo Sanelli dello sci club Aremogna, tra gli allievi, mentre la seconda manche è stata fatale per Francesca Carolli SAI, scivolata ai piedi del podio pur avendo dominato nella prima manche.

 Nel tardo pomeriggio migliori qualificati si sono trasferiti nella vicina Campo Felice dove si è disputato in notturna un emozionante e divertente parallelo. Vittoria per il nostro comitato con Carlotta Caloro e una bella finale combattuta per Alessandro Quaranta . 

 Nell’ultimo giorno sono state addirittura 3 le medaglie d’oro conquistate nel SuperG con Francesca Carolli, nella categoria under 16, mentre sul podio degli under 14 sono saliti Semire Dauti dello sci club Aremogna e Alessandro Quaranta del SAI Napoli. Un bronzo nella categoria Ragazzi è stato vinto da Chiara Sarubbi del SAI. Tra gli allievi secondo posto per Massimiliano Claar e subito alle spalle bronzo per Paolo Sanelli entrambi dello sci club Aremogna. 

 Altri due ori arrivano dalla classifica della supercombinata vinta, nella categoria Ragazzi da altrettanti atleti del Comitato Campano, Carlotta Caloro (sc Napoli) e Alessandro Quaranta (SAI). Oltre alla soddisfazione della vittoria, il Criterium Interappenninico serve anche a conquistare il diritto per i primi due classificati di ogni specialità e di entrare nel primo gruppo di merito ai Campionati Italiani Children che quest’anno si disputeranno allo Zocolan, in Friuli.

LEGGI ALTRO

16/02/2020
Trofeo Amato e Pinocchio nel weekend

Oltre 600 atleti in gara a Pizzalto Roccaraso per i due eventi che si sono svolti sabato e domenica. 
 Napoli, 17 febbraio 2020 – Week end intenso per lo sci Campano. Sabato si è disputato il Trofeo Amato, gara riservata alle categorie Pulcini (4-12 anni) organizzata dallo sci club 0.40 e domenica la selezione regionale per partecipare alla fase nazionale del Pinocchio sugli Sci, coordinata dallo sci club Napoli, che di svolgerà all’Abetone del 28 marzo al 1° aprile per gli atleti dai 9 ai 16 anni. 

Il comitato campano ha poi selezionato la squadra che parteciperà al Criterium Interappenninico in programma a Ovindoli (AQ) dal 18 al 20 febbraio. Leonardo Iarussi dello sci club Napoli ha vinto il Trofeo Egidio Amato 2020, lo slalom gigante riservato alle categorie Cuccioli, Baby,Superbaby, organizzato come ogni anno in maniela eccellente dallo sci club 0.40, facendo registrare il miglior tempo assoluto tra i 300 partecipanti alla gara. 

Durante la cerimonia della consegna dei premi è stato proiettato il video della scorsa edizione con le discese di tutti gli atleti che sono saliti sul podio nel 2019. Anche la selezione regionale del Pinocchio sugli sci, il più importante evento sciistiico per giovani sciatori, si è disputato sulla pista Canguro a Pizzalto, a Roccaraso, organizzata domenica dallo sci club Napoli. 

Sono stati selezionati gli atleti dai 9 ai 16 che parteciperanno alla fase nazionale (30 della categoria maschile e 22 della femminile) anni, vale a dire dai baby agli allievi. La premiazione si è svolta nel Villaggio itinerante del Pinocchio, allestito alla base della pista di gara e dove i concorrenti hanno ricevuto oltre ai premi anche numerosi gadget ed hanno potuto intrattenersi con le proprie famiglie. 

Le finali nazionali si svolgeranno all’Abetone dal 28 marzo al 1’ aprile. Tra i migliori da segnalare l’oro della campionessa italiana baby in carica Giada D’Antonio, del Vesuvio, che quest’anno gareggia nei cuccioli, e quello di Francesca Carolli del Sai nella categoria allievi, che nella scorsa edizione arrivò alla fase internazionale in cui classificò al quarto posto in slalom.

LEGGI ALTRO

13/02/2020
Carolli una regina all'Opa Cup

Chicca ha vinto con la squadra italiana, il team event. Quarta in superG e Gigante all’Opa Cup di Baqueira Beret e sempre prima italiana   
Napoli, 13 febbraio 2020 – Oggi è arrivato finalmente l’oro internazionale per Francesca Carolli che nel Parallelo dell’Opa Cup, FIS Children, in Spagna ha vinto con la squadra tricolore il team event in finale contro l’Austria. 
Una trasferta emozionante e indimenticabile per la sciatrice del Comitato Campano, che nei giorni scorsi ha sfiorato per ben due volte il podio, ma che podio…. Francesca Carolli è tra le migliori sciatrici del mondo under 16 e ormai su questo non ci sono più dubbi.
 “L’ultima gara è stata la più emozionante, ma anche la più divertente - ha raccontato Chicca al traguardo - Le squadre erano tutte molto forti con alcuni atleti che avevamo già incontrato all’Alpe Cimbra a Folgaria. Ma l’abbiamo spuntata noi.” L’atleta di origini abruzzesi, che veste i colori del Sai Napoli, nei giorni precedenti si è classificata al quarto posto sia in SuperG, sia in Slalom Gigante, ma con distacchi minimi in entrambe le gare ed è stata sempre la migliore delle italiane della squadra.  
Diciamo che con le austriache aveva un conto in sospeso. Nella prima gara solo 9 centesimi di secondo le hanno impedito di conquistare il bronzo con un distacco dalla prima classificata, l’austriaca Victoria Buergler, di soli 63 centesimi. Nel Gigante l’Austria ha conquistato l’intero podio, ma ‘Chicca’, a poco più di mezzo secondo è lì a tallonare le vincitrici e, comunque, sempre prima delle italiane.
 “L’emozione più grande è stata naturalmente la sua vittoria, ma anche quella di vedere  una squadra italiana unita, compatta e agguerrita. Una bellissima intesa tra atleti e allenatori - ha dichiarato il coach Ferdinando Fossati - I ragazzi sono stati veramente bravi gareggiando su una pista impegnativa, molto tecnica con dossi e contropendenze”. La Carolli, è stata selezionata all’inizio di gennaio dalla DASA (direzione agonistica sci alpino della Federazione Italiana Sport Invernali) per partecipare all’Opa Cup, la prestigiosa gara internazionale a Baqueira Beret, in Spagna, nella squadra italiana composta da  11 atleti e 9 atlete.

LEGGI ALTRO

10/02/2020
Criterium Mini Sci, 240 micro atleti a Roccaraso

Partito il circuito riservato ai piccoli atleti dai 4 agli 8 anni.  Domenica la prima delle 3 gare, il miniGS
     Napoli, 10 febbraio 2020 – Un vero esercito di piccoli sciatori ha invaso domenica la pista delle “Gravare” a Roccaraso, per il primo dei tre eventi in programma del Criterium Minisci. Erano 240 i bambini, da 4 a 8 anni, che si sono cimentati nel Mini Gigante organizzato dagli sci club Napoli, sci club 2010, SAI e sci club 3punto3, col supporto del Comitato Campano della Federazione Sport Invernali.   
 Un clima festoso e divertente, un parterre di genitori, ma anche nonni, che hanno tifato per loro che sono stati accompagnati da oltre 30 allenatori che si dedicano ai mini atleti tutta la stagione. Tutti al cancelletto di partenza indossavano una felpa con gli stessi colori, grigia per le femminucce e azzurra per i maschietti, a testimonianza del fatto che la competizione li vede tutti uguali e tutti hanno ricevuto una medaglia per la partecipazione, che già rappresenta un bell’impegno.   
 Un progetto al quale il Comitato Campano ha aderito già dallo scorso anno, tra i primi in Italia, che aderisce al modello proposto dalla FISI –SALT (Sviluppo Atleta a Lungo Termine) e che prevede un circuito di tre gare riservato esclusivamente alle categorie superbaby e topolini, vale a dire nati negli anni dal 2015 al 2012. Alcuni sono scesi nel tracciato saltando alcune porte, altri, sfortunatamente, sono caduti, ma tutti sono stati felici di gareggiare e sicuramente tutti genitori sono stati fieri dei loro piccoli atleti che hanno sciato in una magnifica giornata di sole che si è conclusa con la premiazione. Una gara in cui, oltre che a divertirsi e a sciare, hanno imparato anche a perdere, senza drammi e senza ansie, perché la conquista vera era partecipare.   
 Giusto, però, applaudire e premiare anche chi è salito sul podio e i migliori 8 delle rispettive categorie che sono stati, a cominciare dai più piccoli, Giulia Archetto (sci club Napoli), nata nel 2015 è stata la migliore della categoria femminile, mentre Leonardo de Cinti (SAI) ha vinto tra i maschietti. Tra i topolini nati nel 2014 Carolina Comune dello Ski Tribe e Sergio de Luca di Roseto del SAI sono saliti salita sul gradino più alto del podio. Nella categoria super baby 2013 hanno vinto Benedetta Luise dello sci club Napoli e Giovanni Mastrangelo dello sci club Vesuvio.Tra i più grandi, si fa per dire, perché sono nati nel 2012, hanno vinto Dafne Colantoni del 3000 ski Race e Carlo Scarpone del SAI.   
 La prossima gara è in programma l’8 marzo con il Mini Mix, una specialità in cui i piccoli atleti si cimenteranno in un’alternanza di curve da gigante e slalom speciale con cambi di ritmo che rendono la gara più varia e divertente. Nella seconda metà di marzo si disputerà la terza prova, il Mini Cross con piccoli salti, piccoli dossi, cunette e curve paraboliche, una vera e propria giostra sulla neve.  

LEGGI ALTRO

31/01/2020
Carolli podio internazionale all’Alpe Cimbra

Argento nello slalom per l’atleta del Comitato Campano che corre con i colori del SAI Napoli 
Napoli 31 gennaio 2020 –   Primo podio internazionale per la sedicenne Francesca Carolli che conquista l’argento nello slalom dell’Alpe Cimbra FIS Children CUP. L’atleta abruzzese che veste i colori del SAI Napoli, allenata da Ferdinando Fossati, ha conquistato la piazza d’onore nella prima delle due gare in cui si è qualificata nei giorni scorsi a Folgaria, in Trentino, vincendo sia il gigante sia lo slalom.La distaccano dalla vincitrice, la croata Zrinka Ljutic solo 1”e 31 centesimi, una fuoriclasse che ha vinto già due gare di questa manifestazione nel 2018, ma “Chicca” ha messo tra lei e la terza, l’austriaca Viktoria Burgler, addirittura 1” e 74 centesimi.

“E’ stata veramente una bella soddisfazione arrivare sul podio. Ero molto preparata per questo slalom e sapevo di poter fare una bella gara –ha dichiarato al traguardo la Carolli -. Ho fatto una buona prima manche, anche se non ho proprio dato il massimo. La croata è stata mia avversaria anche in altre gare, è molto forte, ma non è impossibile da battere. Sono molto contenta di aver raggiunto questo risultato”. Il podio internazionale dell’Alpe Cimbra rappresenta per la giovane atleta un trampolino di lancio verso tanti meravigliosi traguardi. 
Questa manifestazione, che un tempo assegnava il Trofeo Topolino, è stata il palcoscenico di vittorie dei nostri più grandi campioni italiani, ma anche di tantissimi atleti che hanno poi dominato in Coppa del Mondo.  Domani in programma lo slalom gigante e poi Francesca Carolli partirà per la Spagna, dove è stata convocata dalla Federazione, all’inizio di Gennaio, nella squadra italiana che parteciperà all’OPA CUP che si disputerà a Baqueira Beret, sui Pirenei dall’8 al 13 febbraio.

LEGGI ALTRO

29/01/2020
Francesca Carolli qualificata all’Alpe Cimbra Fis CHI CUP

L‘atleta del Comitato campano ha vinto le due gare delle selezioni nazionali a Folgaria (TN) riservate agli U16. Domani la fase internazionale   

  Napoli 29 gennaio 2020 –  Sedici anni costellati di allenamenti, vittorie, anche qualche sconfitta, ma sempre vissuti con tanta grinta e tenacia, guidata dal suo talento, unico e da un team di allenatori capitanati da Ferdinando Fossati. Questa è Francesca Carolli, una sciatrice, la sciatrice del Comitato Campano che veste colori del SAI Napoli e che da oggi è sul tetto d’Italia. “Chicca”, che vive ad Avezzano, ha vinto, a Folgaria, in Trentino, le due gare valide come selezione nazionale per partecipare all’Alpe Cimbra, ex Trofeo Topolino, il 31 gennaio e il 1 febbraio. la gara internazionale considerato un vero Campionato del Mondo per la categoria under 16.  
 La Carolli ha vinto, con un distacco non indifferente sia lo slalom speciale, sia il gigante i cui risultati sono serviti per selezionare la squadra italiana che affronterà quelle di altre 39 nazioni partecipanti alla fase internazionale. Nello slalom ha commesso un piccolo errore in prima manche, ma lo ha usato per avere una spinta in più nella seconda, vincendo con 1”53 sulla seconda classificata. Ma chi la conosce lo sa, i pali stretti sono la sua specialità. Ha vinto anche i campionati italiani della sua categoria in slaom nel marzo del 2018, prima atleta del Comitato Campano a conquistare un titolo tricolore di categoria. Tutti hanno incrociato le dita e hanno sperato che fosse così anche nel gigante. E così è stato. 
  «Sono soddisfatta per la vittoria, non mi aspettavo di vincere anche in gigante - ha dichiarato alla fine della prova Francesca Carolli - Negli allenamenti recenti non avevo ottime sensazioni fra le porte larghe anche se i miei allenatori dicevano che stavo sciando bene. Evidentemente avevano ragione loro e li ringrazio per il supporto e il lavoro che stanno facendo per me. Prima dello start avevo le gambe un tantino indurite per il fatto che è stata ritardata la partenza per le condizioni meteo. Poi non ci ho più pensato dando il tutto per tutto con un eccellente pettorale ed è arrivato il successo. Dedico la vittoria a papà Andrea e mamma Michela. Spero di disputare tre ottime gare nella fase internazionale». 
 Se è vero che da anni l'evento rappresenta il trampolino di lancio degli atleti nel Circo Bianco, Chicca si è ritagliata un posto d'onore nella storia dello sci giovanile. Due gare perfette, che la proiettano direttamente su un palcoscenico molto più ampio. La fase internazionale dell'Alpe Cimbra che tanti campioni ha consacrato, da Alberto Tomba a Mikaela Schiffrin, da Sofia Goggia a Marcel Hircher e a Dominik Paris che lo ha battuto nel gigante del 2004, si aprirà oggi col Team Event, un parallelo in notturna al Fondo Grande della località sciistica trentina.            
 Ma i suoi impegni internazionali non finiscono qui. La Carolli, infatti, è stata selezionata  all’inizio di gennaio e dalla DASA (direzione agonistica sci alpino della Federazione Italiana Sport Invernali) per partecipare all’Opa Cup, dall’8 al 13 febbraio, la prestigiosa gara internazionale che si correrà in Spagna, a Baqueira Beret. In tutto parteciperanno 11 atleti e 9 atlete in rappresentanza dell’Italia.

LEGGI ALTRO

17/12/2019
Premiati al CONI i campioni dello sci 2019

La Giordano è l’atleta dell’anno. La Coppa CAM 2020 intitolata a Emilio Buccafusca. Assegnati oltre 90 premi ai migliori di tutte le categorie, dai super baby ai master. 
  Napoli, 16 dicembre 2019 – E’ Flavia Giordano, l’atleta dell’anno per il Comitato Campano della Federazione Sport Invernali. La sciatrice napoletana cresciuta con i colori del SAI Napoli e da quest’anno passata al gruppo sportivo dei Carabinieri, è stata la migliore della stagione 2018/19. Il riconoscimento le è stato assegnato dal presidente del CAM Agostino Felsani, in occasione della cerimonia d’inaugurazione della stagione agonistica invernale 2019/20, nella sede del Coni di Napoli. 
 Altri due premi speciali sono andati a Francesca Carolli del SAI Napoli, terza ai Campionati Italiani Children e finalista al "Pinocchio Internazionale" e a Giada d’Antonio, dello sci club Vesuvio, che ha vinto la finale nazionale Baby del “Pinocchio sugli sci”, primeggiando in numerose competizioni nella scorsa stagione.   
 Sono stati assegnati quasi 90 riconoscimenti nel corso della cerimonia agli sciatori campani che hanno gareggiato, non solo sulle piste abruzzesi, ma anche in campo nazionale e internazionale, in tutte le categorie, dai piccoli super baby ai Master, riconoscendo non solo i risultati, ma anche il grande impegno e la passione che li spinge.   Con la Coppa CAM 2019 sono stati premiati i migliori Children, Giovani, Senior e Master (dai 13 anni in su) del circuito di gare del Comitato Regionale. Il prossimo anno la Coppa sarà intitolata ad Emilio Buccafusca, pioniere dello sci napoletano e grande dirigente sportivo della nostra famiglia degli sport invernali. A trenta anni della sua scomparsa il Consiglio Direttivo del Comitato ha voluto ricordarlo per quanta parte della sua vita abbia dedicato allo sci campano, oltre ad essere un chirurgo ortopedico, giornalista-scrittore e persino pittore.   
 Premiati i vincitori del Campionato Regionale e i piccoli partecipanti al “Trofeo dei Giganti” che hanno ottenuto i migliori punteggi nelle 5 gare di  slalom Gigante, organizzati da altrettanti sci club e che rappresentano ormai appuntamenti ricorrenti del calendario delle competizioni regionali. Nella categoria Cuccioli il trofeo, intitolato a Sergio Contardi Falco, è andato a quattro piccoli sciatori di 11 e 12  anni.                                                                                                 
         Quest’anno, per la prima volta il Comitato Campano ha premiato non solo i campioni di sci alpino, ma anche quelli dello snowboard grazie ai risultati che due ragazzi si sono piazzati nei primi 10  ai Campionati italiani Children. Un brindisi alla neve, da poco “ atterrata” nelle località sciistiche, ha concluso la cerimonia di premiazione, con un appuntamento alle prime gare di stagione in programma nei primi giorni di gennaio.  

LEGGI ALTRO

08/04/2019
 Finale di stagione agli U12 con Semire Daudi podio Nazionale

 Argento per Semire Daudi, sci club Aremogna alla finale Nazionale del Sestriere. La squadra campana qualificata con 55 i piccoli atleti di nove sci club campani.  

Napoli, 8 aprile 2019 – Una piccola Olimpiade al Sestriere (TO) dove i migliori sciatori  d’Italia, di 11 e 12 anni  hanno partecipato al Criterium Nazionale Cuccioli 2019. Il comitato Campano ha qualificato una squadra di 55 atleti da cui è stato creato un team che ha partecipato alle due gare che si sono disputate nello scorso week end.   

 Semire Daudi, dello sci club Aremogna, ha conquistato la medaglia d’argento nella prima specialità, lo skicross, nella categoria under 12. Un podio che inorgoglisce il nostro comitato e che conferma l’ottima forma della piccola atleta napoletana, che nella fase regionale era arrivata al primo posto in tutte le specialità e che ha conquistato molti podi nelle gare appenniniche in questa stagione. La portabandiera del nostro comitato, nello slalom speciale del Criterium Nazionale si è classificata all’ottavo posto. Atre ottime prestazioni sono state ottenute da due atlete del SAI Lucrezia de Maria e Vittoria Pinci, che si sono classificate  in slalom rispettivamente al 25° e 26° posto.   

 Nella categoria maschile degli Under 12 Valerio Taricani del SAI Napoli si è classificato al 10° posto tra i pali stretti e al 15° nello Ski Cross. A soli 37 centesimi di secondo, in questa specialità Niccolò Troiano (sci club Posillipo) si è classificato al 20° posto e Luigi Attanasio del Settecolli al 23°. Quest’ultimo è arrivato 35° in skicross, specialità in cui Alessandro Napolitano del 3punto3 ha concluso in al 49°  posizione.   

 Tra gli Under 11 femminile i migliori piazzamenti del Comitato Campano sono stati quello di Rebecca Bianco (25°) del SAI nello Ski Cross e della sua compagna di club Vera Cantalupo del SAI, arrivata 26^ in slalom. A discipline invertite, invece sono arrivate rispettivamente  50° e 49°. Tra i maschi Giosuè Langella dello sci club Napoli, che ha chiuso le due manche al 28° posto ed è stato comunque il migliore del comitato nello Ski Cross. Da segnalare un 52° posto di Orazio Rizzo nello slalom.  

 Questa gara chiude di fatto la stagione agonistica 2018/2019  dello sci campano, costellata di successi nazionali in tutte le categorie, dai più piccoli ai più grandi atleti, sia d’età, sia di valore. Un movimento che vede ogni anno un trand di crescita esponenziale degli iscritti alla Federazione, come non accade in nessuna altro comitato italiano, ma soprattutto un innalzamento progressivo del livello tecnico testimoniato dalla presenza sulle piste di gara nazionali e internazionali dei nostri atleti.      

 

LEGGI ALTRO

05/04/2019
Carolli, 4° in SL nella fase Internazionale del Pinocchio

L’atleta del Sai perde il podio per un soffio, ma è seconda sia delle italiane sia delle under15
Napoli, 5 aprile 2019 – Altro successo per Francesca Carolli sciatrice del Comitato Campano che ha conquistato oggi il quarto posto in slalom, nella finale Internazionale del Pinocchio sugli Sci all’Abetone. 
La fortissima atleta del SAI Napoli, ha sfiorato il podio di soli 11 centesimi di secondo nella somma dei tempi dopo aver  concluso la prima manche al terzo posto nella categoria allievi.   
 La Carolli, classe 2003, è stata preceduta dall’italiana Beatrice Sola (2004), che ha vinto seguita dall’austriaca Natalie Falch (2003) e dalla canadese Megam Heckey (2004).    
 “Chicca” ha conquistato il posto nel team azzurro per partecipare alla fase internazionale, alla quale parteciperanno 33 delegazioni da tutto il mondo (persino dalla Nuova Zelanda e dalla Cina), grazie al terzo posto in slalom nella fase nazionale dove si è anche classificata 8° nel gigante.  
Domani in programma lo slalom Gigante che conclude  la manifestazione.   Nel medagliere del Comitato Campano dopo le finali nazionali della più importante competizione per sciatori dagli 8 ai 16 anni, contano tanto anche la medaglia d’oro vinta da Giada d’Antonio, portacolori dello sci club Vesuvio e il bronzo vinto  dal piccolo Tommaso Zanardi del SAI al suo primo anno al Pinocchio.

LEGGI ALTRO

04/04/2019
Tre medaglie al Pinocchio sugli Sci per gli atleti campani

Oro strepitoso per Giada d’Antonio e bronzo per Tommaso Zanardi nei baby. La Carolli col bronzo si qualifica per la fase internazionale    
  Napoli, 4 aprile 2019 – Torna vincente la squadra del Comitato Campano dopo cinque giorni di gare all’Abetone (PT) dove si sono disputate le finali nazionali del Trofeo Pinocchio sugli Sci, la più importante competizione per sciatori dagli 8 ai 16 anni.  Un vero Campo dei Miracoli, direbbe Collodi, dove nascono i talenti dello sci del domani e i ragazzi del CAM ne hanno dato dimostrazione. 
 La prima è stata sicuramente Giada d’Antonio, portacolori dello sci club Vesuvio, un vero talento in miniatura che scende nei tracciati con una naturalezza unica e stravince senza apparente sforzo. Giada, infatti, ha conquistato il Pinocchio d’Oro, nella categoria Baby 2 con oltre 2 secondi di vantaggio sulla seconda classificata. È il secondo successo nazionale quest’anno per la fortissima atleta del nostro comitato che aveva già conquistato l’oro alla finale italiana dei Gran Premio Giovanissimi a Sestola pochi giorni fa con lo stesso distacco. D’altronde Giada ha dimostrato già l’anno scorso, al suo debutto Nazionale al Pinocchio di essere un vero fenomeno, perché anche nel 2018 fu la prima d’Italia nella sua categoria.  
 Quest’anno ha invece debuttato nei baby (primo anno di categoria) il piccolo Tommaso Zanardi del SAI che ha subito conquistato il podio, mettendo al collo una medaglia di bronzo.    

 Stesso sci club e stessa medaglia per Francesca Carolli, in slalom che vale quasi quanto una d’oro. Chicca, infatti, ha avuto un cedimento in prima manche e cadendo, rialzandosi e continuando ha concluso la prova al 13° posto con 2 secondi di svantaggio. Ma nella seconda manche la campionessa italiana di slalom 2018 non poteva certo arrendersi. Al cancelletto di partenza della seconda manche la Carolli era un concentrato di energia, grinta, rabbia, ma anche talento, forza fisica e tecnica. Ed ecco che con una prova strepitosa è riuscita a realizzare il secondo miglior tempo di manche con  1/10 di secondo di distacco e a risalire ben 10 posizioni, chiudendo la gara al 3° posto.  
Questo le ha consentito di entrare nel team italiano che accede alla fase internazionale che si svolgerà il 5 e 6 aprile ed alla quale parteciperanno 33 delegazioni da tutto il mondo, persino dalla Nuova Zelanda e dalla Cina.  
 La squadra del Comitato Campano, in trasferta all’Abetone, era composta da 55 piccoli campioni che hanno dato il meglio di sé e che hanno vissuto un’esperienza unica. Ma solo altre due piccole sciatrici sono riuscite ad entrare nella rosa dei primi 10 che salgono sul grande palco del Pinocchio all’Abetone, Sofia de Nunzio dello sci club Napoli che si è classificata in ottava posizione nella categoria dei più piccoli (under8) e Semire Daudi, dello sci club Aremogna, arrivata 10^ nella categoria   cuccioli (U12).

 

LEGGI ALTRO

28/03/2019
Bronzo ai Campionati Italiani per Francesca Carolli

L’atleta del Comitato Campano del SAI Napoli ha conquistato il terzo posto
in SuperG e un quarto nello slalom agli italiani a Sarentino in Alto Adige   Napoli, 28 marzo2019 – Francesca Carolli, risale sul podio dei Campionati Italiani Children, un anno dopo, conquistando la medaglia di bronzo della categoria allievi nel SuperG, disputato oggi a Sarentino (BZ).

L'atleta del SAI Napoli la scorsa stagione ha vinto il titolo italiano in slalom e l'argento in Gigante. Quest'anno ha ottenuto un quarto posto tra i pali stretti, ma è prima tra le sue coetanee, vale a dire tra quelle nate nel 2004, e purtroppo, è caduta in prima manche nel Gigante. 
Il terzo posto in SuperG è stato proprio un bel riscatto che ha dimostrato che la sua specialità è la determinazione.

Nella categoria allievi maschile Pierluca Panza del SAI Napoli ha realizzato il miglior piazzamento del comitato in superG arrivando al 28.mo posto e secondo atleta dei comitati appenninici, preceduto da Alberto Cellie del CAE, medaglia di bronzo, che lo ha distaccato di meno di 2 secondi. Nei giorni scorsi Panza ha collezionato un 30° posto in slalom ed  un 39° in gigante.
          Tra i Ragazzi (under14), che hanno gareggiato oggi nel Gigante, Gaia de Vita, dello sci club Aremogna, è stata la migliore del Comitato concludendo la gara con il 28° tempo. Anche ieri nello slalom Gaia è stata la migliore della squadra campana classificandosi al 30° posto.   Nei giorni scorsi si è disputato il SuperG Ragazzi in cui i migliori nostri atleti sono stati  Sofia Sorrentino, dello sci club Napoli e Francesco Marasco del SAI che si sono classificati entrambi al 34.mo posto nelle rispettive categorie. Francesco, però è risultato il primo tra degli atleti dell'Appennino.    Il Comitato Campano, grazie ai punteggi realizzati dai suoi atleti è l’8° comitato italiano, secondo tra quelli appenninici, preceduto dal Comitato Appennino Emiliano.

 

LEGGI ALTRO

18/03/2019
Assegnati i titoli regionali in superg

Dopo l'ultima specialità dei Campionati Regionali  i migliori  sciatori campani saranno  impegnati fino al 7 aprile nelle finali nazionali   
  Napoli, 18 marzo2019 – Sulla pista delle Gravare a Roccaraso sì è svolta l’ultima prova dei Campionati Ragionali Campani di sci nella specialità SuperG. Una gara organizzata da un pool di sci club, ultima del calendario regionale prima delle finali nazionali e dei Campionati Italiani delle varie categorie in programma fino al prossimo 7 aprile.  

 Vince per la prima volta un titolo regionale Sofia Sorrentino dello sci club Napoli, nella categoria Ragazzi precedendo le sue compagna di squadra: Carolina Amirante e Annarita Panza, che hanno formato un intero podio coi colori giallobu. Nella categoria Maschile Francesco Marasco, del SAI, corona una splendida stagione vincendo il supergG con 3/10 di  secondo di vantaggio su Simone Alvino dello sci Club Napoli, seguito da un altro saino, Giulio Minervini. 

   Tutto del SAI, invece, il podio delle Allieve con in testa Francesca Carolli che chiude la stagione regionale con la vittoria anche nella terza disciplina, dopo quella in slalom e gigante, precedendo le compagne di squadra Giulia Marasco e Ginevra Izzo. Nella categoria maschile il titolo va a Pierluca Panza (SAI) che riesce a soffiarlo ad Aldo Brancaccio del Napoli per soli 6 centesimi. Terzo Roberto Florio dello sci club Posillipo.     

      Nella categoria Giovani trionfa lo sci club Napoli che si aggiudica le vittorie con Vincenzo Iorio e Ludovica Fabbio che sale sul podio con le sue compagne di club Giorgia Colace e Lorenza Troianiello.   

  I prossimi impegni degli sciatori campani sono tutti nazionali. I primi ad affrontare impegni italiani saranno ragazzi e allievi (under 14 e U16) che a Sarentino (Bz) saranno impegnati dal 25 al 29 marzo nelle 4 discipline che assegnano il titolo di Campione Italiano.  Lo scorso anno il nostro comitato ha conquistato un titolo italiano di Slalom, grazie  Francesca Carolli (SAI), che ha vinto anche un argento  nel gigante ragazze ed a Michelle Valentini (Aremogna) seconda tra le allieve.  

  Il 30 marzo, invece, iniziano le finali del Pinocchio sugli sci all’Abetone (Pt) alle quali il CAM partecipa con una squadra di oltre 50 atleti dai 9 ai 16 anni. Anche qui il comitato campano detiene il titolo 2018, conquistato da Giada d’Antonio dello sci club Vesuvio, che ha vinto, nella scorsa edizione, nella categoria Under 9. 

   Al Sestriere (TO), nel week end del 6 e 7 aprile è  in programma il Criterium Nazionale Under 12. Lo scorso anno l’atleta del CAM Carlotta Caloro dello sci club Napoli, ha sfiorato il tricolore. Dopo una splendida prima manche, dove registrava il miglior tempo con oltre mezzo secondo di vantaggio, purtroppo, non arrivò al traguardo nella seconda manche.

LEGGI ALTRO

06/03/2019
Campionati Regionali, pieno di titoli per De Vita Carolli e Sanelli

Disputati a Roccaraso  lo slalom e il gigante che hanno  assegnano 13 titoli di Campione 2019 del Comitato Campano 
Napoli, 6 marzo 2019 – Sono tre gli atleti campani che hanno fatto en plein conquistando i titoli di campione regionale 2019 sia in slalom sia in gigante, Gaia de Vita e Paolo Sanelli dello sci club Aremogna e Francesca Carolli del SAI Napoli, nelle gare che si sono disputate nei giorni scorsi .  
Nella categoria Ragazzi (U14) la de Rosa ha preceduto, nello slalom di sabato e organizzato dallo sci club Aremogna sulla Pista Crete Rosse di Montepratello, Chiara Sarubbi (SAI Napoli) e Annarita Panza (sc Napoli). Nel gigante, organizzato lunedì dallo sci club Vesuvio, che ha assegnato il trofeo Teknowool l’atleta dell’Aremogna ha superato Beatrice d’Acunto del SAI e Carolina Amirante dello sci club Napoli. 
Senza storia le vittorie di Francesca Carolli del SAI Napoli tra le Allieve (U16), nelle due specialità. La campionessa, detentrice di entrambi i titoli che lo scorso ha vinto nella categoria Ragazze, nonostante il cambio di categoria ha confermato la sua superiorità. Nello slalom ha preceduto la compagna di squadra Ginevra Izzo e Alessia Attolini (sc Aremogna) e nel gigante Laura Peluso (SAI) e Sveva Limauro (sc Vesuvio). 
Anche Paolo Sanelli, Sci club Aremogna conquistato entrambi i titoli di Campione regionale del Comitato Campano. Nello slalom ha vinto tallonato da Pierluca Panza del SAI, che nonostante abbia fatto registrare il miglior tempo nella seconda manche, non è andato oltre l’argento. Terzo è arrivato Alberto Minucci del SAI che nel gigante ha preceduto Luigi de Conciliis (sc Napoli). 
Altri titoli regionali sono stati vinti dai Ragazzi da da Giulio Minervini del SAI, nei pali stretti, che ha vinto su Orazio Rizzo e Gustavo Baculo dello sci club Aremogna. Nel Gigante il titolo è andato ad un altro saino, Francesco Marasco che realizzato il miglior seguito da Edoardo Romano (SC Vesuvio) e Alessandro Quaranta (SAI)
 Sabato nella categoria Giovani si sono laureati Campioni regionali 2019 di Slalom Ylenia Le Donne dello sci club Aremogna seguita sul podio da Giorgia Colace (sc Napoli) e Maria Amicone (sc Aremogna) e Leonardo   (sc 3punto3) che ha preceduto Gaetano Casera dello sci club Vesuvio. Nella categoria Master, l’unico titolo assegnato, quello dello slalom (il gigante di sì correrà sabato prossimo) ha confermato il titolo Enrico Vigo dello sci club FreeSki che lo ha vinto già lo scorso anno. 
Il titolo regionale di Gigante nella categoria femminile Giovani, è andato a Lorenza Troianiello dello sci club Napoli  seguita in classifica da  Ylenia Le Donne e  Nicole Valentini  (sc Aremogna) e nella maschile Massimo Valentini (sc Aremogna)  secondo il suo compagno di club Antonio Strizzi e Gianlorenzo Marino (sc 3punto3)  
Il calendario di gare dei Campionati Regionali prevedeva altre due prove, ma le condizioni del neve  e del meteo però, hanno costretto gli sci club organizzatori a stravolgere il programma e ad annullare la prova di ski cross e rinviare in data da destinarsi la gara di Super Gigante.

LEGGI ALTRO

28/02/2019
Settimana di Carnevale ricca di eventi e gare per gli sciatori campani

 In 9 giorni ben 12 gare dai Campionati regionali, alle selezioni  per il Pinocchio sugli sci, dal nuovo Criterium MiniSci, ai Trofei storici ed anche una gara in notturna   
  Napoli, 28 febbraio 2019– Sabato 2 marzo comincia la lunga settimana di Carnevale in cui saranno impegnate tutte le categorie (dai 6 anni agli 80), sulle piste dell’Alto Sangro a Roccaraso, con 12 gare di sci, che vede come organizzatori ben 9 sci club del Comitato Campano.    Si inizia con i Campionati Regionali in cui si assegnano i titoli del 2019 per le categorie Ragazzi, Allievi, Giovani e Senior. 
La prima delle prove è la gara di gigante, organizzata dallo sci club Vesuvio che mette in palio il Trofeo Teknowool, in programma sabato 2 marzo. Domenica 3 marzo sarà lo sci club Aremogna ad organizzare lo slalom che assegna il 2° Trofeo Aremogna e  i titoli di campione regionali a tutte le categorie, compresi gli atleti della categoria Master. Lunedì 4, invece, prove di SuperG per Children, Giovani e Senior che saranno in gara per il titolo regionale il giorno successivo (martedì 5), organizzato da un pool di sci club campani.   I campioni da sfidare sono Flavia Diletta Giordano e Arnaldo Fenelli del SAI Napoli, che lo scorso anno sono stati gli unici due atleti che hanno conquistato i titoli in tutte le specialità dei Campionati, nelle categorie aspiranti e giovani.  
 In questa settimana si disputano anche 5 dei 6 trofei storici, messi in palio da altrettanti Sci club, che fanno parte del Circuito dei Giganti, riservate alle categorie under 12. Domenica 3, la prima gara in cui saranno in pista i piccoli atleti delle categoria Cuccioli, Super Baby e anche i Topolini (nati dal 2013 in poi) nello slalom Gigante in cui lo sci club 0.40 mette in palio il Trofeo Egidio Amato. Viene recuperata, sulla stessa pista anche la selezione regionale per la categoria Baby (U10/U9) per definire la squadra che avrà accesso alla fase nazionale del Pinocchio sugli Sci, in programma all’Abetone alla fine del mese di marzo.  
 Martedì 5 marzo lo sci club Posillipo organizza la prima gara in notturna sulla pista illuminata di Vallefura a Pescocostanzo per le categorie SuperBaby, Baby e Cuccioli (6-12 anni). Il Gigante, che assegna il Trofeo Rizzo, prenderà il via alle 17,30. Al termine si svolgerà una fiaccolata con 100 sciatori che scenderanno sulla pista della gara fino al traguardo dove saranno premiati i concorrenti.    
Mercoledì 6 ritorna il Criterium Minisci, con la seconda delle tre prove organizzata dagli sci club Napoli, 2010, SAI e 3punto3. Questa volta i piccoli concorrenti si cimenteranno nel MiniMix, una gara che prevede l’alternanza di slalom e gigante con vari cambi di ritmo. Il circuito è stato ideato per dare un approccio più giocoso alle gare dei più piccoli, aiutandoli, nello stesso tempo, a sviluppare varie capacità motorie.   
 Si ritorna a gareggiare il venerdì 8 marzo, con il terzo Trofeo della settimana riservato alle categorie al di sotto dei 12 anni e valido per il “Circuito dei Giganti” del Comitato Campano. Ad organizzarlo lo sci club Freeski  che mette in palio il Trofeo Ventrella.   
 Nel fine settimana tornano in campo, dopo i Campionati Italiani della scorsa settimana, i Master con le ultime due gare del Circuito Master Mind, la prima delle quali assegna anche il titolo di Campione Regionale, organizzate dallo sci club 0.40. Sempre sabato 9 i Children, Giovani e Senior saranno in gara nel Trofeo Minopoli, organizzato dallo sci club 3punto3 che concluderà la settimana con due gare di Gigante, la seconda delle quali è in programma domenica ed è riservata  alle categorie under 12.

LEGGI ALTRO

25/02/2019
Cam, Puca e la Vannucci campioni italiani Master. Il Trofeo Kühne va a Firenze

 Ai Campionati Italiani organizzati dallo sci club 3punto3 a Roccaraso, assegnati 23 titoli tricolori, nelle diverse categorie master,  in tre gare disputate sulle piste dell’Alto Sangro   Napoli, 25 febbraio 2019 – Gianfredo Puca del Sai Napoli ( nella foto) e Francesca Vannucci dello sci club Posillipo sono i Campioni Italiani Master, rispettivamente nello Speciale e nel Gigante, gare appena concluse nel week end a Roccaraso e organizzate dallo sci club 3 punto 3.   
 Grande successo per gli atleti del Comitato Campano che hanno conquistato anche 6 piazze d’onore. Gianfredo Puca, infatti, ha portato via oltre il titolo anche due medaglie d’argento una nel SuperG di venerdì sulla pista Capriolo delle Gravare e l’altra nello slalom, in categoria Master C10. Mika Falco dello sci club Napoli in categoria MD10 è tornata a casa con due medaglie al collo, una vinta in gigante ed una in slalom. Domenica, invece si sono laureati vice campioni italiani anche Carlo Langella dello sci club 3punto3, in slalom e Mara Beraha del Sai Napoli in categoria D3, in gigante.   
 Ha sfiorato il podio Andrea Ballabio, quarto per 7 decimi  in gigante, ma vittorioso per aver creato con gli organizzatori dello sci club 3punto 3 una bella iniziativa per raccogliere fondi per Telethon, da destinare alla ricerca.   I
l Trofeo Italo Kühne, giornalista Rai e grande appassionato di sci, è stato assegnato al miglior team Italiano, lo sci club Marzocco di Firenze che ha raccolto il maggior numero di punto con i propri atleti e che ha superato la squadra veneta dello sci club Marzotto e il team dello sci club 18 di Cortina d’Ampezzo.   Le due gare di slalom e di gigante sono state disputate nella stessa giornata a causa del maltempo che ha impedito, sabato, ogni attività. Il team tecnico degli organizzatori, capitanato da Andrea Barulli, è riuscito a tracciare due giganti, uno sul Pallottieri ed uno sulla Canguro e, successivamente,  due linee di speciale  sulla pista di Pizzalto, garantendo la conclusione di entrambe le gare entro le  13.00.  
 Gli organizzatori dello sci club napoletano 3Punto3, i primi partenopei ad organizzare un campionato Italiano di sci, hanno accolto oltre 300 atleti provenienti da tutta Italia sulle piste dell’Alto Sangro ed hanno creato  tensostruttura a Pizzalto, denominata CasaMaster,  che è stato il punto di aggregazione degli atleti,  dove si sono svolte non solo le premiazioni, ma anche i sorteggi di premi  per i partecipanti e i gemellaggi gastronomici tra le due regioni ospitanti, Campania e Abruzzo.   
  “Abbiamo ricevuto i complimenti degli atleti di tutta Italia - afferma con soddisfazione Antonio Barulli, presidente dello sci Club 3Punto3, organizzatore dei CIM - e questo corona ogni nostro sforzo. Un ringraziamento lo rivolgo al Comune di Roccaraso, al Comprensorio Alto Sangro ed alle famiglie Del Castello e Colecchi, proprietari di Aremogna e Pizzalto, per l’aiuto offerto. Ora, grazie a questo format che si avvale anche di tanti imprenditori privati, punteremo ad organizzare un altro evento internazionale”. 
   Il campionato Italiano Master di sci alpino è realizzato grazie al contributo del Comune di Roccaraso, del Comprensorio dell’Alto Sangro, FISI-Cam e Fondazione Telethon   

LEGGI ALTRO

18/02/2019
 Tre giorni di gare per gli U12 del Comitato Campano

 Tre specialità e due reginette incontrastate. Sbancano con tre ori  la Daudi dell’Aremogna,  tra  cuccioli  e la baby de Nunzio dello sci club Napoli.   
  Napoli, 18 febbraio 2019 – Da sabato a lunedì, si è disputato il 1° Criterium Regionale per gli sciatori delle categorie ai 9 ai 12 anni organizzato dallo sci club Napoli e lo sci club Vesuvio hanno a Roccaraso. 
 Semire Daudi dello sci club Aremogna ha conquistato l’oro in tutte le specialità nella categoria cuccioli 2, (i più grandi) nello skicross di sabato, nel gigante di domenica e nello slalom di oggi.  Sicuramente sarà la portabandiera del Comitato Campano al Criterium Nazionale si svolgerà ad aprile al Sestriere (TO).  I cuccioli (11 e 12 anni), infatti,  hanno sostenuto le prove  anche per acquisire il  punteggio per essere inseriti nella squadra del Comitato Campano che parteciperà a quello che rappresenta il Campionato Italiano della categoria.  Due medaglie d’oro nella categoria maschile per Valerio Taricani del SAI, in skicross e GS, mentre lo slalom se l’è aggiudicato Luigi Attanasio dello sci club Settecolli.    Tra i cuccioli 1 due primi posti anche per Giosuè Langella dello sci club Napoli in Skicross  e Slalom, le due specialità che si disputeranno in Piemonte al Criterium Nazionale,  mentre Lorenzo Rizzo, dell’Aremogna  ha vinto il gigante. Nella categoria femminile Asia Caronti dei Lupi Gialli ha primeggiato nello Skicross, Vera Cantalupo del SAI in Gigante e la sua compagna di squadra Rebecca Bianco, tra i pali stretti.    

  Una reginetta c’è stata anche nella categoria baby dove la Piccola Sofia De Nunzio dello sci club Napoli, ha primeggiato nelle  tre le specialità nella categoria femminile delle più piccole (under 9). Giada d’Antonio dello sci club Vesuvio, ha vinto tra i pali stretti e nello skicross lasciando la vittoria a Carola Maione nel Gigante.    
Nella categoria baby 1 maschile ci sono stati invece tre vincitori: Jacopo Mander dello sci club Napoli che il primo giorno ha vinto nella disciplina dei salti e paraboliche,  Jacopo Ferrara dello sci club 3000 che si è aggiudicato il gigante  e Tommaso Zanardi del SAI che è salito sul  gradino più alto del podio in slalom.  Tra i baby 2, invece, Giancarlo Ferrara ha primeggiato nel gigante e slalom, mentre la vittoria del primo giorno di gare, in  skicross, è andata a  Nicola Spada  dello sci club Posillipo. 
     “Abbiamo voluto riservare una particolare attenzione alla categoria Cuccioli creando questo evento, nel calendario stagionale – dichiara Agostino Felsani, presidente del Comitato regionale della FISI – La  Federazione ha istituito da quest’anno delle graduatorie per gli under 12  che  denotano l’interesse a carattere nazionale.  Il nostro comitato ha ottenuto in passato, ai campionati italiani, grandi soddifazioni con piazzamenti e risultati ai vertici della classifica. Siamo lavorando per consolidarli”  

LEGGI ALTRO

15/02/2019
Il Comitato Campano inventa Mini Sci per i piccoli atleti

In soffitta il classico slalom gigante per baby sciatori: gare con percorsi vari e articolati. Divertimento e sviluppo motorio priorità assolute per diventare un atleta
         Napoli, 14 febbraio 2019 – Ormai i piccoli sciatori sono veramente piccoli. Hanno tre anni quando cominciano a scivolare sulle piste innevate e quattro quando si lanciano nelle prime garette. Spesso partono per ultimi dopo 200 concorrenti e la distanza tra una porta e l’altra sembra eterna. L’attesa e l’ansia li spaventano, per non parlare delle aspettative dei genitori. Poi i piccoli sciatori crescono e macinano pali su pali, in allenamento, sperano di trasformarsi in piccoli campioni. Si allenano fanno tante gare e magari quando arrivano a 15 anni, molti sono stufi e  abbandonano dopo tutto il sacrificio fatto. 
   Il Comitato Campano, tra i primi in Italia, aderisce al modello proposto dalla FISI –SALT (Sviluppo Atleta a Lungo Termine) ed ha inserito nel proprio calendario il Criterium Mini Sci, un circuito di tre gare riservato esclusivamente ai superbaby e topolini, vale a dire nati negli anni dal 2011 al 2014.   
 L’idea è della Commissione Sci Alpino del CAM, composta da tecnici federali e presieduta dal consigliere  Roberta Cataldi “Il Comitato Campano si pone all’avanguardia in Italia con questo circuito che prevede tre  gare (non agonistiche) con tracciati in cui vengono inseriti cambi di ritmo, saltini e piccoli ostacoli - continua la presidente - Questo progetto, non solo ha lo scopo di stimolare lo sviluppo delle abilità motorie e delle capacità coordinative (età sensibile 6 -12 anni), ma cerca di rendere più giocoso il momento della competizione, al fine e di ridurre l’ansia e la paura che spesso compromettono il risultato e  di evitare la perdita di motivazione  che induce i ragazzi  ad abbandonare lo sport”   
 Gli appuntamenti sono il 17 febbraio, il 6 e il 30 marzo con unica iscrizione. Le gare alle quali sono stati invitati a partecipare anche  gli altri Comitati regionali, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Calabria e Sicilia, si disputeranno a Roccaraso.   
 Domenica i superbaby e topolini saranno al cancelletto di partenza con il pettorale e una bellissima felpa che ritrae la mascotte del circuito che riceveranno  in omaggio al momento dell’iscrizione unica per le tre gare in programma.   
  La prima gara in programma il mini cross, dove saltini, onde e curve paraboliche rappresentano un’ottima occasione per sviluppare le abilità motorie che si ritroveranno, non solo nella loro vita sportiva, ma anche in quella di tutti i giorni. 
 Il prossimo impegno il 6 marzo con la gara mini mix, per imparare i cambi di ritmo, con alternanza di pali stretti e curve da gigante. 
 Chiude il circuito, il 30 marzo il mini GS, un primo approccio con lo slalom Gigante in cui le distanze  tra le porte sono proporzionali al loro fisico e alle loro capacità.  La gare sono organizzate grazie alla collaborazione dei quattro sci club del Comitato Campano, lo sci club Napoli, il SAI, lo sci club 3punto3 e lo sci club 2010.    

LEGGI ALTRO

11/02/2019
Criterium Interappenninico, 9 medaglie per lo sci campano

Si sono disputate a Campitello Matese, i Molise, le gare di tre specialità. La squadra del Comitato Campano chiude al secondo posto tra le 11 regioni in gara   
  Napoli, 9 febbraio 2019 – Nove in tutto le medaglie conquistate dagli atleti del Comitato Campano al Criterium Interappenninico di Sci Alpino, che si è appena concluso a Campitello Matese (CB), riservato ai giovani sciatori dai 13 ai 16 anni. 
I successi degli sciatori campani hanno permesso al CAM, il comitato Campano della Federazione Italiana Sport Invernali, di conquistare il secondo posto della classifica delle regioni dell’Appennino, superato solo dal Comitato Emiliano. Due ori, tre argenti e quattro bronzi sono stati vinti nelle discipline dello Speciale, del Gigante e del SuperG.     

Le due medaglie d’oro sono state conquistate da due atleti del SAI Napoli, Francesco Marasco, in gigante nella categoria ragazzi, che ha vinto anche un bronzo in superG e Pierluca Panza, nel superG degli Allievi, categoria in cui ha vinto anche l’argento del gigante.   
 Il secondo posto del podio è stato conquistato, nella prima giornata di gare, da Giulia Claar dello sci club Aremogna, nello slalom categoria ragazzi salendo per la prima volta su un podio interappenninico. Vale tanto anche la medaglia d’argento per Francesca Carolli del SAI Napoli vinta nel superG che ha interrotto, finalmente, la serie sfortunata che l’ha vista uscire di gara  sia  in slalom, sia in gigante in questo Criterium. Nelle gare molisane le sue linee non hanno coinciso con i tracciati un po’ segnati, ma è riuscita a guadagnare il podio nella disciplina più veloce.  
 Le altre tre medaglie di bronzo le hanno infilate al collo Albero Minucci (SAI), nello slalom allievi, Carlotta Caloro dello sci club Napoli nel gigante categoria ragazze e la sua compagna di squadra Annarita Panza nel superG in cui la Caloro ha sfiorato il podio per poco meno di 2 decimi di secondo.  

 Le gare del Criterium, al quale hanno partecipato quasi 300 atleti di 13 regioni appenniniche rappresentate da 11 comitati, hanno preso il via lunedì 4 febbraio con lo slalom speciale. La gara, però, è stata sospesa dopo la discesa di 164 concorrenti, a causa della nebbia fitta e il giorno dopo si è ripartiti per la seconda prova.  Mercoledì si è fermato tutto a causa della nebbia nella prima parte della mattina e del vento in quot, ma il giorno successivo lo slalom gigante è stato disputato in una giornata di sole che ha premiato le attese.  Il Criterium si è concluso venerdì,  la disciplina più veloce, il superG.         

LEGGI ALTRO

05/02/2019
Criterium Interappenninico 2019 Chidren a Campitello Matese

 Torna il grande sci nella stazione molisana.  Il CAM partecipa con uno squadrone di 63 sciatori per difendere il medagliere del 2018     Napoli, 2 febbraio 2019 - Si disputerà da lunedì 4 a venerdì 8 febbraio a Campitello Matese (CB) il Criterium Interappenninico per la categoria Children (13- 16 anni), organizzato dal un pool di sci club del COM (Comitato Molisano) e valido per l’assegnazione del Trofeo DGA funivie. Il Comitato Campano nella scorsa edizione, a Cerreto Laghi (RE), si è classificato al 2° posto dopo il comitato Emiliano e si presenta quest’anno con una squadra di 63 atleti, tesserati per 8 sci club del CAM,  accompagnati da una ventina di allenatori, per difendere i successi ottenuti nel 2018. In campo femminile, nel 2108, il CAM ha fatto la parte del leone, grazie a Michelle Valentini dello sci club Aremogna, che vinse i titoli in tutte le specialità nella categoria allievi e da Francesca Carolli del Sai Napoli, prima nello slalom, nel gigante e nella combinata nella categoria ragazzi.             Successi anche in campo maschile con Francesco Costanzo, del Sai Napoli, che portò al medagliere del CAM l’oro in gigante e un argento in combinata negli Allievi mentre nella categoria Ragazzi, Paolo Sanelli dello sci club Aremogna, conquistò un secondo posto sia in slalom, sia in gigante e un terzo posto nella combinata. Lo scorso anno, però non si riuscirono a disputare le gare di Supergigante e Skicross che gli e la classifica dei Comitati fu stilata con solo lo slalom e il gigante all’attivo. Quest’anno la prima gara del programma è il gigante previsto lunedì 4, martedì 5 si gareggerà in slalom e mercoledì ci saranno le prove di SuperG che si disputerà il giorno successivo. Infine nella giornata di venerdì il Criterium si conclude con la prova di Skicross. Parteciperanno alle gare oltre 350 atleti in rappresentanza di 12 regioni appenniniche, dalla Liguria alla Sicilia, al Criterium che è considerato, il campionato italiano degli Appennini che quest’anno si svolgerà sulle piste create dall’altoatesino Riccardo Plattner negli anni ’70 che oltre ad essere stato il direttore della stazione molisana per 25 anni, fu chiamato a disegnare le piste a Sarajevo per le Olimpiadi del  1984. 

LEGGI ALTRO

24/01/2019
Due atlete del CAM convocate a gare internazionali

Flavia Giordano è una delle quattro italiane alle Olimpiadi giovanili di Sarajevo e Francesca Carolli convocata al 7 Nazioni in Svizzera  nella rappresentativa italiana 

  Napoli, 24 gennaio 2019 – Due sciatrici del Comitato Campano, sono state convocate nelle rappresentative italiane a due prestigiose competizioni internazionali. Flavia Giordano e Francesca Carolli, entrambe atlete del SAI Napoli, partiranno a febbraio l’una per Sarajevo, l’altra alla volta di Meiringen, in Svizzera.    

Flavia Giordano, classe 2001, è una delle quattro sciatrici italiane che parteciperanno all’EYOF, i Giochi Olimpici Europei della Gioventù che si svolgeranno dal 9 al 16 febbraio sulle piste olimpiche di Sarajevo, accompagnata dal suo allenatore Stefano Trilli. Tutte valdostane le compagne d’avventura della sciatrice napoletana, che si trova attualmente ai vertici delle liste FIS (il ranking internazionale) nella sua categoria nella specialità Slalom, grazie anche alla vittoria ottenuta nella gara FIS di Madonna di Campiglio. E’ la prima volta nello storia dello sci Campano che una sciatrice del Comitato Campano è convocata per questo evento.  

La quindicenne Francesca Carolli, invece,  farà parte della rappresentativa italiana convocata alla prestigiosa gara del 7 Nazioni che assegna l’Opa Cup U16 in programma a Meiringen (SUI) dall’11 al 14 febbraio 2019 e partirà con il suo coach, Ferdinando Fossati. La squadra è composta da 9 atlete,  7 sciatrici di comitati regionali alpini (Alpi Occidentali, Alpi Centrali, Alto Adige, Veneto, Friuli, Valle d’Aosta e Trentino) ed un’altra dell’Appennino, Comitato Lazio, Giorgia Tari. Francesca Carolli è un’atleta campana ai vertici italiani. Infatti, oltre ad essere la detentrice del titolo italiano 2018 tra i pali stretti ed essere vice campionessa italiana in gigante di categoria, ha anche nel suo palmares una medaglia di bronzo all’Internazionale Children Alpe Cimbra al quale ha avuto accesso dopo aver vinto nella fase nazionale lo slalom ed aver conquistato un bronzo in Gigante.   
 Lo scorso anno, la prima volta per il CAM, alla stessa manifestazione, disputata in Liechtenstein, fu convocata Michelle Valentini (Sci Club Aremogna) che si classificò al 5° posto assoluto e prima delle italiane.  

 “E’ un’ulteriore prova della crescita che il nostro Comitato sta compiendo. - dichiara il presidente Agostino Felsani - Un lavoro intenso svolto negli ultimi anni che comincia a dare risultati entusiasmanti e continui. Oltre la crescita del numero degli iscritti e l’aumento di nuovi sci club, i risultati dei nostri atleti ci vedono sempre più presenti sul palcoscenico nazionale ed internazionale    

LEGGI ALTRO

22/01/2019
Conquistati dal CAM 11 podi agli interregionali Children

Due gare nel week end a Roccaraso con oltre 570 iscritti tra SL e GS.  A Francesca Carolli il Trofeo Gambardella, miglior atleta in slalom  

Napoli 21 gennaio 2019 - Primo appuntamento importante di stagione per gli sciatori della categoria Children (dai 14 ai 16 anni) che  hanno partecipato ad uno slalom ed un Gigante, disputati sulla pista Canguro di Pizzalto a Roccaraso nello scorso Week end. Quasi 230 gli iscritti in Slalom e oltre 350 al Gigante, provenienti da Campania, Lazio, Abruzzo e persino dalla Sicilia, per le due gare organizzate da SAI Napoli e valide per l’assegnazione del Trofeo Gambardella. Ad aggiudicarselo è stata Francesca Carolli (SAI Napoli) che ha fatto registrare, nello Slalom Speciale di sabato, il miglior tempo assoluto, confermando la sua gran forma nei pali stretti in cui detiene il titolo italiano di categoria del 2018. Naturalmente ha vinto anche la sua categoria (allievi femminile), in cui è stata l’unica atleta del CAM a conquistare un posto sul podio. 

Tutto campano, invece, quello maschile con Alberto Minucci del SAI sul gradino più alto, Aldo Brancaccio, dello sci club Napoli, piazza d’onore e un altro saino, Pierluca Panza, al terzo. La classifica rivela anche la supremazia del CAM (Comitato Campano) con 8 atleti tra i primi 10 migliori . 

 Nella categoria Ragazzi ancora un oro per il SAI grazie a Chiara Sarubbi, mentre Giulia Claar dello sci club Aremogna si è piazzata terza. Francesco Marasco (SAI Napoli), nella categoria maschile ha conquistato un secondo posto tra i pali stretti, ma si è riscattato il giorno dopo conquistando la vittoria nel Gigante. 
Sul podio del gigante delle ragazze, ancora un’atleta del Sai Napoli, Beatrice d’Acunto che ha conquistato il 3° posto, ma tra le prime 10 classificate ben 7 sono state portacolori del Comitato Campano. Nel gigante di domenica ben due medaglie d’argento per il CAM nella  categoria Allievi  grazie a Francesca Carolli del SAI e ad Aldo Brancaccio dello sci Club Napoli.

 La gara di Super Gigante che avrebbe dovuto disputarsi oggi lunedì , invece, è slittata a causa delle condizioni meteo al 28 febbraio, mentre il prossimo appuntamento interregionale per i Children è per sabato e domenica prossimi ad Ovindoli (AQ). Un ultimo confronto per selezionare le squadre dei comitati che parteciperanno al Criterium Interappenninico, in programma dal 4 al 9 febbraio a Campitello Matese, in Molise ed al quale parteciperanno gli atleti di tutte le regioni appenniniche: dalla Liguria alla Sicilia. Programmi importanti anche per la categoria Pulcini che domenica 27 sarà in pista a Roccaraso per la selezione regionale del Trofeo Pinocchio sugli sci, organizzata degli sci club Posillipo e 0.40, riservata a tutti i piccoli sciatori under12.        

LEGGI ALTRO

14/01/2019
Al via la nuova stagione agonistica dello sci campano

Record tesseramenti e risultati eccellenti in campo nazionale con la Giordano. Da domani apre il calendario delle competizioni con 5 gare in 3 giorni a Roccaraso   Napoli 11 gennaio 2019–Inizia ufficialmente domani a Roccaraso la stagione agonistica del Comitato Campano della Federazione Italiana Sport Invernali. In programma nella stazione sciistica abruzzese ben 5 gare in 3 giorni riservate a sciatori di ogni età. Sabato 12 in programma i primi 2 giganti  del circuito MasterMind, riservati a sciatori dai 30 anni in su, ma aperto anche alle categorie Giovani e Senior e valida per il Trofeo Terra di Puglia e organizzato dagli sci club Diavoli Bianchi e SAI Napoli. Nella stessa giornata il trofeo Calisto del Castello, uno slalom gigante al quale sono iscritti oltre 300 sciatori dai 3 agli 80 anni per ricordare il lungimirante imprenditore roccolano scomparso 14 anni fa. Domenica 13 gennaio si comincia a fare sul serio con lo Slalom Speciale organizzato da sci club Napoli e SAI Napoli in cui gareggiano le promesse dello sci campano che lunedì 14 disputeranno il primo Gigante per le qualificazioni al Criterium Interappenninico, in programma nella prima decade di febbraio a Campitello Matese, nel Molise.   Obiettivo dei giovani atleti quello di emulare Flavia Giordano classe 2001 che attualmente è la migliore sciatrice d’Italia con punteggio internazionale della sua categoria. L’atleta del SAI Napoli (intervistata questa sera su RAI 3 TGR Campania) haottenutoil risultato già nelle prime competizioni nazionali mese di dicembre grazie ad 1° posto categoria aspiranti nel Gigante a Madonna di Campiglio e un 3° posto nello slalom di PFEDERS Alto Adige.   “ Stiamo riscuotendo grandi soddisfazioni, sia sotto il profilo tecnico, sia per i numeri del tesseramento - afferma Agostino Felsani,presidente CAMal suo secondo mandato- Nella scorsa stagione abbiamo collezionato2 titoli italiani, mai conquistati da atleti del nostro comitato, 25 podi nazionali e ben 4 piazzamenti nei primi 6 in campo internazionale. Quest’anno è iniziato sotto una buona stella, oltre ai successi di Flavia abbiamo registrato il record di tesseramento con oltre 2300 iscritti, 24 sci club affiliati di cui 2 di snowboard”.   Altro primato del Comitato campano è l’organizzazione, per la prima volta, di un Campionato Italiano affidata dalla Federazione allo sci club 3 punto 3 a Roccaraso dal 22 al 24 febbraio.

LEGGI ALTRO

29/03/2018
Francesca Carolli, la prima campionessa Italiana  nella storia del Comitato Campano

 La sciatrice del SAI Napoli, oro in slalom, dedica la vittoria alla sorella Chiara
Falcade (BL) 29 marzo 2018 – Francesca Carolli regala al Comitato Campano il primo titolo tricolore della storia, conquistato oggi in slalom ai Campionati Italiani Children a Falcade – Passo San Pellegrino.   La quattordicenne originaria di Avezzano, che corre con i colori del SAI Napoli, ha trionfato tra i pali stretti battendo la trentina Francesca Gatta e l’altoatesina Sophia Festini. Quarta dopo la prima manche, con uno svantaggio di 45 centesimi di secondo, ha radunato tutte le sue energie volando nella seconda prova con una perfezione che ha strabiliato anche i suoi allenatori, facendo registrare  al cronometro il tempo più basso di tutte le sue avversarie e vincendo così il titolo tricolore con altrettanti 46 centesimi di vantaggio. “Una manche perfetta – racconta il suo allenatore Ferdinando Fossati – a conclusione di una stagione magnifica, in cui Chicca ha raggiunto tutti i risultati possibili, frutto di un impegno unico Già una volta è salita su un podio nazionale, al Criterium nazionale Under 12, nel  2015 a Cervina, nella specialità Gimkana, ma questo è il primo vero titolo italiano.”. L’allenatore piemontese, che lavora da 18 anni a Roccaraso, non riesce a nascondere la sua emozione e il suo entusiasmo.    Francesca non vede l’ora di tornare a Roccaraso per festeggiare con la mamma Micaela, il papà Andrea e la sorella maggiore Chiara. “ E’ a lei che voglio dedicare questa mia vittoria, mi è stata sempre vicina, una vera amica, oltre che sorella”.   Proprio a Chiara l’anno scorso il Comitato Campano ha assegnato il trofeo di migliore atleta dell’anno, riconoscimento che forse rischia di non lasciare casa Carolli, quest’anno    Nella stagione di Francesca, infatti, spiccano l’argento vinto in valle d’Aosta, al Fosson, in slalom Gigante e il bronzo al Memorial Tononi, all’Alpe Cimbra, che l’ha qualificata nella squadra nazionale italiana partecipando alla gara internazionale dove è arrivata terza in slalom ed ha conquistato il 6° posto in Gigante, seconda delle italiane.   Ai Campionati Italiani Children che si sono aperti lunedì scorso, invece, nella prima gara, il SuperG  una caduta l’ha fatta precipitare oltre il 50° posto in classifica, nel gigante, invece ha  vinto l’argento sfiorando il gradino più alto del podio per soli 13 centesimi di secondo.  Ed oggi finalmente l’oro.    

LEGGI ALTRO

21/03/2018
Quando la neve fa scuola

Il CAM  e il Collegio Maestri di Sci Campania  portano 200 alunni campani delle scuuole media sulla neve a RoccarasoNapoli, 16 marzo 2018 – Arriveranno anche da Ischia, dalla Penisola Sorrentina, dalla provincia di Benevento e Napoli i 200 ragazzi, delle scuole medie di 7 comuni, che partecipano il 20 e 21 marzo a Roccaraso, alle due giornate di avvicinamento alla montagna e agli sport invernali per il progetto “Quando la neve fa scuola”. L’edizione di quest’anno, promossa dalla Federazione Italiana Sport Invernali con Patrocinio del Ministero dello Sport e del CONI in collaborazione col MIUR, è stata per la prima volta accolta dalla Campania, grazie al Comitato regionale, ma anche al Collegio Maestri di Sci campano, che ha messo a disposizione 10 maestri di sci.  
 E’ bastato, per partecipare, inviare una foto della classe con il tema montagna, sport, alimentazione per vincere una giornata sulla neve compresa una vera lezione di sci. Tutto gratuito per primi 200 ragazzi cha hanno risposto al bando.    Il progetto è stato coordinato da Roberta Cataldi, presidente del Collegio Maestri di Sci della Campania, che ha offerto le lezioni di sci, e che, in qualità di Vice presidente del Comitato Campano della Federazione Italiana Sport Invernali, finanziatore dei trasporti per i ragazzi, unitamente al presidente  Antonio Barulli, accoglierà gli alunni.    
Massima collaborazione anche da parte degli operatori turistici di Roccaraso come il Consorzio Skipass Alto Sangro che ha regalato i passaggi sugli impianti di risalita e al noleggio  di Pizzalto che ha messo a disposizione  sci, scarponi, snowboard e caschi.   Alcuni di loro non hanno mai avuto un’esperienza sportiva sulla neve e proveranno a mettere gli sci, lo snowboard o semplicemente a familiarizzare con la neve, accompagnati dagli insegnanti di scienze motorie e affiancati dai Maestri di sci del Collegio della Campania che trascorreranno con loro una giornata nella quale cercheranno di farli appassionare allo sport e  alla montagna.   Martedì 20 marzo i protagonisti saranno i ragazzi degli Istituti Comprensivi Buonocore Fienga di Meta di Sorrento, del De Luca Picione di Cercola, del Mennella di Lacco Ameno ad Ischia e della S.S di 1° grado Rita Levi di Montalcini di Afragola. Il giorno successivo arriveranno gli alunni del Minniti di Napoli,istituto di Fuorigrotta, del Don Bosco Verdi di Qualiano e del Dugenta scuola dell’omonima cittadina della provincia di Benevento.  

LEGGI ALTRO

19/03/2018
Il Trofeo Italo Kühne per il 5° anno al SAI

Al secondo posto i romani dello sci club C zero6, terzo lo s.c.18 di Cortina. 
Napoli, 19 marzo 2018 – Anche quest’anno il Trofeo intitolato alla memoria di Italo Kühne ritorna nella bacheca del SAI Napoli. Per il quinto anno consecutivo la squadra capitanata dallo sciatore-scienziato Andrea Ballabio ha conquistato il challenge perpetuo a squadre che si assegna alla fine del circuito di gare Master Mind, riservate alla categoria Master e aperti dallo scorso anno anche alle categorie giovani e senior.    Sulla pista Canguro di Pizzalto a Roccaraso i due slalom giganti finali che hanno delineato la classifica che vede, dopo il SAI, ad una manciata di punti i romani dello sci club  Czero6 che a loro volta hanno distanziato di pochissimo la forte squadra dello Sci club 18 di Cortina d’Ampezzo, con i fratelli Clemente e Emanuele Reale e  l’ampezzano di adozione, ma napoletanissimo, Valerio Romano. Il Memorial  ha raggiunto quest’anno la sua 17^ edizione, perché fu istituito esattamente un anno dopo la scomparsa del giornalista e appassionato sciatore, Italo Kuhne, avvenuta il 23 marzo del 2001, grazie alla perseveranza di un suo grande amico, Giuseppe Fiordiliso, e dello sci club 0.40, che organizza la finale in collaborazione con i figli Diana e Fabrizio e i nipoti del giornalista.  
 

LEGGI ALTRO

12/03/2018
Campionati regionali: al Sai Napoli 10 titoli su 14

   Napoli, 12 marzo 2018 – Sono saliti sul podio nel week end a Roccaraso i campioni regionali che resteranno in carica fino alla prossima stagione sciistica: 14 titoli assegnati nelle gare di slalom e di gigante tracciate sulla pista Canguro di Pizzalto, 10 dei quali sono stati vinti da atleti del SAI Napoli. Cominciamo dal titolo dei più piccoli, quello assegnato agli under 14 e parliamo della vincitrice della categoria femminile. 
La regina è stata Francesca Carolli, festeggiata non solo per il titolo regionale, ma soprattutto per il risultato ottenuto nella gara internazionale più prestigiosa della categoria, l’AlpeCimbra FIS Children Cup (ex Trofeo Topolino) che si è conclusa a Folgaria sabato in cui l’atleta del SAI ha conquistato il bronzo in slalom.  Chicca, dopo il successo ottenuto in Trentino è partita alla volta di Roccaraso per partecipare, il giorno dopo ai campionati regionali. Domenica, nonostante la fatica e la tensione, ha vinto il gigante valido anche per la qualificazione alla finale nazionale del Pinocchio sugli sci, al quale la Carolli parteciperà la prossima settimana. 

Il titolo ragazzi della categoria maschile nel gigante di domenica, invece, è stato vinto da Massimiliano Claar dello sci club Aremogna.  Tra gli allievi i campioni di gigante sono stati altri due protagonisti delle ultime gare internazionali Michele Valentini dell’Aremogna e Francesco Costanzo del SAI Napoli che a Folgaria ha inserto nel suo palmares un 30° posto assoluto in slalom, con un tempo che lo vede 12° tra gli italiani. Campioni regionali 2018, della categoria giovani sono stati altri due forti atleti del SAI, Flavia Giordano e Arnaldo Fenelli che si sono aggiudicati il titolo anche nello slalom che si è disputato sabato. Nella categoria Senior sono Andrea Tomassini del SAI Napoli in gigante ed Enrico Vigo dello sci Free Ski tra i pali stretti, i vincitori del titolo di quest’anno.
Nello slalom di sabato i titoli sono andati, nella categoria ragazzi ad Annarita Panza dello sci club Napoli e a Marco Bolletti Censi (Sai Napoli) e tra gli categoria allievi a Giulia Marasco e Stefano Pennino del SAI Napoli.

LEGGI ALTRO

06/03/2018
Francesca Carolli, oro e bronzo al Tononi va all'internazionale Alpecimbra

L’atleta del SAI Napoli è nella squadra italiana A all’AlpeCimbra FIS Children Cup. Michelle Valentini e Francesco Costanzo in extra contingente all'internazionale 
Folgaria (TN), 6 marzo 2018 - Francesca Carolli del SAI Napoli ha vinto oggi la medaglia d’oro nello slalom del “Memorial Tononi” a Folgaria, in provincia di Trento valido come selezione per l’AlpeCimbra FIS Children Cup, quello che una volta era il prestigioso Trofeo Topolino, inventato dal giornalista Rolly Marchi. “Chicca”Carolli è stata selezionata nella squadra italiana A, composta da 5 atlete della categoria under 14, grazie alla somma dei risultati di oggi e di ieri, quando in gigante si è classificata al terzo posto con soli 13 centesimi di secondo dalla veneta Gaia Viel che ha vinto. Avvede quindi alla fase internazionale che sarà disputata il 9 e 10 marzo, sempre a Folgaria.  E’ la prima volta che un’atleta campana raggiunge questo risultato che è stato festeggiato da tutta la squadra CAM e dai suoi allenatori del SAI coordinati da Ferdinando Fossati che ha definito questa giornata epica. Chicca ha corso una splendida prima manche chiudendo con quasi un secondo di distacco e ha saputo modulare la sua discesa in seconda manche, in una fittissima nebbia, non solo conservando la prima posizione, ma incrementando anche il vantaggio sulla seconda, la gardenese Ellis Pellizzari, che lalla dine è stato di 1” e 23/100.  
Ma le soddisfazioni per il nostro comitato arrivano anche dagli under 16, categoria in cui sono stati selezionati in extracontingente, nella squadra femminile Michelle Valentini (SC Aremogna), che ha collezionato un 6°posto nello slalom di ieri ed un 10° in gigante ed in quella maschile  Francesco Costanzo del SAI Napoli classificatosi oggi 8° in gigante a 1secondo e 65 centesimi dal primo. 
 Il programma prevede un Team event con un parallelo in notturna mercoledì e poi il 9 e 10 marzo si disputerà la fase internazionale, giunta alla 47.ma edizione, alla quale partecipano le squadre  di 38 nazioni.  E’ quasi un Mondiale giovanile, una competizione alla quale hanno partecipato, quando erano categoria Children, tutti i più grandi campioni dello sci internazionale e la testimonianza è data da ben undici medagliati alle recenti Olimpiadi coreane che vi hanno partecipato (gli austriaci Marcel Hirscher e Katharina Gallhuber, il norvegese Henrik Kristoffersen, lo svizzero Beat Feuz, i francesi Alexis Pinturault e Victor Muffat Jeandet, le statunitensi Mikaela Shiffrin e Lindsey Vonn e la  portacolori del Liechtenstein Tina Weirather). 
E quest’anno ci saranno anche i nostri atleti Francesca Carolli, Michelle Valentini e Francesco Costanzo.  

LEGGI ALTRO

19/02/2018
Interappenninico: a Cerreto Laghi 12 medaglie al Cam

Valentini e Carolli le migliori. Tra i maschi Sanelli e Costanzo. Il CAM è il secondo comitato.
 A Roccaraso Ballabio vince la Coppa Italia Master e Caputo il Buccafusca                                 
  Napoli, 19 febbraio 2018 – Non c’è dubbio alcuno, le regine del Criterium Interappenninico a Cerreto Laghi, in provincia di Reggio Emilia. sono state le atlete del Comitato Campano Michelle Valentini e Chiara Carolli. La Valentini dello sci club Aremogna, reduce dal successo appena ottenuto nel Liechtenstein al Trofeo internazionale 7 Nazioni (5^assoluta e 1^ delle italiane), ha conquistato tutti i titoli disponibili nella categoria Allievi, vincendo lo slalom, il gigante, il superG e la combinata, Francesca Carolli del Sai Napoli, invece, ha fatto il bis vincendo slalom, gigante. 
Nel superG, molto impegnativo seppur breve, le prime 10 atlete sono concentrate in una manciata di centesimi e Francesca è arrivata 6^, a meno di 5 decimi dal podio, ma questo non le ha impedito di vincere l’oro anche nella combinata nella categoria Ragazzi.
Anche in campo maschile il Comitato Campano ha arricchito il suo medagliere grazie Francesco Costanzo, del Sai Napoli, ha vinto l’oro nel gigante, un risultato che, con il quarto posto nello slalom e in superG, lo ha catapultato sul secondo gradino del podio nella combinata della categoria Allievi. 
Paolo Sanelli dello sci club Aremogna, invece, si è piazzato al secondo posto in slalom e in gigante, ed è salito sul terzo gradino del podio in combinata nella categoria Ragazzi.   Queste le medaglie conquistate dalla squadra CAM formata da 44 atleti dai 13 ai 16 anni al Criterium 2018, organizzato dal Comitato Ligure, che viene considerato il campionato italiano degli Appennini ed al quale partecipano oltre 350 sciatori da 13 regioni italiane. 
La classifica finale dei 10 comitati, vede in testa quello emiliano con 1754 punti, al secondo il Comitato Campano, a soli 50 punti di distacco, e terzo il comitato Abruzzese, con un gap di 247 punti.  
Nel week end della stessa settimana Roccaraso è stato teatro di due prove del circuito di Coppa Italia Master, sulla pista del Pallottieri.  in cui si sono distinti Andrea Ballabio del SAI Napoli che ha vinto il primo gigante e si è classificato al  secondo posto in gara 2 (Categoria Master C) e Stefano Mander dello sci club Napoli terzo in entrambe le prove tra i Master A.  
Sulla Canguro di Pizzalto lo sci club 0.40,ha organizzato due giganti che assegnavano il Trofeo Emilio Buccafusca, alla 28^ edizione vinto da Lorenzo Caputo portacolori dello sci club organizzatore e l’11 Trofeo Egidio Amato vinto da Clara Pennarola  dello sci club Napoli. Il migliore sci club è stato il Sai Napoli che, grazie alla somma dei punteggi delle due gare, si è aggiudicato  il Trofeo Perrone Capano.

LEGGI ALTRO

06/02/2018
Ovindoli e Roccaraso 7 gare di successi CAM

Gli sciatori del Comitato Campano sugli scudi 
  Napoli, 6 febbraio 2018 – Tre giorni di successi per il Comitato Campano che, grazie ai suoi atleti, ha raccolto successi, su vari campi di gara nazionali e interregionali. Chiara Carolli, 17 anni del Sai Napoli, ha vinto domenica una gara si slalom  FIS nazionale a Limone Piemonte. Nei giorni precedenti, nella stessa specialità Chiara aveva collezionato, in 2 FIS a Claviere (TO), un 5° e un 4° posto, seguita nella scia dalla sua compagna di squadra Flavia Giordano classificatasi, nelle stesse gare  settima e sesta.  
Sull’Appennino, invece, hanno corso i Children a Ovindoli (AQ) dove, da sabato a lunedì, si sono disputati uno slalom, un gigante ed due prove di skicross con la partecipazione atleti di cinque comitati regionali, dove sono stati conquistati dai giovani sciatori del Comitato regionale Campano 24 podi tra cui ben 11 primi posti Nella categoria allievi (U16) Michelle Valentini, SC Aremogna,(nella FOTO) ha vinto in slalom ed in gigante per poi partire alla volta del Lichtenstein dove è stata convocata con altre 8 ragazze italiane a rappresentare i colori azzurri nel prestigioso Trofeo 7 Nazioni di Malbun, dal 7 al 9 febbraio. 
 Tra i maschi della categoria allievi, 2 ori anche per Francesco Costanzo del SAI nel gigante di domenica e in una prova di ski cross (con un  secondo posto nell’altra). Nella categoria ragazzi (U14) vittoria tra i pali stretti per due atleti del SAI Marcello Bolletti Censi e per Francesca Carolli che ha vinto anche entrambe le prove di skicross. Paolo Sanelli dello S.C.Aremogna. è arrivato primo nello slalom gigante e Francesco Marasco del SAI Napoli si è aggiudicato la vittoria nella seconda gara di skicross, che ha chiuso la serie di gare di Ovindoli. 
 A Roccaraso, invece, sono stati impegnati i piccoli atleti della Campania, Abruzzo e Lazio delle categorie Cuccioli e Baby (U12 e U10), che hanno disputato uno slalom domenica e due prove di skicross lunedì, organizzate dallo sci club Napoli e 3punto3. 
 In queste tre gare sono state ben 34 i podi conquistati  dai piccoli atleti del Comitato Campano, con 14 vittorie tra le quali spiccano nella categoria cuccioli 2 quelle di Chiara Sarubbi del SAI Napoli nelle tre competizioni e di Andrea Spagna Musso dello sci club Aremogna  e di  Semire Daudi dello sci club 0.40 (cat cucc1), che hanno entrambe le due prove di skicross. 
Altre due vittorie nello sckicross, questa nuova disciplina per i ragazzi dai 16 ai 9 anni della federazione, le hanno portate a casa nella categoria baby 1 Marco Quaranta e Giuseppe d’Acunto del SAI Napoli. 
 Nello speciale hanno conquistato l’oro Alessandro Quaranta del SAI nella categoria Cuccioli 2, Chiara Limauro del Vesuvio e Lorenzo Rizzo dell’Aremogna  tra i  baby 2 e Giada d’Antonio dello sci club Vesuvio  e Giancarlo Ferraro SAI Napoli nella categoria baby 1

LEGGI ALTRO

23/01/2018
Interregionali a Roccaraso, 8 vittorie su 12 al CAM

En plein per l’abruzzese Michelle Valentini. La Carolli e Caputo conquistano 2 ori e vittoria per Stefano Pennino. Oltre 160 atleti in gara provenienti da 5 regioni Roccaraso 23 gennaio 2018 – Si sono conclusi a Roccaraso tre giorni di gare organizzate dal Comitato Campano per le categorie e Children (U16 e U14) a cui hanno partecipato oltre 160 atleti provenienti dai comitati di Lazio, Umbria, Abruzzo, Sicilia e, naturalmente, Campania. Il Comitato Campano ha conquistato 16 podi su 36 grazie alle ottime prestazioni nella categoria Allievi di Michelle Valentini dello sci club Aremogna che ha collezionato tre vittorie su tre e di Stefano Pennino, del SAI Napoli, che ha vinto l’oro in Gigante. Nella Categoria Ragazzi, invece, Francesca Carolli del SAI Napoli ha vinto superG e Speciale, mentre tra i maschi Lorenzo Caputo dello sci club 0.40 ha primeggiato sia nel Super G, sia nel Gigante. Posizioni d’onore per Francesco Costanzo, del Sai Napoli, tra gli allievi e Paolo Sanelli dello Sc Aremogna, nella categoria ragazzi, nelle gare di Super G e Gigante. Ottimi risultati per i fratelli Marasco, del SAI entrambi con un secondo posto: Giulia tra le allieve, in slalom gigante e Francesco nello slalom ragazzi. Il loro compagno di squadra Marcello Bolletti Censi ha vinto il bronzo nel gigante e nello slalom dove si è distinto con un’eccezionale prima manche in cui ha fatto registrare il miglior tempo. Il Super G di sabato è stato organizzato a Pizzalto sulla “Canguro” dai club: Sci club 040, SC Napoli e 3Punto3. Sulla stessa pista domenica lo sci club Vesuvio ha curato l’organizzazione del gigante mettendo in palio il Trofeo interregionale Tekwool e lunedì è stato lo sci club Aremogna a preparare lo slalom speciale disputato sulla pista del “Pallottieri”. Nel prossimo week end sono in programma il Trofeo intitolato alla memoria di Piero Minucci, uno slalom Gigante organizzato sabato a Pizzalto dallo Sci club 3punto3 e aperto a tutte le categorie e 1° trofeo Freeski, domenica all’Aremogna, per gli under12.

LEGGI ALTRO

08/01/2018
Dopo la grande festa inaugurale parte la stagione sciistica a Roccaraso

Domani, a Roccaraso, la prima gara della stagione assegna il Trofeo del Castello 
Roccaraso 4 gennaio 2018 – La più brava di tutte è stata l’abruzzese Chiara Carolli vincendo la Supercoppa assegnata dal Presidente del comitato regionale Campano della FISI (Federazione Italiana Sport Invernali). La diciassettenne portacolori del SAI Napoli è risultata la migliore atleta del comitato per i risultati conseguiti nella scorsa stagione ed è stata premiata con altri 170 sciatori che si sono distinti nelle varie categorie e nelle varie specialità al palazzetto dello sport di Castel di Sangro lo scorso 30 dicembre. 
 La cerimonia di premiazione annuale, che ha inaugurato di fatto la stagione invernale, presentata da Adriana Petra di Radio Kiss Kiss, si è svolta per la prima volta in Abruzzo, da sempre montagna di riferimento degli sciatori campani. Alla serata hanno partecipato oltre 400 iscritti alla Fisi applaudendo gli atleti premiati, la cerimonia è stata aperta dalle suggestive note del Gospel Migthy Choir e si è conclusa con la musica del DJ set Andrew Ice. 
 Il presidente vicario del Comitato Campano, Antonio Barulli, ha consegnato un particolare riconoscimento al sindaco di Castel di Sangro Angelo Caruso, al presidente del Consorzio Skipass Alto Sangro, Bonaventura Margadonna ed a Ciro Sertorelli e Daniele Giallonardi, dell’associazione Pro Wolf che si occupa dell’organizzazione delle gare. Riconoscimenti anche agli sci club - per il loro contribuito sostanziale all’organizzazione della gare della passata stagione – con un’opera divertente e spiritosa che rappresenta lo sci, la montagna e un pizzico di napoletanità, realizzata appositamente per l’occasione da Leti & Ludo. 
Infine una targa ai tre sci club che hanno collezionato i migliori risultati dell’anno e il maggior numero di iscritti che sono stati, nell’ordine, SAI Napoli, Sci club Napoli e sci club Vesuvio. 
 Finiti gli allenamenti delle squadre agonistiche sulle nevi di Roccaraso e Rivisondoli, gli atleti si ritroveranno domani ai cancelletti di partenza della prima gara di stagione: il trofeo Callisto del Castello. La gara, in programma sulle piste dell’Aremogna, vedrà gli sciatori più giovani impegnati sulla pista di Valleverde, mentre tutti gli altri si sfideranno sulla più impegnativa discesa del Pallottieri. 
La premiazione si svolgerà nel pomeriggio nella sala del Comune di Roccaraso alle 17 circa.

LEGGI ALTRO

08/01/2018
Il CAM inaugura la stagione invernale in Abruzzo

Il 30 dicembre saranno premiati oltre 170 atleti che si sono distinti nelle varie categorie e discipline, in occasione di una grande festa al Palasport di Castel di Sangro (Aq) Napoli 27 dicembre 2017 – Quest’anno sono quasi 2.500 gli iscritti al Comitato Campano della Federazione Italiana Sport Invernali con un incremento del 29% di tesserati rispetto allo scorso anno. Una bella occasione per fare festa e inaugurare la stagione invernale, sulla neve, in Abruzzo dove gli sciatori Campani imparano a sciare, si allenano e fanno gare. Il 30 dicembre alle ore 18.00 al Palazzetto dello sport di Castel di Sangro avranno inizio i festeggiamenti e la premiazione di oltre 170 atleti, dai 6 ai 70 anni, che si sono distinti nelle competizioni della scorsa stagione in varie categorie e discipline, gli sci club e tutti coloro che hanno contribuito allo sviluppo di questo sport. Alla serata, che sarà presentata da Adriana Petro di radio Kiss Kiss, sono invitati a partecipare tutti gli amanti dello sci e i tesserati, che non sono solo campani, ma anche abruzzesi e molisani. Il presidente del Comitato Campano ha esteso l’invito ai sindaci di Roccaraso, Rivisondoli, Pescocostanzo e Castel di Sangro e agli operatori turistici del territorio per consegnargli un particolare riconoscimento. Sarà un’occasione per celebrare la passione per lo sci che accomuna tutti e consolidare un gemellaggio con l’Abruzzo che lega gli sciatori alle sue montagne, da oltre un secolo. Per l’occasione è stata appositamente realizzata da Leti & Ludo (al secolo Letizia Borselli e Ludovica Longone) un’opera leggera e spiritosa che rappresenta lo sci, la montagna e un pizzico di napoletanità, simbolo di questa festa. La consegna della Super Coppa all’atleta dell’anno concluderà la premiazione e poi divertimento e musica con il coro Gospel Migthy Choir, che interviene grazie alla collaborazione con “Il centro della Voce”, il buffet e infine, il DJ set con Andrew Ice, per terminare la serata ballando.

LEGGI ALTRO

15/12/2017
Valentini e Carolli ottimo debutto al Fosson

In Valle d’Aosta, Michelle vince gigante e parallelo per il team Aremogna al Memorial Fosson e Francesca Carolli è argento con la squadra del SAI 
Napoli 15 dicembre 2017 - Ottimo debutto di stagione per gli atleti del Comitato Campano al Memorial Fosson, nelle gare di sci che aprono la stagione invernale e che si sono appena disputate a Pila, in Val d’Aosta. La migliore del comitato è stata senza dubbio Michelle Valentini, portacolori dello sci club Aremogna, che ha vinto lo slalom gigante allievi, valido anche come prima prova dell’Energiapura Children Series. La quindicenne abruzzese, ma che fa parte del Comitato Campano della Federazione Sport Invernali, ha vinto il giorno dopo anche il parallelo che si è disputato in notturna, con una sfida tra i migliori otto classificati della categoria e si è aggiudicata un 4° posto nello slalom, lo stesso in cui ha vinto la romana Benedetta Caloro, che fino a maggio scorso era affiliata al Comitato Campano, dove è cresciuta sciisticamente. 
 Francesca Carolli del SAI Napoli, si è classificata al secondo posto nel gigante dell’ultimo giorno nella categoria ragazzi, giusto riscatto alla gara del 13 dicembre dove è stata fuori dal podio per soli 9 centesimi, ma ottenendo un encomiabile quarto posto. Altri due atleti dello sci club Aremogna hanno ottenuto risultati degni di nota, classificandosi entrambi al 10° posto: Paolo Sanelli in gigante (con anche un 15° posto nel primo slalom in programma) e Massimiliano Claar nella seconda gara tra i pali stretti. 
Due i team del Comitato Campano, quello del SAI Napoli e dello sci club Aremogna, che hanno partecipato al Fosson, la manifestazione internazionale al quale hanno preso parte oltre 550 atleti che provenienti da tutta Italia, ma anche dalla Francia e dalla Gran Bretagna. I prossimi appuntamenti a Roccaraso in Abruzzo, dove sono previste sessioni di allenamento per tutti i ragazzi dei 20 sci club Campani, ma anche occasioni di aggregazione e socializzazione per gli sciatori, atleti e appassionati con la grande festa di apertura stagione che si svolgerà al Palazzetto dello sport di Castel di Sagro il 30 dicembre prossimo.

LEGGI ALTRO

15/04/2017
Giordano, Carolli e Caloro le migliori agli Italiani CHI Tra i maschi Di Paolo

Napoli, 14 aprile 2017 – Chiude in bellezza la stagione la stagione agonistica del Comitato Campano con il quarto posto di Flavia Giordano nella specialità di skicross ai Campionati Italiani di sci Children, appena conclusi a Pila in Val d’Aosta. L’atleta del SAI, nella categoria allieve, sfiorando il podio per 6 centesimi di secondo, con un distacco dalla campionessa Italiana di specialità di soli 36 centesimi, ha riconfermato la sua bravura in questa disciplina, nella quale lo scorso anno si era piazzata al 6° posto. Flavia, sedici anni ha collezionato anche un 18° posto in slalom speciale e un 25° nella combinata. Anche la sua compagna di squadra, Chiara Carolli (Sai Napoli), sempre tra le allieve, porta a casa un bel risultato con un 15° posto nella specialità dello skicross, ma può essere ancor più fiera del 7° ottenuto nello slalom, nei giorni scorsi, dove in prima manche ha realizzato il secondo miglior tempo assoluto. Slalom fortunato anche per Benedetta Caloro dello sci club Napoli che, nella categoria ragazze, si è classificata al 10° posto e, arrivando 27^ in gigante è stata l’unica della sua categoria a classificarsi nella combinata in 17.ma posizione. Nella categoria allievi maschile i migliori risultati agli Italiani, li ha conseguiti Gianlorenzo di Paolo che, per ben 3 volte, si è classificato nei primi 30, con la migliore posizione in slalom (17°) un 21° posto in SuperG un 28° nello skicross, confermando, se ce ne fosse bisogno, di essere il miglior rappresentante della categoria del Comitato Campano. Giangi nella classifica della combinata si è posizionato al 10° posto.

LEGGI ALTRO

03/04/2017
Primo podio nazionale della stagione per il Comitato Campano


Carlotta Caloro conquista la medaglia di bronzo al Criterium Nazionale Under 12. Arriva dalle quote rosa il miglior risultato stagionale dello sci campano.  
Napoli, 3 aprile 2017 – Ancora un successo per il Comitato Campano dello Sci al Criterium Nazionale Under 12, grazie al podio all’atleta Carlotta Caloro dello sci club Napoli. 'Otta', questo il diminutivo della sciatrice allenata da Roberta Cataldi, dopo il 5° posto ottenuto all’Abetone nella finale Nazionale del Pinocchio, ha conquistando, ad una settimana di distanza, la medaglia di bronzo nello slalom speciale che si è disputato sabato a Santa Caterina Valfurva in provincia di Sondrio.  
Ottimo risultato anche per Chiara Sarubbi del SAI Napoli arrivata 8^, nella stessa categoria tra i nati nel 2006, costante e regolare in entrambe le manche dello speciale, ma anche nella gara del giorno dopo, nella nuova disciplina dello Skicross, in cui si è piazzata al 15° posto.          
E per chiudere il trio femminile di successi per le atlete del Comitato Campano ci ha pensato Annarita Panza dello sci club Napoli che ha chiuso le due manche tra i pali stretti in 19^ posizione, nella categoria Cuccioli 2 (nate nel 2005). Erano in tutto 600 gli atleti in gara, selezionati in tutta Italia per partecipare alla finale nazionale si nella località che ha dato i  natali alla campionessa iridata azzurra Deborah Compagnoni, tra i quali  27 hanno rappresentato la  squadra del comitato campano . 
 Grazie ai punteggi ottenuti hanno qualificato il CAM all’ottavo posto tra i 13 comitati presenti e 2° tra quelli appenninici dopo il Comitato emiliano. A contribuire al punteggio accumulato, grazie ai piazzamenti nei primi 30 posti anche Gaia Rosa de Vita dello sci club Vesuvio (27^)in Skicross tra i cuccioli 2  e Orazio Rizzo dello sci club Posillipo che ha concluso in 29^ posizione nello slalom  tra i cuccioli 1.  
La prossima squadra campana in partenza per un Campionato nazionale è quella dei Children (dai 13 e i 16 anni) che saranno impegnati a Pila, in Valle d’Aosta,  dal  10 al 14 aprile

LEGGI ALTRO

31/03/2017
Squadra CAM, dai successi del Pinocchio al Criterium Naz. U12

Sono 5 i migliori sciatori della squadra campana alla finale nazionale del Pinocchio portacolori di altrettante società. 
Da domani gli under 12 al Criterium nazionale 


Napoli, 31 marzo 2017 – Sono stati 5 gli atleti, appartenenti ad altrettanti sci club campani, e in rappresentanza della squadra del Comitato regionale, a piazzarsi nelle prime 20 posizioni alla finale nazionale del Pinocchio sugli sci che si è appena conclusa all’Abetone.La portabandiera del CAM è stata Carlotta Caloro, dello sci club Napoli che ha ottenuto il 5° posto assoluto nella categoria Cuccioli che ha confermato di essere tra le migliori atlete della sua categoria in Italia, e migliorando così il risultato personale dello scorso anno quando conquistò il sesto posto nella finale della stessa gara. 
Ottimo risultato anche per Gianlorenzo di Paolo del SAI Napoli, che ha concluso al 19° posto nell’impegnativa categoria allievi con una gara in cui in cui ha fatto registrare il 10° tempo in seconda manche.
Alessandro Napolitano, dello sci club 3punto3, ha conquistato un 16° posto nella categoria baby tra i nati nel 2007.  Nella stessa categoria, ma tra i nati nel 2008 Rebecca Bianco del Vesuvio ha chiuso il suo slalom gigante al 19° posto. Il quinto asso della squadra è stato Orazio Rizzo (baby 2008), dello sci club Posillipo, arrivato 20° sulla pista della stazione toscana. 
Appena terminata la fase nazionale del Pinocchio sugli sci all’Abetone la squadra del comitato Campano under 12 è partita alla volta di Santa Caterina Valfurva (SO), paese della pluricampionessa Deborah Compagnoni, per disputare il Criterium Nazionale Cuccioli.Sono 27 i componenti della squadra CAM che gareggerà nel week end dell’1° e 2 aprile, nel campionato che conta atleti qualificati di tutte le regioni di Italia per un totale di 600 sciatori nelle due specialità: lo slalom speciale e lo ski cross, una disciplina che sostituisce la gimkana della passata edizione.  Fu proprio in questa specialità che lo scorso anno il Comitato Campano riportò il grande successo della piazza d’onore conquistata da Francesca Carolli del SAI Napoli.
Ecco la squadra di quest’anno:
Squadra femminile Adriana Castaldo, Chiara Sarubbi, Carlotta Caloro, Sofia Sorrentino, Francesca Ferraro, Marina D'Acunto, Beatrice D'Acunto, Annarita Panza, Gaia De Vita, Carolina Amirante, Vittoria Fabbio, Carolina Buccafusca, Giorgia Azzurra Ruosi 
Squadra maschile Orazio Rizzo, Gustavo Baculo, Luca Verde, Edoardo Romano, Andrea Spagna Musso, Alessandro Quaranta, Piero Schirru, Paolo Di Donato, Giampaolo Giannino, Alessandro Spera, Giulio Minervini, Francesco Marasco, Antonio Quarto, Antonio Cantalamessa

 NELLA FOTO  la squadra CAM U12 a Santa Caterina Valfurva

LEGGI ALTRO

27/03/2017
Il SAI Napoli vince il Trofeo Italo Kuhne 

 Per il quarto anno consecutivo il SAI si aggiudica il Trofeo grazie ai punteggi ottenuti da gran parte degli amici del giornalista scomparso a cui è dedicato Napoli, 27 marzo 2017 – Ad alzare il Trofeo Italo Kuhne, intitolato al giornalista sportivo napoletano, anche quest’anno e  per la quarta volta consecutiva, è stata la squadra del SAI Napoli. Così, nel week end si è conclusa la battaglia all’ultimo secondo che da anni infiamma le piste di Roccaraso, tra  il SAI e lo sci club 18 di Cortina d’Ampezzo che arrivano alla gara finale del circuito Mastermind con un briciolo di punti che li distanziano. Quest’anno, però ha pesato per la squadra Ampezzana l’assenza dei fratelli Reale per racimolare quei punteggi necessari, anche se i due portacolori Valerio Romano e Alvise Zanardi, hanno ottenuto ottimi risultati in entrambe le prove. Anche nella squadra del SAI ci sono state penalizzazioni come la caduta di Andrea Ballabio in gara 1 che non ha partecipato alla seconda prova e l’uscita di Francesco Acquaviva, che però si è riscattato in gara 2. Ma tutto il resto della squadra, compresa Paola Capuano che ha vinto entrambe le gare nella categoria femminile, ha contribuito alla conquista del primo posto. Secondo si è piazzato lo sci club romano Aliski Racing che si è inserito tra i due litiganti superato gli inseguitori dello sci club 18. In premiazione lo sci club 0.40, organizzatore della finale e presieduto dal giornalista Stefano Buccafusca, ha regalato a Gianfredo Puca, primo nella sua categoria e appena laureato vincitore della Coppa Italia Master, un’opera di Dario Cusani con le foto di ieri e di oggi del trio Kuhne, Puca, Fiordiliso, incastonate in un articolo di Emilio Buccafusca nel quale raccontava le gesta degli sciatori napoletani in una gara svoltasi sull’Etna ben 51 anni fa. Un modo per ricordare, insieme ai figli e ai nipoti del giornalista, l’amico, collega e grande appassionato di sci Italo Kuhne, scomparso nel 2001.

LEGGI ALTRO

27/03/2017
Trofeo Italo Kuhne sabato all’Aremogna


 Dalle Alpi agli Appennini tutti gli amici in pista per ricordare il giornalista. Battaglia finale con due slalom giganti tra il SAI Napoli e lo sci Club 18 Cortina  Napoli, 22 marzo 2017 – Si chiude sabato la stagione di gare del Comitato Regionale Campano della Federazione sport invernali.  Sulle piste di Roccaraso si disputeranno gli ultimi due giganti del circuito Mastermind organizzate dallo sci club 0.40, che serviranno ad assegnare gli ultimi punteggi per aggiudicare al migliore sci club il Challenge perpetuo intitolato alla memoria del giornalista sportivo Italo Kuhne. Quello che tutti ricordano come il giornalista sportivo, oltre ad essere stato un appassionato sciatore, ha anche dato un notevole contributo e una rilevante propulsione allo sci napoletano dagli anni ’70 in poi, presiedendo per oltre 20 anni il CUS Napoli, sodalizio che arrivò ad essere tra i primi 10 sci club in Italia e nel 1982 addirittura il primo sci club cittadino. Italo è stato anche il primo napoletano a conseguire il titolo di allenatore della FISI, ha gareggiato con i più grandi sciatori italiani del suo tempo ed ha vinto, a fine carriera, il titolo di campione del Mondo dei Giornalisti ed è stato insignito dal CONI della stella d’argento al merito sportivo.  Il trofeo a lui intitolato è attualmente detenuto dalla squadra del SAI Napoli, composta da Andrea Ballabio, Gianfredo Puca, Giuseppe Fiordiliso e Lucio Lamberti, tutti suoi amici e compagni di avventure sugli sci,  che la cederebbero a malincuore in altre mani. La battaglia è però tra il SAI, attualmente al comando della classifica per una manciata di punti e lo sci Club 18 di Cortina d’Ampezzo con i cui colori gareggiano altrettanti amici e “allievi” di Italo Kuhne tra cui Valerio Romano, Clemente Reale e i suoi fratelli. Per la sedicesima edizione del trofeo, messo in palio per la prima volta nel 2002 ad un anno esatto dalla scomparsa di Italo Kuhne,  a premiare ci sarà gran parte della famiglia del giornalista, i figli Diana e Fabrizio e i nipoti Luciano, Francesco e Andrea. Ma la guest star della giornata sarà Gianfredo Puca, classe 1941 che ha appena vinto il circuito di Coppa Italia Master e ha ottenuto una medaglia ai campionati italiani Master nella specialità SupergG.   Negli anni il trofeo è stato vinto da Marco Scotti Galletta dello S.C.Napoli, che lo ha conquistato alla prima edizione, da Valerio Ciotola del SAI la successiva e due volte dal suo compagno di quadra Marco Ballabio. Due volte anche da Marco Izzo, la prima nel 2006 con i colori dello sci club Caserta e due anni dopo con lo sci club Napoli. Nell’intervallo Amedeo Reale, venuto direttamente da Cortina per partecipare alla gara intitolata al suo ex mentore, se l’è portata per un anno al nord. Nel 2009 il trofeo è rimasto a Roccaraso conquistato da Franco di Tommaso, mentre per i due anni successivi ha occupato la bacheca del SAI Napoli, prima per merito di Mauro Ramirez e poi grazie a Filippo Biagioli. Un altro anno a casa di Franco di Tommaso e poi dal 2013 il challenger è stato assegnato agli sci club.  Il primo a vincerlo è stato lo sci club Napoli grazie al trio Stefano Mander, Mica Falco e Antonio Scotti Galletta, capitano e presidente che per primo propose l’istituzione del premio nel 2001. Negli ultimi tre anni la battaglia si combatte ancora una volta nelle ultime gare e la sfida è sempre la stessa SAI Napoli Sci club 18 Cortina. Sono tre anni che la spunta il SAI: sarà così anche quest’anno?

LEGGI ALTRO

14/03/2017
Titoli regionali di SL e GS alla Valentini, di Paolo e Brancaccio

Lunedì  20 in palio i titoli del SuperG, mente quelli Master di gigante sono in palio sabato 25 marzo in occasione del Trofeo Italo Kuhne   
  Napoli, 13 marzo 2017 – Supremazia indiscussa per tre atleti del Comitato campano che hanno conquistato 2 titoli regionali su 2 in palio nello scorso week end a Roccaraso. Nella categoria allievi Michelle Valentini dello sci club Aremogna e Gianlorenzo di Paolo de SAI Napoli hanno vinto sia lo slalom di sabato sia il gigante di domenica.            
 Il terzo dominatore del fine settimana è anche l’unico napoletano del terzetto, Aldo Brancaccio dello sci club Napoli, che ha vinto, nella categoria ragazzi, entrambe le gare disputate sulla pista Canguro di Pizzalto a Roccaraso. Nella stessa categoria titolo il femminile di campione regionale è stato conquistato dalla sua compagna di club da Benedetta Caloro nel gigante e da Francesca Carolli del SAI Napoli, nello slalom.   Sempre tra i pali stretti gli altri titoli regionali in palio sono stati conquistati da Miriam Romano del Vesuvio nella categoria giovani femminile e da Riccardo di Matteo del 3punto3 in quella maschile. Andrea Caloro, papà di Benedetta, anche lui portacolori dello sci club Napoli, è riuscito nello slalom a conquistare sia il titolo della categoria senior sia quello della categoria master battendo atleti molto più giovani.  
 Domenica i titoli regionali del gigante sono stati vinti nella categoria Giovani da due atleti del SAI Lorenza Napolitano e Francesco Briguori, mentre tra i senior Mario Carità dello sci club 3punto3, ha fatto segnare il miglior tempo al termine delle due manche.   Restano da assegnare i titoli nella specialità del Supergigante che si disputerà, come previsto dal calendario di gare lunedì prossimo, 20 marzo. Il titolo regionale della categoria Master, invece, sarà assegnato nell’ultima gara del circuito Mastermind prevista il 25 marzo  quando sarà stilata la classifica dell’intero circuito che assegna anche alla migliore squadra Master il trofeo intitolato alla memoria del giornalista, appassionato sciatore, Italo Kühne.  
         

LEGGI ALTRO

22/02/2017
Settimana clou per il mondo dello sci campano

Roccaraso protagonista di gare e allenamenti in vista delle finali nazionali 
Napoli, 22 febbraio 2017 – Sono oltre 2000 i tesserati in tutta la Campania del Comitato regionale della Federazione Sport Invernali, quello che in Italia registra un trend di crescita del + 37% dei tesserati negli ultimi 10 anni. Per molti di loro comincia venerdì la settimana più intensa della stagione, quella in cui viene disputato il maggior numero di gare, riservate a tutte le categorie da 4 a 80 anni, ma anche quella in cui  si affina la preparazione per gli atleti che sono stati selezionati per varie finali nazionali.   Nello scorso week end a Roccaraso si sono svolte le selezioni del Pinocchio sugli sci che hanno delineato la squadra di 52 atleti che partirà alla volta dell’Abetone per la finale Nazionale in programma alla fine del prossimo mese.   Un’altra importante selezione apre la serie di competizioni della “settimana di Carnevale”, quella del 40° Trofeo Giovanissimi riservata ai piccoli sciatori da 9 a 12 anni, in programma venerdì 24 febbraio, sempre sulle nevi della località abruzzese.   Sabato 25, invece, gli over 30 correranno due slalom giganti del Circuito MasterMind – aperti anche alle categorie giovani e senior (18-30) con in palio il Trofeo Terra di Puglia,  gli ultimi  del circuito prima di disputare la finale organizzata dallo sci club 0.40, il prossimo 25 marzo quando sarà assegnato il Trofeo Italo Kühne alla migliore squadra di sci club. Domenica 26 nuovamente in pista i piccoli per il Trofeo Fontel, organizzato dallo sci club Posillipo, una grande manifestazione che vale anche per il Circuito regionale dedicato agli sciatori dai 12 anni in giù. Un evento che continua nel pomeriggio con una speciale premiazione in cui i vincitori riceveranno le coppe dai 12 ragazzi del comitato campano che nella scorsa stagione, si sono qualificati nei primi 10 alle finali nazionali. Buffet, musica e un Party fluo con distribuzione di gadget concluderanno la festa lunga un giorno intero. Un giorno per prendere fiato e il materdì grasso, il 28 febbraio, lo sci club Vesuvio porta tra i pali tutte le categorie con lo slalom gigante che mette in palio il Trofeo Le Bebè e punteggi per gli atleti che partecipano alla Coppa CAM.   Dopo tre giorni da dedicare agli allenamenti serrati in vista del finale di stagione denso di impegni, sabato 4 marzo, tutte le categorie saranno di nuovo in gara, nella giornata in cui lo sci club 3Punto3 organizza uno slalom gigante valido per il 1° Memorial Piero Minopoli, per ricordare un amico e atleta scomparso lo scorso anno in un incidente automobilistico. Conclude la settimana di Carnevale, domenica 5 il Trofeo Sifatt il più famoso circuito regionale riservato ai piccoli atleti del Comitato che lo sci club Napoli organizza da 10 anni con una prova di skicross valida anche per la qualificazione al Criterium nazionale Under 12 riservata alla categoria Cuccioli ed uno slalom gigante per baby SuperB e Topolini.  
Poi si comincia a fare sul serio con le finali nazionali la prima delle quali è in programma lunedì 6  e martedì 7 marzo a Folgaria (TN), il Trofeo Tononi, selezione italiana per il Criterium Internazionale Children (13-16 anni), al quale il comitato campano partecipa con una forte squadra. Nella stessa gara lo scorso anno il CAM ha conquistato un 4° posto grazie a Stefano Pennino.  
 

LEGGI ALTRO

17/02/2017
A Roccaraso il Pinocchio sugli sci

Nel week end selezione del più importante evento per sciatori da 8 a 15 anni. Zazzaro, che vinse la finale nel 2012, oggi è bronzo ai Giochi Olimpici della gioventù
Napoli, 16 febbraio 2017 - Sabato 18 e domenica19 febbraio Roccaraso ospiterà una delle più importanti delle 24 selezioni che si svolgono in tutta Italia del Pinocchio sugli sci, da 35 anni il più grande evento dedicato ai giovani sciatori dagli 8 ai 16 anni.   Lo slalom gigante, organizzato dal SAI Napoli in collaborazione con il Comitato Campano Fisi e lo SkiPass Alto Sangro, si disputerà sulla pista Canguro di Pizzalto e selezionerà - sabato nella categoria Children e domenica nella categoria Pulcini - una squadra di 50 piccoli atleti campani per la finale nazionale in programma a fine marzo all’Abetone, in provincia di Pistoia.   
 Al parterre ci sarà, quest’anno il Villaggio Itinerante di Pinocchio dove oltre a regali, merende e intrattenimento i piccoli sciatori  riceveranno anche importanti istruzioni dagli animatori  su tecniche di primo soccorso, rispetto dell’ambiente e regole che contraddistinguono il “bravo sciatore”.  Il Villaggio fa tappa solo in 6 località, le più prestigiose del circuito, oltre che nella finale nazionale e internazionale dell’Abetone, dove nel passato hanno vinto campioni come Deborah Compagnoni, Max Blardone e Peter Fill. Ma non solo, infatti, nell’Albo d’Oro ci sono anche atleti campani che hanno conquistato il podio nella finale nazionale del Pinocchio sugli sci. 
Proprio lo scorso anno, il piccolo Lucio Materazzo, dello sci club Vesuvio. ha vinto la medaglia d’argento nella  categoria under 9.   Mente, andando indietro nel tempo, c’è stato anche un altro sciatore campano, Giovanni Zazzaro vincitore nel 2010 del titolo nazionale con i colori dello sci club Napoli e addirittura di quello internazionale nel 2012. Lo stesso Giovanni Zazzaro, nato ad Arco Felice e che da qualche anno vive in Val d’Aosta, che martedì scorso ha vinto la medaglia di bronzo nel gigante ai Giochi Olimpici della Gioventù europea a Erzurum, in Turchia.

LEGGI ALTRO

09/02/2017
Criterium interappenninico il successo del CAM

Per la prima volta il CAM in testa tra i comitati Appenninici. Sabato Coppa Italia Master: con il Trofeo Telethon   Napoli, 9 febbraio 2017 - Sono 8, su 24 in palio, le medaglie vinte dalla squadra del Comitato Campano, composta da 45 atleti, al Criterium Interappenninico di sci alpino che si è appena concluso in Sicilia, sulle nevi dell’Etna, al quale hanno partecipato oltre 200 ragazzi dai 13 ai 16 anni in rappresentanza di 10 comitati di tutte le regioni dell’Appennino, dalla Liguria alla Sicilia.
La squadra campana, grazie ai piazzamenti dei suoi atleti, è balzata al comando della classifica generale, per la prima volta nella storia del Criterium, superando il Comitato Emiliano e quello Abruzzese.   La metà del medagliere campano è stata conquistato da Chiara Carolli e da Gianlorenzo di Paolo, portacolori del SAI Napoli, entrambi della categoria allievi. Chiara ha vinto un argento nel gigante e un bronzo nello slalom, due podi che le hanno fatto vincere anche la combinata, mentre Gianlorenzo ha arricchito il suo palmares con un secondo posto tra i pali stretti, sfiorando la vittoria per soli 27 centesimi di secondo, e un terzo in gigante. Le altre quattro medaglie sono state vinte nello slalom speciale da Francesca Carolli, che si è aggiudicata l’oro nella categoria ragazzi con un vantaggio sull’emiliana De Leonardis di oltre  4 secondi. Oro anche per la sua compagna di squadra Flavia Giordani tra le allieve e di bronzo per Benedetta Caloro dello sci club Napoli. Sempre tra i pali stretti è giunta l’ottava medaglia del CAM, quella d’argento, grazie ad altro ‘saino’ Alberto Minucci, nella categoria ragazzi.   Sabato 11 febbraio si corre a Roccaraso. Sulla pista Canguro di Pizzalto due prove di slalom gigante del Circuito di Coppa Italia Master (atleti over 30), ma aperte anche alle categorie Giovani e Senior, valide per l’assegnazione del Trofeo Telethon, messo in palio da Andrea Ballabio. Le due gare, sono incluse anche il circuito Mastermind, del quale lo “scienziato-sciatore” napoletano, oltre ad esserne promotore e sostenitore, è anche detentore del titolo del 2016. In palio anche un trofeo a squadre intitolato alla memoria di Felice Piccinni, notaio e imprenditore che creò il comprensorio di Montepratello a Rivisondoli, recentemente scomparso, dopo aver superato la soglia dei 102 anni e appassionato sciatore fino all’età di 94 anni. Le gare di coppa Italia riservate alla categoria Master proseguiranno nelle giornate successive sempre in Abruzzo, a Campo Felice dove sono in programma due giganti il giorno 12 e due il giorno 13 febbraio.   UFFICIO STAMPA

LEGGI ALTRO

06/02/2017
Ovindoli: 17 podi del CAM. Domani Children all’Etna

La squadra Children  CAM agli Interappenninici in Sicilia, mentre la categoria Pulcini sbancano a Ovindoli   
  Napoli, 6 febbraio 2017 – Da domani la squadra del Comitato Campano di sci alpino, si cimenterà nelle tre discipline del Criterium Interappenninico che si svolgerà quest’anno in Sicilia sulle suggestive piste dell’Etna. La prima prova in programma è quella del SuperG in cui 45 ragazzi del CAM si sfideranno con altri atleti dai 13 ai 16 anni, in un vero e proprio campionato italiano dell’appennino che coinvolge Comitati federali in rappresentanza di 14 regioni italiane, dalla Liguria alla Sicilia.   Mercoledì in programma il Gigante e giovedì 9 febbraio si chiude con lo Slalom speciale.   Nello scorso week end, invece, una rappresentativa del comitato campano della categoria Pulcini (dai 9 ai 12 anni) ha conquistato ben 17 medaglie nelle due gare interregionali che il Comitato Umbro Marchigiano ha organizzato a Ovindoli. Ben due i primi posti conquistati da Carlotta Caloro (nella foto), atleta dello Sci club Napoli classe 2006, sia nel gigante sia nello slalom. Alessandro Quaranta (2005), del SAI Napoli è stato il migliore della sua categoria nel Gigante di sabato, mentre nello speciale, disputato domenica, l’oro è andato a Paolo di Donato dello sci club 0.40. Tra i nati nel 2007, sullo scalino più alto del podio dello slalom è salito Alessandro Napolitano dello sci Club 3punto3, che ha conquistato anche un terzo posto nel Gigante vinto da Luigi Attanasio dello sci club Settecolli. Ottima prestazione per Edoardo Romano (2005) dello sci club Vesuvio 2° in slalom e 3° in speciale. Due medaglie anche per Adriana Castaldo del Napoli (2006) e Beatrice d’Acunto del SAI (2005), entrambe argento in gigante e bronzo in slalom .  Completato il medagliere con le conquiste nello slalom Gigante tra i nati nel 2005 con il secondo posto di Giampaolo Giannino dello sci club Napoli e il terzo per la sua compagna di club  Annarita Panza e delle due atlete del SAI, Chiara Sarubbi (2006) e Lucrezia de Maria (2007).

LEGGI ALTRO

03/02/2017
Criterium Interappenninico 2017: 200 sciatori in gara sull’Etna

 Sulle suggestive  piste di sci del vulcano più alto d’Europa  una squadra di 45 atleti  dai 13 ai 16 anni del Comitato Campano sfiderà i coetanei di tutto l’appennino  
Napoli, 3 febbraio 2017 – Partirà questo fine settimana la squadra del Comitato Campano di sci alpino, una rappresentativa di 45 ragazzi dai 13 ai 16 anni, diretta sulle nevi dell’Etna dove si disputerà quest’anno, da martedì 7 a giovedì  9 febbraio, il Criterium Interappenninico. Un vero e proprio campionato italiano dell’appennino al quale partecipano circa 200 ragazzi appartenenti a 10 Comitati federali che rappresentano 14 regioni italiane, dalla Liguria alla Sicilia.   
 Ottime possibilità di piazzamenti per gli atleti campani che nell’edizione dello scorso anno, a Corno alle Scale (BO), hanno conquistato 1 oro, 4 argenti e 3 bronzi in due specialità (il superG non fu disputato), consentendo al Comitato Campano di posizionarsi al secondo posto in classifica generale, alle spalle del Comitato Emiliano.   Le gare del Criterium sono organizzate, quest’anno, dal Comitato Siculo e saranno tracciate sulle piste dell’Etna Nord Linguaglossa, sul vulcano più alto d’Europa e dalle quali, quando le condizioni lo consentono, è possibile ammirare sia il fumo dell’Etna, sia il mare di Taormina.   
 Ecco l'elenco degli atleti del CAM convocati iscritti alle gare del Criterium Interappenninico 2017   Allievi m.: Di Paolo Gianlorenzo, Costanzo Francesco, Limatola Ferdinando, Ballabio Marco, Pennino Stefano Maria, Valentini Massimo Edoardo, Muto Francesco, Attardi Giorgio, Acquaviva Andrea Vittorio, Majello Andrea, Minucci Armando, Bolletti Censi Carlo, Bolletti Censi Fabrizio   Allievi f.: Valentini Michelle, Carolli Chiara, Giordano Flavia Diletta, Ascanio Marta, Troianiello Lorenza, Bernardi Daria, La Rusca Ludovica, Fabbio Ludovica, Colace Giorgia   Ragazzi m.: Minucci Alberto, Brancaccio Aldo, Ramicone Paolo, Lardinelli Becci Francesco, Bolletti Censi Marcello, Panza Pierluca, Caputo Fabrizio, Caputo Lorenzo, Ferraro Alessandro, Buonafede Giordano Brenno, Fava Mariano, De Conciliis Luigi Maria, Giannino Giuseppe, Del Giudice Andrea   Ragazzi f.: Carolli Francesca, Caloro Benedetta, Castaldo Ludovica, Marasco Giulia, Izzo Ginevra, Sarubbi Maria Wanda, Peluso Laura, Materazzo Maria Paola, Pennarola Giulia

LEGGI ALTRO

25/05/2016
Roda, "Vedo talenti tra gli sciatori campani"

  Il presidente della Fisi a Napoli per premiare gli sciatori campani   Grande festa per consegnare anche i distintivi ai dirigenti e benemerenze 
Napoli, 24 maggio 2016 - Una vera festa a premiazione della stagione sciistica del Comitato Regionale Campano ieri pomeriggio al Circolo Nautico Posillipo. Oltre 300 atleti sono stati premiati alla presenza di Flavio Roda, presidente della Federazione Italiana Sport Invernali che ha consegnato riconoscimenti e benemerenze del Comitato Regionale Campano, presieduto da Agostino Felsani.Hanno ricevuto il distintivo al merito sportivo i dirigenti Roberta Cataldi, Giuseppe Fiordiliso, Fabrizio Merolla e Riccardo de Lucia, mentre le benemerenze sono andate ai giudici di gara Erminio Striani e Maurizio Manna.
Sul palco è salito uno squadrone, trecento giovani sciatori dai 7 ai 16 anni che hanno partecipato ai due circuiti di gare “Coppa CAM” e  “Circuito dei Giganti”  che si sono svolti nel corso della stagione invernale appena conclusa.Sono stati premiati gli atleti di tutte le squadre del comitato delle categorie Ragazzi, Allevi e Cuccioli e i primi tre classificati delle categorie Baby e Super-Baby. E’ la prima vota che un presidente della FISI viene a Napoli, sede del comitato regionale della federazione.            
 “Il Comitato Campano sta facendo un ottimo lavoro testimoniato da un numero di tesserati in continua crescita, specialmente nel settore giovanile – ha dichiarato il presidente federale - Un settore al quale io guardo con particolare attenzione e posso affermare che in questi numeri ci sono dei talenti. E’ una crescita importante non solo in termini numerici, ma anche di livello tecnico. Bisogna fare i complimenti – ha concluso Roda - agli allenatori, ai dirigenti agli sci club ed ai genitori senza i quali lo sport non si farebbe..”.
Ottimi risultati sono stati, infatti, ottenuti dagli atleti del Comitato che hanno conquistato podi e posizioni di tutto rispetto nelle gare nazionali e campionati italiani. Tra gli under 16 Flavia Giordano del SAI  (6° in skicross ai Campionati italiani) e Chiara Carolli  del SAI (5° ai Mondiali Studenteschi). Stefano Pennino del Vesuvio (4° al Topolino) e Francesco Costanzo (9° al Pinocchio) tra under 14 categoria in cui Michelle Valentini, dello sci club Aremogna, ha ottenuto ottimi piazzamenti agli interappenninici.  Francesca Carollli del SAI  è stata 2° in GK al Criteriumunder 12 e  Lorenzo Caputo dello SCAremogna 10° alla finale nazionale del  Pinocchio. Anche i più piccoli hanno portato grandi risultati  come Lucio Materazzo del Vesuvio (2° alla finale nazionale del Pinocchio –under 9)  e Carlotta Caloro dello sci club Napoli (6° al Pinocchio – under 10). 
Alla premiazione sono intervenuti Cosimo  Sibilia, presidente del CONI Campania e Sergio Roncelli del CONI  Napoli  e Chiara Marciani, assessore regionale alla Formazione della Regione Campania.

LEGGI ALTRO

23/05/2016
Il presidente Flavio Roda, premia gli sciatori Campani

Lunedì al Circolo Posillipo oltre 350 atleti dai 7 ai 16 anni riceveranno un premio e saranno consegnati  distintivi al merito sportivo e benemerenze 
  Venerdì 20 maggio 2016 – Flavio Roda, presidente della Federazione Italiana Sport Invernali premierà lunedì a Napoli oltre 350 giovani sciatori campani.    La premiazione si svolgerà al Circolo Posillipo il 23 maggio alle ore 18.00 e inizierà con la sfilata di tutti i piccoli campioni dello sci del Comitato Campano FISI, dai 7 ai 16  anni  che hanno preso parte ai circuiti regionali ed alle finali nazionali di sci alpino.   Flavio Roda, che tutti ricordano quando allenava il campione Alberto Tomba, consegnerà con il presidente regionale Agostino Felsani, anche 4 distintivi al merito sportivo ad altrettanti dirigenti  e 2 benemerenze ai giudici di gara.   Dopo una stagione di grandi successi sportivi per gli sci club del Comitato Regionale Campano ed un eccezionale numero di tesserati che ha superato, in crescita, tutti i comitati italiani,  il presidente Roda ha deciso di ringraziare personalmente tutti gli iscritti  con la sua presenza alla premiazione finale della stagione sportiva.   E’ la prima volta che un presidente nazionale FISI partecipa ad un evento del Comitato Campano    

LEGGI ALTRO

09/04/2016
Conclusi i Giovanissimi a Livigno

Chiusura in bellezza per gli sciatori Campani, Materazzo e la Caloro sfiorano il podio ai Giovanissimi  
Lucio Materazzo è 4° e Carlotta Caloro 5°, entrambi a meno di 4 decimi dal bronzo.  Nei primi 9 anche Chiara Sarubbi, Clara Pennarola e Alessandro Napolitano   
  Sabato 9 aprile - Lucio Materazzo, del Vesuvio, è arrivato 4° nella finale nazionale del Granpremio Giovanissimi, a Livigno in provincia di Sondrio nella categoria riservata ai nati nel 2007. Un atro successo per il piccolo atleta che pochi giorni fa ha vinto la medaglia d’argento, in un’altra finale nazionale quella del Pinocchio all’Abetone e oggi ha sfiorato il bronzo per soli 33 centesimi di secondo.    
 Altro ottimo risultato quello di Carlotta Caloro dello sci club Napoli, arrivata quinta nella categoria under 10. Anche lei ha sfiorato la zona medaglia per un battito di ciglia: solo 36 centesimi di secondo in meno le sarebbero bastati a per salire sul podio, lo stesso sul quale lo scorso anno ha ricevuto la medaglia d’argento,  arrivando alle spalle dell’imbattibile Lara Colturi –figlia dell’ ex azzurro dello sci Alessandro e della campionessa olimpionica Daniela Ceccarelli - che ha dominato anche l’edizione di quest’anno.    
 Sono in tutto cinque gli atleti del Comitato Campano che si sono qualificati nei primi 9  e di questi ben 3 sono arrivati in nona posizione,  in varie categorie.  Chiara Sarubbi del Sai Napoli, classe 2006,  ha gareggiato il primo giorno ed oggi, invece, tra i nati nel 2007, si sono classificati al nono posto Clara Pennarola dello sci club Napoli, nella categoria femminile  e Alessandro Napolitano, tesserato per lo sci club3punto3, in quella maschile.   
 Alla 39.ma edizione del Granpremio Giovanissimi,  che avrebbe dovuto essere disputato a Roccaraso, ma che è stato spostato in Lombardia  a causa della mancanza di neve, hanno partecipato 1400 sciatori provenienti da tutta Italia.  Con la gara di oggi, si conclude la stagione agonistica invernale degli atleti del Comitato Campano.

LEGGI ALTRO

06/04/2016
Pinocchio sugli sci: 4 napoletani nei primi 10

Materazzo argento nei baby1, sesta  Carlotta Caloro  tra i baby2, Francesco Costanzo  9° nella categoria ragazzi e  10° Lorenzo Caputo negli U12
 Mercoledì 6 aprile- Podio napoletano alla finale nazionale del Pinocchio sugli sci con la medaglia d’argento,di Lucio Materazzo dello SC Vesuvio. Il piccolo atleta, allenato dalla toscana Francesca Sturlini, ha conquistato il secondo gradino del podio tra gli Under 9 all’Abetone  (PT) nella  prima giornata delle finali nazionali della  34.maedizione  i una delle gare più importanti d’Italia riservata agli sciatori dai 9 ai 16 anni. 
 
Nell’albo d’oro per trovare un napoletano bisogna tornare indietro nel 2012 quando Giovanni Zazzaro conquistò la medaglia d’argento nella categoria ragazzi. Due anni prima aveva vinto nella categoria cuccioli con i colori dello sci club Napoli. Stesso sodalizio di Vincenzo Olivieri che nel 2018 è stato il primo napoletano a salire sul podio dell’Abetone, vincendo il Pinocchio di Bronzo.  La migliore nella categoria femminile è arrivata 11° ed è stata proprio un atleta dello sci club Napoli, Clara Pennarola.   
Nella categoria femminile U10, è un’altra portacolori dello sci club Napoli, Carlotta Caloro, allenata da Giò Alborghetti  ha fatto registrare il miglior piazzamento del comitato campano, arrivando 6°. Dopo di lei si è piazzata 11° Adriana Castaldo dello sci club Vesuvio. Tra i maschi il migliore è stato Orazio Rizzo dello sci club Posillipo  classificatosi al 12° posto. 
Ottima prestazione tra gli under12  quella di Lorenzo Caputo dello sci club Aremogna, ma  che corre nella  squadra del comitato campano.   
 Oggi, quinta giornata di gare e ultime finali disputate riservata alle categorie allievi (under 16) e  ragazzi (under 14) in cui Francesco Costanzo del SAI Napoli, ha conquistato un eccellente 9° posto, seguito da Stefano Pennino del Vesuvio al 23°. Tra gli under 16 Flavia Giordano e Giangi Di Paolo del SAI si sono classificati rispettivamente 15. ma e 22.mo.   
 Ecco tutti i piazzamenti degli atleti del comitato Campano
 Baby 1  U9 Femminile : 11^Clara Pennarola  SC Napoli  - 40° Francesca Chianese SC Freeski, - 48° Vittoria Balbinot SC Napoli 65° Martina Mander SC Napoli. Maschile: 2° Lucio Materazzo SC Vesuvio - 35° Alessandro Napolitano  3P3 - 51° Giorgio Quarto SC  Vesuvio.  
 Baby 2  U10 Femm: 6° Carlotta Caloro SC Napoli - 11^Adriana Castaldo del Vesuvio -  24^ Chiara Sarubbi   SAI Napoli  Masch:  25° Orazio Izzo  SC Posillipo - 25° Andrea Spagna Musso  Lupi Gialli - 35° Edoardo Romano SC Vesuvio - 93° Luca Verde SC Vesuvio 
Cuccioli 1 U11 Femm: 43^ Giulia Claar SC Posillipo – 45^ Annarita Panza SC Vesuvio – 71^ Federica Minucci SAI Napoli  Masch: 49° Paolo Di Donato SC Aremogna – 60° Francesco Marasco SAI Napoli – 86° Giulio Minervini SAI – 96° Vittorio Torino SC Napoli. 
Cuccioli 2 U12 Femm.15^ Francesca Carolli SAI Napoli – 51^ M.Paola Matarazzo SC Vesuvio - 74^ Chiara Cozzi SAI Napoli Masch:10° Lorenzo Caputo SC Aremogna – 30° Marcello Bolletti Censi SAI Napoli – 78° Ropberto di Florio SC Posillipo – 95° Lorenzo Zurlo SC Vesuvio – 97° Adolfo Costanzo SAI Napoli 
Ragazzi U14 Femm: 30^  Michelle Valentini SC Aremogna – 41^ Benedetta Caloro SC Napoli - 45^ Marta Ascanio SAI Napoli - 73^  Ludovica Castaldo  SC Vesuvio - 108^ Giulia Marasco SAI Napoli  Masch: 9° Francesco Costanzo SAI Napoli  - 23° Stefano Pennino SC Vesuvio – 82° Alberto Minucci 83° Aldo Brancaccio SC Napoli - 99°Paolo Ramicone SC Vesuvio – 134° Francesco Landinelli Becci SAI Napoli -  142°  Dario Valentini SC Aremogna - 143° Fabrizio Bolletti Censi SAI Napoli - 145° Buonafede Giordano SC Napoli - 154° Mariano Fava SAI  Na 
Allievi U16 Femm: 15° Flavia Giordano SAI Napoli   - Masch 22° Gianlorenzo Di Paolo SAI Napoli

LEGGI ALTRO

04/04/2016
Campionati Italiani CHI: ecco i magnifici quattro

Stefano Pennino, Francesco Costanzo e Michelle Valentini i ‘ragazzi’ più promettenti. Flavia Giordano si conferma tra le migliori ‘allieve’

Lunedi 4 aprile - Conclusi, in Piemonte, i Campionati Italiani Children di sci ai quali ha partecipato una squadra del Comitato Campano CAM composta da ben 23 atleti. Un team che non è mai stato così numeroso prima d’ora, con giovani sciatori in rappresentanza di ben sette gli sci club, a dimostrazione di quanto sia migliorato il livello tecnico generale degli sciatori campani. Quattro le discipline in cui si sono cimentati gli atleti che hanno dai 13 ai 16 anni: slalom speciale, Gigante, SuperG e Skicross, disputate sulle nevi delle stesse località che hanno ospitato le Olimpiadi nel 2006: Sestriere, Bardonecchia, Claviere, Sauze D’Oulx .

Tra i nomi di tutti gli atleti campani quattro sono quelli da ricordare per i risultati ottenuti. Il primo è Stefano Pennino dello sci club Vesuvio ha ottenuto un nono posto in Slalom nella categoria ragazzi, ma che ha, fatto registrare, nella seconda manche della gara, il secondo miglior tempo a soli 36 centesimi di distacco dal vincitore. Una manche strepitosa che, sotto gli occhi del suo allenatore Luca Formagnana, gli ha consentito di rimontare di ben 6 posizioni dopo la 1 prova. Nel palmares di Pennino anche un 19° posto nello Skicross, un 27° in superG ed un 42° posto in gigante. Nella stessa categoria il suo antagonista di squadra è stato Francesco Costanzo del SAI Napoli che ha realizzato una serie di ottimi piazzamenti arrivando 12° nello slalom dopo Pennino, ma superandolo nelle altre discipline con un 12° posto ottenuto nello ski cross, una 14.ma posizione in Gigante ed un 35° piazzamento in superG. Tra di loro si è “inserito” nel Gigante Aldo Brancaccio dello sci club Napoli che si è classificato 33°.  Costanzo e Pennino sono stati gli unici atleti del comitato che compaiono nella classifica della combinata stilata grazie ai punteggi ottenuti in tutte le specialità e si sono classificati rispettivamente all’ 11° e al 17° posto.

Sempre nella categoria ragazzi, ma femminile, la migliore si è confermata Michelle Valentini dello Sci club Aremogna che ha conquistato la 15^ posizione in gigante ed è arrivata 18^ in SuperG, ma non ha concluso lo slalom speciale dove in prima manche aveva conquistato la 10° posizione.

SAI Napoli sugli scudi con Flavia Giordano che, nonostante sia al primo anno nella categoria allievi (nati nel 2000 e 2001), supera se stessa nelle posizioni conquistate rispetto allo scorso anno, quando correva nella categoria ragazzi. Unica atleta della categoria che si distingue per la costanza e i risultati, Flavia si è classificata 6^ nella categoria nello skicross individuale, nonostante si cimentasse per la prima volta nella nuova disciplina inserita in calendario dalla federazione quest’anno. Ottimo piazzamento anche in slalom dove è arrivata 11.ma e in gigante 16.ma. Tra le nate nel 2001 Flavia è arrivata sempre tra le prime cinque (3° in SL – 2°Ski cross – 5° in Gigante ).

Tra gli allievi della categoria maschile, la punta di diamante del comitato, Giangi Di Paolo,SAI Napoli, è arrivato 15° nella prova di skicross, 22° nel gigante dove è stato l’ unico del comitato a classificarsi, ma ha deluso in superG dove è arrivato 75° (meglio di lui ha fatto il suo compagno di squarda Arnaldo Fenelli 69°). In slalom Di Paolo, purtroppo, non ha concluso la seconda prova in cui si è giocato il tutto per tutto, visto che aveva chiuso la prima manche all’8° posto.

Da sabato 2 aprile, invece, sono in corso le finali nazionali del “Trofeo Pinocchio sugli Sci” all’Abetone,
dove gli atleti della categoria ragazzi
gareggeranno mercoledì 6 aprile, nella giornata conclusiva della gara più importante dedicata agli sciatori dai 9 ai 15 anni che si corre in Italia. Questi i piazzamenti di tutti gli atleti del Comitato Campano ai Campionati Italiani, nelle varie discipline:

SLALOM GIGANTE
Ragazzi f: 15^ Michelle Valentini, Aremogna - 26^ Marta Ascanio SAI  - 62^ Lorenza Troianiello Lupi Gialli
Ragazzi m: 14° Francesco Costanzo SAI Napoli - 33° Aldo Brancaccio SC Napoli - 42° Stefano Pennino SC Vesuvio - 85° Paolo Ramicone SC Vesuvio - 87° Francesco Landinelli Becci SAI Napoli - 92° Francesco Muto Agonistica Race - 97° Pierluca Panza SC Vesuvio.
Allievi f : 16° Flavia Giordano SAI Napoli
Allievi m: 22°Gianlorenzo Di Paolo SAI Napoli

SUPERG
Ragazzi f: 18° Michele Valentini dello SC Aremogna - Lorenza Troianiello dei Lupi Gialli.
Ragazzi m: 27° Stefano Pennino SC Vesuvio - 35° Francesco Costanzo SAI Napoli - 90° Paolo Ramicone SC Vesuvio - 95° Francesco Lardinelli Becci SAI Napoli 
Allievi m.: 69° Arnaldo Fenelli SAI Napoli - 75° Gianlorenzo di Paolo SAI Napoli - 83° Francesco Briguori SAI Napoli - 93° Francesco Sciarra AG Race - 97° Andrea Muto AG Race

SLALOM SPECIALE 
Ragazzi m.: 9° Stefano Pennino SC Vesuvio - 12° Francesco Costanzo SAI Napoli 
Allievi f: 11° Flavia Giordano SAI Napoli - 34^ Chiara Carolli SAI Napoli- 39^ Ludovica Fabbio Lupi Gialli 
Allievi m : 41° Andrea Muto Agonistica Race

SKICROSS
Ragazzi m: 12°Francesco Costanzo SAI Napoli – 19° Stefano Pennino SC Vesuvio 
Allievi f.: 6° Flavia Giordano SAI Napoli - Maschile:15° Gianlorenzo Di Paolo SAI Napoli

LEGGI ALTRO

21/03/2016
Carolli medaglia d’argento al Criterium Nazionale U12

L’atleta del SAI Napoli è seconda nella gimkana e il suo compagno di squadra Marcello Bolletti Censi, 13° in slalom, è il miglior piazzamento maschile

Lunedì 21 marzo 2016 – Francesca Carolli del SAI Napoli, si conferma una delle migliori atlete in campo nazionale della categoria under 12 e lo fa conquistando la medaglia d’argento nella specialità gimkana al Criterium Italiano che si è svolto a Campo Felice (AQ). Francesca detta Chicca, lo scorso anno aveva addirittura vinto il titolo nazionale della specialità, ma quest’anno ha ceduto il podio alla gardesana Ellis Pellicciari. Nello slalom speciale la Carolli ha sbagliato in prima manche, ma ha partecipato comunque alla seconda prova in cui ha fatto registrare il secondo miglior tempo assoluto, risultato che però non l’ha né consolata né le ha permesso di recuperare posizioni in classifica (gli atleti che saltano una porta in una prova vengono penalizzati di 6 minuti). Nella categoria maschile il miglior piazzamento di un atleta del Comitato Campano è stato quello di Marcello Bolletti Censi del SAI Napoli che è si è classificato 13° nello slalom Speciale e solo 58° nella Gimkana. Alle gare che rappresentano il più importante appuntamento italiano della categoria Cuccioli hanno partecipato, sabato e domenica, circa 1000 concorrenti dai 10 ai 12 anni, di cui 29 del Comitato Campano. Dalla prossima settimana, invece, sono in programma i Campionati italiani Children (dai 13 ai 16 anni) che si disputeranno in Piemonte e a seguire la finale nazionale del Trofeo Pinocchio sugli sci (all’Abetone dal 2 al 5 aprile)per tutti i finalisti dei comitati regionali dai 10 ai 16 anni.
Ecco tutti i risultati delle gare che si sono svolte il 19 e 20 marzo:
GIMKANA VELOCE

Cuccioli 1 femminile 2005: 22^ De Vita Gaia Rosa Sc Vesuvio - 70^ Panza Annarita Sc Vesuvio - 89^ Claar Giulia Sc Posillipo - 121^ Minucci Federica Sai Napoli - 114^ Fabbio Vittoria St Lupi Gialli - 109^La Rusca Lorenza Sai Napoli - 101^De Gregorio Cattaneo Maria Sc 3punto3 - 104^ D'acunto Beatrice Sai Napoli.

Cuccioli 1maschile 54°Marasco Francesco Sai Napoli - 64°Di Donato Paolo Sc Aremogna - 78° Minervini Giulio Sai Napoli - 94° Le Donne Luca Sc Vesuvio - 117° Torino Vittorio Sc Napoli.

Cuccioli 2 femm 2004 : 2^Carolli Francesca Sai Napoli - 38^ Materazzo Maria Paola Sc Vesuvio - 43^ Limauro Sveva SC 3punto3 - 96^ Cozzi Chiara Sai Napoli- 106^Boni Camilla Sc 3punto3 - 121^ Fonzone Caccese Laura Sc Posillipo - 124^ De Ciuceis Licia Sc 3punto3.

Cuccioli 2 masch 58° Bolletti Censi Marcello Sai Napoli -101° Cricrì Eugenio
SAI Napoli – 119° Manzocchi Antonio SC Lupi Gialli Sai Napoli.

SLALOM SPECIALE

Cuccioli 1 F 2005:
59^ Panza Annarita SC Vesuvio - 78^ Claar Giulia Sc Posillipo – 84^ Minucci Federica Sai Napoli – 98^ De Gregorio Cattaneo Maria Sc 3punto3 - 99^La Rusca Lorenza Sai Napoli – 102^ D'Acunto Beatrice Sai Napoli – 104^Fabbio Vittoria St Lupi Gialli – 124^ De Vita Gaia RosaSC Vesuvio.

Cuccioli 1 M: 66°Marasco Francesco Sai Napoli – 68° Minervini Giulio Sai Napoli 81° Torino Vittorio Sc Napoli - 85°Di Donato Paolo Sc Aremogna - 139° Le Donne Luca Sc Vesuvio

Cuccioli 2 F 2004: 76^ Limauro Sveva Sc 3punto3 – 79^ Cozzi Chiara Sai Napoli – 81^ Materazzo Maria Paola Sc Vesuvio - 96^ Fonzone Caccese Laura Sc Posillipo - 105^Carolli Francesca Sai Napoli - 128^Boni Camilla Sc 3punto3.

Cuccioli 2 M: 13°Bolletti Censi Marcello Sai Napoli -54°Caputo Lorenzo Sc Aremogna - 67^De Conciliis Luigi Maria Sc Posillipo - 80° Di Florio Roberto Sc Posillipo - 83° Contardi Falco Sergio Sc Napoli - 103° Cricrì Eugenio
SAI Napoli



LEGGI ALTRO

15/03/2016
Risultati Campionati regionali CAM 2016

Tripletta della Valentini, campionessa in tutte le specialità
Martedì 15 marzo 2016 – Si sono conclusi lunedì i Campionati Regionali di sci del Comitato Campano della Federazione Italiana Sport Invernali. Assegnati 26 titoli in 3 specialità disputate in Abruzzo: sabato e domenica in slalom e gigante, valevoli come “Memorial Emanuele Iasimone”, sulle nevi di Roccaraso e lunedì in superG, solo per le categorie ragazzi e allievi che hanno gareggiato con gli atleti dei comitati Lazio e Abruzzo a Campo Felice.

Ed è stata proprio un’abruzzese, Michelle Valentini dello sci club Aremogna, ma atleta del Comitato Campano a fare l'en plain conquistando i titoli in tutte le specialità, nella categoria ragazzi. Nella stessa categoria maschile Francesco Costanzo del SAI Napoli ha portato a casa il titolo in Gigante e superG e Stefano Pennino (sci club Vesuvio) quello dello slalom.
Al SAI Napoli invece tutti i titoli della categoria allievi: Chiara Carolli e Arnaldo Fenelli hanno vinto sia il gigante di domenica a Roccaraso, sia il Super G, battendo anche i laziali e gli abruzzesi, mentre Flavia Giordano e Gianlorenzo di Paolo hanno conquistato il titolo in slalom.

Tra gli Under 21 si sono laureate campionesse regionali Francesca Calabria, del SAI, in slalom e Francesca Renna, dello sci club 3punto3, in gigante. Nella categoria Giovani maschile, invece, nil saino Alberto Binetti è il campione regionale di slalom, mentre Mauro Ramirez, ora allenatore del SAI Napoli, che ha ripreso gli sci da gara per l’occasione, è tornato a vincere e, non solo ha conquistato il titolo regionale, ma ha realizzando anche il miglior tempo assoluto.

Ma non è l’unico maestro di sci che è tornato a gareggiare. Anche Federica Torino, portacolori dello sci club Posillipo, ha vinto nella categoria seniores lo speciale e il gigante facendo registrare, in entrambe le specialità, il miglior tempo
anche
nella categoria giovani.

Allo sci club Napoli i tre titoli regionali nella categoria Senior conquistato da Stefano Mander in gigante e nei Master A e B
da Andrea Caloro e Francesco d’Acunto in slalom. Il titolo regionale dello slalom gigante della categoria Master è stato assegnato il mese scorso, vinto da Giorgia della Morte (SC 0.40) nella categoria femminile e da Andrea Ballabio (SAI Napoli), in quella maschile.

La premiazione del gigante e del superG dei Campionati Regionali si svolgerà sabato prossimo, 19 marzo, a Roccaraso dopo quella del Trofeo Emilio Buccafusca, gara riservata alle stesse categorie.

Nello stesso week end importante appuntamento per la categoria Under 12, con le gare di Gimkana e Slalom del Criterium Nazionale Cuccioli che si disputerà a Campo Felice. Il Comitato Campano è rappresentato da una squadra di 29 piccoli atleti, alcuni dei quali aspirano a conquistare il podio.

LEGGI ALTRO

03/03/2016
Stefano Pennino sfiora il podio al Topolino

L’atleta dello sci club Vesuvio è il migliore della squadra del Comitato Campano
con la Valentini (Aremogna) ottava in gigante e in slalom alla selezione Nazionale

Giovedì 3 marzo 2016 E’ stato Stefano Pennino il migliore della squadra del Comitato Campano conquistando il 4°
posto nello slalom delle selezioni Nazionali del Topolino che si sono svolte a Folgaria in provincia di Trento.
L’atleta dello sci club Vesuvio, allenato dall’abruzzese Alfonso Trilli, ha sfiorato ieri il podio della categoria ragazzi (under 14) per soli 83 centesimi di secondo.
Un risultato veramente eccellente per il promettente atleta del Comitato Campano che è stato il migliore della squadra CAM anche nella gara del giorno precedente, lo slalom gigante, arrivando 23.mo.

Ho avuto complimenti da tutti
– ha raccontato emozionato –in premiazione hanno addirittura ricordato che erano anni che un napoletano non veniva premiato”.
Ritorna, infatti, nella parte alta della classifica della selezione nazionale del Trofeo Topolino uno sciatore partenopeo, dopo Vincenzo Oliviero, dello Sci club Napoli che arrivò 6° nel 2012. Nella scorsa edizione, invece, l'abruzzese Di Paolo, ma portacolori del CAM,
arrivò 5° in gigante.

Il Trofeo Topolino, una delle gare di sci più prestigiose e longeve è nato nel 1958 da un’idea di Rolly Marchi e di Mike Bongiorno, rappresenta un vero e proprio trampolino di lancio dei veri campioni del
Circo bianco.
Ottimo risultato anche nella categoria ragazzi femminile con Michelle Valentini, dello SC Aremogna che si è classificata all’8° posto sia nel gigante sia nello speciale confermando la sua grande forma e costanza nei risultati in questa stagione di gare.
Nella categoria allievi (under 16) i migliori risultati sono stati di due atleti del SAI Napoli: Giangi Di Paolo con un 12° posto in slalom e un 25° in gigante
e
Flavia Giordano 23.ma nei pali stretti e 28.ma in gigante.
Il Comitato Campano ha ottenuto, con i punteggi di tutti i 24 atleti della squadra, il 9° posto in classifica,
risultando il secondo comitato appenninico dopo quello emiliano.

LEGGI ALTRO

23/02/2016
Trofeo Kuhne al SAI. Trionfo CAM agli interappenninici

Trofeo Italo Kühne alla squadra di Ballabio che si laurea anche campione regionale.
La Giordano vince il gigante a Corno alle Scale . Altri 7 podi regalano al CAM il secondo posto tra i comitati

Martedì 23 febbraio 2016– Andrea Ballabio sbanca a Roccaraso. La sua squadra, della quale fanno parte anche Gianfredo Puca, Giuseppe Fiordiliso e Lucio Lamberti, ha conquistato il trofeo Italo Kühne, giubtoi alla quindicesima edizione, al termine del Circuito Mastermind disputato a Roccaraso. Il team del SAI Napoli vince ancora il Challenge perpetuo, messo in palio da Diana e Fabrizio Kühne attraverso lo sci club 0.40 di Stefano Buccafusca, che già aveva conquistato nel 2014 con la stessa compagine. Mentre il Sai Napoli deteneva già in bacheca il trofeo vinto nel 2015 con un’altra squadra: Capuano, Polizzi, Santarelli e Acquaviva. Al secondo posto lo sci club 18 di Cortina (Valerio e Manuel Romano, Emanuele e Clemente Reale) e al terzo lo sci club Napoli (A. Scotti Galletta, M. Falco, M. Ferraro
e G. Raiola).

Ballabio, lo scienziato sciatore, ha messo a segno anche un altro successo confermando il titolo di campione regionale categoria Master, in slalom gigante. Lo stesso titolo è stato assegnato, nella categoria femminile a Giorgia della Morte dello sci club 0.40, che ha anche vinto il Trofeo Laureati Italiani, organizzato domenica dal SAI Napoli, mentre in campo maschile la vittoria è stata appannaggio di Alvise Zanardi dello sci club 18 di Cortina d’Ampezzo.


Successi anche a Corno alle Scale (BO) per il Comitato Campano che, grazie ai risultati dei suoi atleti, ha conquistato il secondo posto della graduatoria generale per comitati al Criterium Interappenninico. Per la prima volta il CAM ha superato la Toscana (CAT), sfiorando la vittoria che per pochissimi punti ha ottenuto il Comitato Emiliano (CAE). Sono otto i podi conquistati dai nostri atleti che sono stati premiati dal presidente della Federazione Italiana Sport Invernali, Flavio Roda che proprio a Corno alle Scale allenava Alberto Tomba.

Ed è stato proprio sulla pista intitolata al grande campione Olimpionico che Flavia Giordano, del Sai Napoli, ha conquistato l’unico oro della squadra del Comitato Campano, nel gigante categoria allievi. Sulla stessa pista, nella categoria ragazzi, le medaglie d’argento sono state vinte da Michelle Valentini, dello sci club Aremogna e da Francesco Costanzo del SAI Napoli, con un ottimo terzo posto di Stefano Pennino dello sci club Vesuvio.
Nella categoria ragazzi sono due gli argenti conquistati nello Slalom, da Stefano Pennino e da Michele Valentini, mentre Marta Ascanio, del SAI Napoli,

ha vinto la medaglia di bronzo. Sempre tra i pali stretti, podio solo nella categoria maschile degli allievi con Giangi di Paolo del SAI Napoli che si è aggiudicato la medaglia di bronzo. Peccato per la Giordano che ha sfiorato il podio per soli 5 centesimi di secondo. Il superG e lo SkiCross non si sono disputati per avverse condizioni meteo.
“Ringrazio i nostri atleti, gli allenatori e i rispettivi sci club per i risultati ottenuti in questo Interappenninico –
ha dichiarato Agostino Felsani, presidente del CAM- Il secondo posto nella classifica dei comitati appenninici, non solo è un risultato storico, ma ci consente anche di allargare il contingente di partecipazione sia ai Campionati Italiani di categoria, sia al Trofeo Topolino. In questo modo abbiamo la possibilità di portare più atleti alle gare nazionali e internazionali. Inoltre, per la prima volta abbiamo ben 6 atleti nel primo gruppo di merito delle finali nazionali”.
Nella combinata si sono piazzati al secondo posto Flavia Giordano nella categoria allievi e Michelle Valentini e Stefano Pennino nella categoria ragazzi e al terzo Marta Ascanio

LEGGI ALTRO

19/02/2016
Da domani Trofeo Italo Kuhne, Laureati Italiani e Interrappenninici

A Roccaraso le ultime 4 gare del circuito Mastermind, che si conclude domenica con
la gara dei Laureati Italiani. Children impegnati sulle nevi di Alberto Tomba

Mercoledì 19 febbraio 2016 – Questo week end si assegna a Roccaraso il Trofeo Italo Kuhne al termine del circuito Mastermind 2016 riservato agli sciatori dai 30 anni in su. Il Challenge perpetuo viene assegnato alla migliore squadra di sci club del circuito ed è detenuto attualmente dal Sai Napoli, che ha vinto nel 2015 con la formazione Capuano, Santarelli, Polizzi e Acquaviva.
Saranno le ultime 4 prove di slalom Gigante, in programma 2 sabato e 2 domenica sulla pista Pallottieri dell’Aremogna, a decretare il vincitore del Trofeo intitolato al giornalista sportivo, grande appassionato di sci, scomparso nel 2001 e messo in palio dallo sci club 0.40. Una delle 2 gare che si disputeranno domenica, invece, sarà valida anche per l’assegnazione del “Trofeo Laureati Italiani” organizzato dal SAI Napoli.

Da sabato 20 a martedì 23 febbraio si disputerà, dopo il rinvio a causa delle pessime condizioni meteo, il Criterium Interappenninico, quattro gare (SG GS SL SX) in programma a Corno alle Scale (BO) - la stazione invernale dove è nato sciisticamente il campione Alberto Tomba - riservate alle categorie Ragazzi e Allievi (dai 13 ai 16 anni). La squadra del Comitato Campano sarà presente in Emilia, con 32 atleti: 20 nella categoria maschile e 12 in quella femminile.

Molti piccoli atleti campani saranno impegnati nella selezione dei Giovanissimi della regione Abruzzo che si sarebbe dovuta disputare il 14 febbraio, ma recupera il 21 febbraio a Ovindoli. Si corre con i colori delle scuole di sci abruzzesi e non con quelli degli sci club di appartenenza.
La finale nazionale di quest’anno è in programma dall’8 al 10 aprile 2016 a Roccaraso.


Nella foto: Italo Kuhne ai Campionati del Mondo dei Giornalisti nel 1982

LEGGI ALTRO

10/02/2016
Andrea Ballabio vince una gara di coppa Italia a Cortina, nel weekend a Roccaraso ancora 4 gare del circuito Master

Dopo la vittoria sulle Dolomiti il direttore del Tigem può ripetersi sulle sue nevi di casa dove è in palio domenica il trofeo Telethon
Mercoledì 10 febbraio 2016
– Vittoria storica in Coppa Italia, nel circuito dedicato ai Master, per Andrea Ballabio. Il direttore del Tigem, l’Istituto Telethon di genetica e medicina e grande appassionato di sci, ha vinto infatti, nello scorso weekend lo slalom gigante che si è disputato a Corrina d'Ampezzo, facendo segnare così il primo successo
in coppa Italia nella storia del circuito dedicato ai Master.Intanto nel prossimo weekend si disputeranno a Roccaraso altre 4 gare di Coppa Italia Master, assegnate dalla Federazione Italiana Sport Invernali, che consentono ad Andrea Ballabio il vantaggio delle nevi di casa. In palio sabato 13 febbraio il “Trofeo Dada sport”
, due giganti valevoli anche per il circuito Mastermind che a fine febbraio assegna il trofeo “Italo Kühne” alla migliore squadra. Domenica 14 febbraio gli altre 2 gare validi per il Trofeo
Telethon
, messo in palio da Andrea Ballabio, tra i fondatori di Mastermind e sciatore sin da bambino, “quasi” professionista…almeno per due mesi all’anno.Ballabio, si augura, oltre alla partecipazione numerosa di atleti, di raccogliere contributi spontanei per la ricerca da tutti coloro che si troveranno a Roccaraso in quella data
Alle gare organizzate dagli sci club SAI, Napoli, 3punto3, Vesuvio e 0.40 è prevista la partecipazione di oltre 200 concorrenti della categoria Master, un esercito di over 30 (che arriva oltre gli 80 anni, divisi in 13 categorie secondo l’età) che, come in tante altre discipline sportive, si cimenta in circuiti di gare con una serietà strabiliante.
Sono ex campioni che ritornano a gareggiare dopo una pausa di 10/15 anni o semplici appassionati neofiti delle competizioni, ma tutti determinati, allenati e costanti.Molti sono professionisti affermati che riescono a “ritagliarsi” il loro spazio sportivo (potendoselo permettere) per allenamenti e gare. Alcuni di loro sono addirittura in pensione e girano tutta l’Italia partecipando a circuiti nazionali profittando della grande disponibilità di tempo libero.Nello sci rappresentano una grande fetta dei tesserati alla federazione, oltre il 40% in numero anche superiore rispetto ai giovanissimi che ormai abbandonano in gran parte le gare verso i 16 anni.
In Campania, nello sci si è formato addirittura un gruppo, non uno sci club, battezzato
Mastermind
che ha fatto nascere un progetto creando un circuito di 8 gare di slalom gigante, organizzati ad hoc per i master, che vengono disputare a due alla volta di sabato durante il mese di gennaio e febbraio.
Dall’idea di Mistermind è partito un vero e proprio movimento sciistico tanto che negli ultimi anni si sono organizzati anche gli altri comitati regionali. Per la stagione in corso esiste un calendario di gare riservate ai Master che conta ben 43 competizioni organizzate dai club campani, abruzzesi, laziali e umbro-marchigiani.

LEGGI ALTRO

02/02/2016
21 medaglie per gli sciatori Campani

Gli sciatori del Comitato Campano sbancano con i loro risultati in Abruzzo al primo appuntamento interregionale della stagione. Domenica la selezione del Pinocchio 2016
Napoli, 1 febbraio 2016 - Sono stati 21 su 36 i podi conquistati dagli sciatori campani delle categorie ragazzi e allievi (children) nelle gare che si sono disputate a Campo Felice e Ovindoli
nel fine settimana. L’appuntamento è stato organizzato nelle località abruzzesi grazie ad un progetto di collaborazione tra i comitati delle regioni centro sud (Lazio, Campania, Abruzzo, Umbria, Marche e Molise) per consentire agli atleti di confrontarsi prima dell’importante appuntamento del Criterium Interappenninico in programma a Corno alle Scale (BO) dal 15 al 18 febbraio al quale partecipano le rappresentative di 14 regioni.
Nella prima giornata di gare a Campo Felice, venerdì 29 gennaio, si è disputato il SuperG e gli atleti del nostro comitato hanno conquistato una vittoria con Chiara Carolli del SAI Napoli, quattro secondi posti grazie a Michelle Valentini, (Sci Club Aremogna) e Gianlorenzo Di Paolo, Flavia Giordano, Francesco Costanzo (tutti del SAI) e due terzi posti con Miriam Romano dello sci club Vesuvio e Marta Ascanio del SAI. Il podio della categoria allievi femminile addirittura è stato tutto campano. Sabato 30 nello slalom gigante a Ovindoli i primi posti sono stati ben 3: con la Valentini, che ha confermato la supremazia nella sua categoria, Stefano Pennino, dello SC Vesuvio e Flavia Giordano del SAI. Due le piazze d'onore con Chiara Carolli e Gianlorenzo Di Paolo e un terzo posto con Francesco Costanzo, tutti atleti del SAI Napoli. Nella giornata finale, domenica 31, si è disputato lo slalom speciale ad Ovindoli, dove gli atleti campani hanno conquistato tre vittorie con Flavia Giordano, Michelle Valentini e Francesco Costanzo, due argenti
con Gianlorenzo di Paolo (SAI Napoli) e Aldo Brancaccio (SC Napoli) e 3
bronzi assegnati a Miriam Romano, SC Vesuvio, Ludovica Castaldo (SC Vesuvio) e Alberto Minucci del SAI.


A Roccaraso, invece, si è svolta domenica 31 la prima delle 4 gare della stagione del trofeo Sifatt, riservata alle categorie degli sciatori
più piccoli: Pulcini (superbaby, baby cuccioli e topolini) alla quale hanno partecipato ben 250 mini atleti.


Domenica 7 febbraio è in programma a Roccaraso una gara alla quale parteciperanno oltre 500 piccoli sciatori. Riservata a tutte le categorie dagli 8 ai 16 anni la competizione è valida quale selezione campana per l’accesso alla finale nazionale del Trofeo “Pinocchio sugli sci”. In tutto i posti disponibili per la 34.ma finale, che si disputerà dell’Abetone (2-9 aprile), sono 52 di cui 30 per le categorie maschili e 22 per quelle femminili. Il Pinocchio sugli sci, è una delle 5 più importanti gare al mondo che, in passato, è stata vinta da molti famosi campioni dello sci come gli Azzurri: Deborah Compagnoni, Max Blardone o Peter Fill, ma ha visto sul podio
anche piccoli giovani campani come Marco Esposito, Giovanni Zazzaro (2011 e 2012), Vincenzo Oliviero (2012), che hanno conquistato podi persino alla fase successiva a carattere internazionale.

LEGGI ALTRO

22/01/2016
Campania: costituito l'albo dei maestri di sci 

(ANSA) - NAPOLI, 22 GEN - La Campania ha un albo professionale dei maestri di sci. Il consiglio direttivo del collegio e' stato ufficialmente eletto, in una apposita riunione che si e' volta giovedi' 21 gennaio 2016 nel palazzo della Regione Campania via Santa Lucia, 81 a Napoli. Dopo anni di tentativi, i 100 maestri di sci residenti in Campania hanno, finalmente, la possibilita' di riunirsi in un collegio, come in tutte le altre regioni italiane. Alla presenza dell'assessore Chiara Marciani, di Luciano Magnani, presidente del Consiglio Nazionale maestri di Sci Italiani e Giacomo Bisconti direttore della Commissione Scuola Maestri della Federazione Italiana Sport Invernali, si sono svolti gli scrutini che hanno eletto i 7 componenti del consiglio, i revisori dei conti e il rappresentante al Collegio Nazionale. Nella stessa sede sono stati nominati Roberta Cataldi presidente, Luca de Marco vice presidente e Marco Valerio Izzo tesoriere. I Consiglieri sono Marco Berardinone, Roberta Silveri, Vittorio Romano, Alberta Cotrufo e revisori dei conti Giorgia della Morte, Elio Mutarelli e Diana Kuhne. Chiara Carratu' e' stata nominata all'unanimita' rappresentante al Collegio Nazionale. I maestri di sci presenti e votanti erano 46 di cui 14 si sono candidati. Dei sedici collegi regionali costituiti in Italia, quello della Campania e' il primo e l'unico guidato da una donna, Roberta Cataldi, maestra di sci dal 1999. Del consiglio fa parte anche Marco Berardinone, mentre la rappresentante in sede nazionale e' Chiara Carratu', l'unica sciatrice campana che sia mai entrata in squadra nazionale. "L'istituzione del Collegio dei maestri di sci - afferma l'Assessore Marciani - era attesa da piu' di un decennio, non solo dai maestri, ma da tutti gli operatori del settore. Abbiamo colmato un vuoto che penalizzava fortemente i maestri campani costretti ad iscriversi ai collegi di altre regioni per poter esercitare la professione." "E' inoltre da sottolineare la scelta di Laceno come sede legale del Collegio. Si tratta di un segnale significativo per la piu' importante stazione sciistica regionale che la nostra legge individua come polo principale in Campania", aggiunge l'assessore Chiara Marciani. (ANSA). COM-TOR 22-GEN-16 13:29 NNNN

LEGGI ALTRO

17/12/2015
Premiati gli sciatori campania sul tetto d’Italia

Premiati gli atleti medagliati nelle finali nazionali 2015. A Giangi Di Paolo
la Supercoppa
e a Giovanni Pompei, il 3° al mondo, la Coppa del Presidente

Napoli 16 dicembre 2015 – Gli atleti degli sci club napoletani sono saliti sul podio di più di un campionato nazionale nella scorsa stagione invernale e sono stati festeggiati e premiati al Circolo del Tennis a Napoli in occasione della festa di apertura del nuovo anno di sci. La Supercoppa CAM, destinata ogni anno al miglior atleta categoria Children, per risultati ottenuti a livello nazionale - è stata assegnata a
Gianlorenzo ‘Giangi’ di Paolo
del SAI Napoli che ha ottenuto un 9° posto in slalom gigante e 10° in speciale ai Campionati Italiani di Santa Caterina Valfurva.
Ma è Giovanni Pompei, dello sci club 0.40, l’atleta dei record del Comitato campano che ha conquistato il secondo posto ai campionati italiani Under 18 disputati a Pozza di Fassa ed ha ottenuto punteggi tali, nel corso della stagione passata, da
essere il 1° atleta italiano e addirittura il 3° atleta al mondo nella ranking list internazionale della categoria aspiranti. A lui è stato assegnato un riconoscimento speciale, la Coppa del Presidente del CAM, consegnata da Agostino Felsani, che ha dichiarato: “Per la prima volta nella storia del nostro comitato abbiamo registrato risultati eccezionali in varie categorie. Abbiamo avuto in passato talenti unici, come Chiara Carratù che ha raggiunto livelli internazionali, Aldo Ballabio o Mauro Ramirez. Oggi registriamo successi in contemporanea in varie categorie che testimoniano l’ottimo lavoro che stanno svolgendo i nostri sci club, con i rispettivi allenatori. Abbiamo avuto una stagione esplosiva e soddisfacente e speriamo che la prossima lo sia ancor di più”. La Coppa Contardi Falco che viene assegnata ogni anno agli U11 e U12
che hanno ottenuto i migliori risultati nazionali è andata quest’anno a Marcello Bolletti Censi
del 2004 del SAI Napoli e ad altri tre piccoli atleti che hanno ottenuto medaglie nelle finali italiane. Prima, podio del Criterium Nazionale Under 12, è salita Francesca ‘Chicca’ Carolli, classe 2004 del SAI Napoli, che ha vinto in Valtournanche, il titolo nella specialità gimkana. Il suo compagno di squadra Alberto Minucci (2003) è arrivato terzo nello slalom speciale nella stessa gara. Tra più piccoli Carlotta Caloro dello sci club Napoli,
è arrivata seconda tra le nate nel 2006, alla finale nazionale del trofeo Giovanissimi dell’Aprica. Sono stati premiati anche i campioni regionali 2015 nelle varie specialità, i vincitori della Coppa CAM - il circuito regionale di gare - e le società sportive che hanno contribuito al maggior sviluppo della disciplina dello sci nella nostra regione nella passata stagione.

LEGGI ALTRO

14/12/2015
Lo sci cresce in Campania, unica regione italiana

Mercoledì festa di apertura della stagione al TC Napoli e premiazione
dei migliori atleti del Comitato che hanno conquistato podi nazionali.
Napoli 14 dicembre 2015 – La Campania è l’unica regione d’Italia dove il numero di sciatori cresce. Il dato è della Federazione Italiana Sport Invernali e ci racconta una storia che sembra fantastica. Il Comitato regionale campano è l’unico che in Italia che ha fatto registrare, non solo un incremento d’iscritti nella scorsa stagione, ma anche un trend di crescita dal 2002 ad oggi di + 37%. Il fanalino di coda è il Comitato appennino emiliano che nello stesso periodo ha registrato un -59% di tesserati e, addirittura, gli iscritti agli sci club delle Alpi Centrali (Lombardia), negli ultimi 13 anni sono diminuiti -43%. In una regione come la nostra dove esiste una sola stazione invernale e dove dovremmo avere più velisti che sciatori è veramente un record. Si brinderà anche a questo primato durante la festa di apertura della nuova stagione invernale 2015/16 al Tennis Club Napoli in villa Comunale, mercoledì 16 dicembre alle ore 18.00. Il presidente del Comitato Campano della FISI, Agostino Felsani, premierà nell’occasione gli atleti che hanno conquistato podi nazionali, i campioni regionali 2015 nelle varie specialità, i vincitori del circuito Coppa Cam e le società sportive che hanno contribuito al maggior sviluppo della disciplina dello sci nella nostra regione nella passata stagione. Durante la serata saranno presentate con un video le novità della prossima stagione tra cui lo Skicross, la nuova disciplina riservata alle categorie under 16, il nuovo circuito dei Giganti per gli under 12 e il calendario di gare della stagione 2015/16.

LEGGI ALTRO

13/04/2015
Argento per Carlotta Caloro ai Giovanissimi

Con il secondo posto di Carlotta Caloro nella finale nazionale del Gran Premio Giovanissimi ad Aprica
nella finale nazionale del Gran Premio Giovanissimi ad Aprica, in Valtellina si chiude in bellezza la stagione di gare del Campionato Campano

Napoli 13 aprile 2015 – Carlotta Caloro si è piazzata al secondo posto alla finale nazionale del Gran Premio Giovanissimi che si sono conclusi domenica scorsa ad Aprica il Valtellina.
La piccola atleta dello sci club Napoli (9 anni) ha conquistato l’argento alle spalle di Lara Colturi, figlia della più celebre campionessa olimpica Daniela Ceccarelli. Ma anche Carlotta è figlia d’arte e anche … sorella. Infatti, il giorno precedente, Benedetta, maggiore di 3 anni, ha conquistato nella finale della sua categoria un ottimo 12° posto. Grande festa in famiglia e con la loro mamma Liana, allenatrice di sci, che le ha accompagnate alla finale, ma aspettando al traguardo e lasciando ai rispettivi allenatori Roberta Cataldi e Giò Alborghetti, il compito di dare gli ultimi consigli al cancelletto di partenza.

Esattamente 17 anni fa era lei in partenza ad incitare una sua piccola atleta atleta, Fabriza Merolla, che fu la prima atleta napoletana a vincere la finale dei Giovanissimi.

Il loro papà, invece, qualche anno prima, è arrivato terzo alla finale nazionale
dell’edizione del 1982.
Il nome degli sciatori napoletani compare solo altre 3 volte nell’albo d’oro: sei anni dopo, nel 2004 conMarco Esposito saliva sul gradino più alto del podio vincendo la finale disputata a Roccaraso (dove di disputeranno le finali nel 2016) e poi per 2 anni consecutivi ha vinto Giovanni Zazzaro nelle finali del 2007 e 2008 disputate a Tarvisio e a S.Martino di Castrozza.

Alla 38° edizione del Gran Premio Giovanissimi, hanno partecipato 1600 bambini dai 9 ai 12 anni selezionati, nel corso della stagione invernali in tutte le regioni italiane.

Tra i migliori piazzamenti degli atleti del Comitato un 6° posto di Chiara Sarrubbi in categoria baby, un 7° posto di Francesca Carolli e un 12° posto per Marcello Bolletti Censi e Alberto Minucci nelle categorie cuccioli 1 e 2 , tutti del SAI del SAI Napoli.

Ecco i migliori risultati per ogni categoria degli atleti del Comitato Campano.

Cat Baby1 - 2° Carlotta Caloro (SC Napoli) -47° Edoardo Romano (SC Vesuvio)
Cat Baby 2 - 46° Annarita Panza e 19° Francesco Marasco del SAI Napoli
Cat Cuccioli 1 -7° Francesca Carolli e 12° Marcello Bolletti Censi del SAI Napoli
Cat Cuccioli 2 - 13° Benedetta Caloro (SC Napoli) - 12° Alberto Minucci (SAI Napoli)

LEGGI ALTRO

29/03/2015
Un oro, un argento e un bronzo ai Campionati Italiani di sci di categoria per gli atleti CAM

A Cervinia la Carolli vince il titolo italiano e Alberto Minucci il bronzo nella categoria ‘cuccioli’. Secondo posto a Giovanni Pompei tra gli ‘aspiranti’ a Pozza di Fassa.

Napoli 29 marzo 2015 – Sono tornati da Cervinia con in tasca un titolo italiano gli sciatori del Comitato Campano. Francesca “Chicca” Carolli, una vera tigre sugli sci, ha vinto il titolo nazionale di categoria nella specialità Gimkana al Criterium Nazionale Cuccioli (riservato ai nati negli anni 2003 e 2004), concluso oggi in Valtournanche. Ma la piccola atleta undicenne del SAI Napoli non è stata la sola a conquistare il podio. Anche Alberto Minucci, stesso sci club, si è aggiudicato una medaglia, questa volta di bronzo, nello slalom speciale, ai Campionati Italiani di categoria.
Due prestigiosi risultati che seguono quello di Giovanni Pompei, dello sci club 0.40 che la scorsa settimana è si è laureato vice campione italiano in slalom gigante ai Campionati Aspiranti (la categoria di sciatori nati nel 1997 e 98) che si sono disputati a Pozza di Fassa.
Marzo è il mese in cui si disputano i Campionati italiani di Categoria e a S.Caterina Valfurva, paese che ha dato i natali alla più famosa sciatrice italiana Debora Compagnoni, i Ragazzi e gli Allievi hanno
corso il loro campionato di categoria concluso sabato.
Tra gli sciatori dai 13 ai 16 anni, il miglior risultato della squadra campana è stato quello di Gianlorenzo di Paolo, del SAI Napoli, che si è classificato al 9° posto in gigante e 10° in slalom. “Per la prima volta nella storia del nostro comitato abbiamo registrato tre splendidi risultati in varie categorie. – dichiara soddisfatto Agostino Felsani presidente del Comitato regionale della Federazione - Abbiamo avuto in passato talenti unici, come Chiara Carratù che ha raggiunto livelli internazionali, Aldo Ballabio o Mauro Ramirez. Oggi registriamo successi in contemporanea in varie categorie che testimoniano l’ottimo lavoro che i nostri sci club, con i rispettivi allenatori, stanno svolgendo. Non potevamo sperare in un finale di stagione più esplosivo e soddisfacente”.

LEGGI ALTRO

13/03/2015
Finale nazionale del Pinocchio all'Abetone

Dal 14 al 18 marzo le finali del 33° Pinocchio sugli Sci.Gianlorenzo di Paolo portabandiera della squadra del CAM, punta al podio.
Napoli 13 febbraio 2015 – Sono 50 i piccoli atleti del Comitato campano a comporre la squadra che parteciperà all’Abetone (Pistoia) alla finale nazionale della 33° edizione del “Pinocchio sugli Sci” dal 14 al 18 marzo. Tra loro anche giovani atleti che possono puntare al podio e quindi alla fase internazionale. Scelti in una delle 24 selezioni che si sono svolte in Italia, gli sciatori, che hanno dai 9 ai 16 anni prenderanno parte all’evento nazionale più importante dedicato alle promesse dello sci.
Portabandiera della squadra sarà Gianlorenzo di Paolo, (14 anni) in gran forma e in “odore di podio” nella categoria ragazzi che sarà in pista mercoledì 18. Tra le promesse anche Flavia Giordano, stessa età e i leader della classifica di comitato della categoria allievi Miriam Romano e Giovanni d’Alessandro. Il Pinocchio d’oro è stato messo in palio la prima volta 1983, in occasione del centenario della pubblicazione del celeberrimo libro di Collodi ed in passato è stato vinto da ragazzini che sono poi diventati stelle del “circo bianco” internazionale come: Deborah Compagnoni, Daniela Ceccarelli, Karen Putzer, Nadia ed Elena Fanchini e Federica Brignone, per citare le azzurre più note, ma anche tra gli uomini: Max Blardone, Davide Simoncelli Giuliano Razzoli e Peter Fill, senza dimenticare i campioni Jure Kosir, Janica Kostelic e Tina Maze e tanti altri. Tra loro c’è stato anche uno sciatore campano, Giovanni Zazzaro che ha vinto nel 2010 il titolo nazionale con i colori dello sci club Napoli e addirittura quello internazionale nel 2012. Infatti i primi 4 classificati della finale nazionale della categoria ragazzi e i primi 6 allievi,
maschile e femminile, formeranno poi la rappresentativa italiana che parteciperà alla finalissima internazionale, nella località toscana il 20 e 21 marzo.


nella foto Gianlorenzo Di Paolo

LEGGI ALTRO

02/03/2015
Finale Mastermind il Trofeo Italo Kuhne al Sai

SAI Napoli e sci club 18 Cortina d’Ampezzo, ex aequo nella finale del Mastermind.

Il trofeo intitolato al giornalista è stato assegnato al SAI Napoli per differenza d'età.

Napoli 2 marzo 2015 – Arrivo ad ex aequo per le squadre del SAI Napoli e dello Sci club 18 di Cortina dopo il circuito di sette slalom giganti, riservato alla categoria Master, che si è concluso sabato a Roccaraso. Solo la differenza tra le età dei componenti delle squadre, come da regolamento, ha decretato la vittoria del team del SAI Napoli composto da: Francesco Acquaviva, Massimiliano Polizzi e Paola Capuano, che ha conquistato il Trofeo Italo Kuhne.Slittata al secondo posto la formazione dello sci club 18 di Cortina d’Ampezzo composta dai fratelli Emanuele e Clemente Reale e da Valerio Romano che ha dato spessore nazionale alla competizione. Sul terzo gradino del podio l’equipe dello sci club Napoli, capitanata dal presidente Antonio Scotti Galletta, con Nino Raiola e l’inossidabile Mica Falco.
Una festa per lo sci club 0.40 che ha consegnato, a Pizzalto, il prestigioso Trofeo Italo Kuhne alla presenza di oltre 80 atleti partecipanti alla cerimonia di premiazione. Il challege perpetuo, che ricorda il giornalista della RAI, grande appassionato di sci che fu atleta e dirigente sportivo, tanto da ricevere la stella d’argento del CONI al merito, resta quindi nella bacheca del club napoletano fino al prossimo anno. Lo scorso anno, infatti fu vinta da un’altra squadra del SAI composta da Andrea Ballabio, Giuseppe Fiordiliso e Granfredo Puca.



LEGGI ALTRO

27/02/2015
Sabato si assegna il Trofeo Italo Kuhne a Pizzalto 

Napoli, 27 febbraio 2015
– Sabato 28 a Roccaraso si assegnerà il Trofeo Italo Kuhne, intitolato alla memoria del giornalista sportivo scomparso nel 2001 e grande appassionato di sci.
Il challenge perpetuo, assegnato dallo sci club 0.40,
andrà
alla squadra che avrà ottenuto il miglior puntaggio nel corso del circuito Mastermind, una serie 7 di gare di slalom

gigante,
che si concluderà proprio sabato sulle pista Canguro di Pizzalto a Roccaraso.I detentori del
trofeo, una
coppa d’argento,
sono gli atleti della categoria master (dai 31 anni in su) del SAI Napoli,
la cui squadra composta da Giuseppe Fiordiliso, Andrea Ballabio e Gianfredo Puca si aggiudicò il premio lo scorso anno.Tra le squadre in lizza quest’anno, oltre al SAI anche lo sci club 18 di Cortina d’Ampezzo, segno che il Circuito ha varcato i confini regionali grazie alla partecipazione di atleti provenienti da tutta Italia.La gara è organizzata dal SAI Napoli in collaborazione con lo sci club 0.40 che il giorno successivo, domenica, ha programmato una divertente gara di parallelo a squadre per sciatori della stessa categoria.

LEGGI ALTRO

21/02/2015
Assegnati i titoli 2015 dei campionati regionali del CAM

Disputati a Roccaraso lo slalom e il gigante dei Regionali del comitato campano. Doppiette per la Giordano e
Di Paolo del SAI e Riccardo Romano del Vesuvio.


Napoli 21 febbraio 2015 – Si
è concluso oggi il campionato regionale di sci della Campania, disputato a Roccaraso nel comprensoriosciistico dell’Alto Sangro.
Pista Lupo per lo slalom gigante di ieri dove si sono imposti nella categoria ragazzi Flavia Giordano
e Gianlorenzo di Paolo del SAI Napoli, su un tracciato impegnativo e selettivo. Ancora saini i vincitori della categoria Allievi con Lorenza di Maio, che ha ritrovato la sua piena forma, e Alberto Binetti,campione nella categoria maschile per poco più di 4 decimi di secondo.
Tra i Giovani vittoria di Alessia Cerbone dello sci club 3punto3 e di Riccardo Romano del Vesuvio. Nella categoria senior conferma di
Francesco Acquaviva, detentore dello scorso anno.
Nello slalom speciale che si è disputato sulla pista Canguro di Pizzalto la coppia del Sai nella categoria ragazzi ha fatto l’en plein e la Giordano e Di Paolo hanno conquistato il titolo di campione regionale anche tra i pali stretti.Riscatto tra gli allievi di Miriam Romano dello sci Club Vesuvio che dopo aver sfiorato il titolo in gigante si è affermata nello slalom piazzandosi al primo posto. Nella stessa categoria, tra i maschi Giovanni d’Alessandro
del SAI è il campione regionale per il 2015. Bel ritorno di Maria Vittoria Avellino dello sci club 3punto3 sul primo gradino del podio della categoria Giovani femminile e doppietta per Riccardo Romano del Vesuvio che conquista, nei due giorni di gare, il titolo in entrambe le specialità e conferma il titolo di campione in slalom conquistato nel 2014. Nella categoria Seniores il titolo non è stato assegnato per il ritiro dei concorrenti in seconda manche.
Alla premiazione, che si è svolta a Pizzalto hanno premiato i campioni 2015 il presidente del Comitato Agostino Felsani e l’ex direttore tecnico della nazionale italiana di sci Claudio Ravetto che è stato
a Roccaraso per una settimana di stage con i migliori atleti campani. La terza specialità dei Campionati regionali, il Supergigante,,che era in programma alla fine del mese di gennaio, è stato rimandato per il maltempo e si disputerà nel mese di marzo

LEGGI ALTRO

12/02/2015
Settimana di gare e allenamenti per gli sciatori del CAM

Selezione del Trofeo” Pinocchio” per 350 piccoli sciatori, 70 impegnati nello stage con l’ex DT della nazionale Ravetto e Campionati Regionali alla fine della settimana. Napoli 12 febbraio 2015 – E’ la settimana più intensa e importante del calendario degli sciatori del Comitato campano. Tra gare e allenamenti prosegue la preparazione in vista delle finali nazionali che si disputeranno nel finale di stagione.
Domenica15 febbraio importante appuntamento la selezione regionale del Trofeo “Pinocchio sugli sci” con le categorie allievi, ragazzi, cuccioli e baby (8 - 15 anni) sulle piste di Roccaraso. Saranno oltre 300 sciatori in gara per aggiudicarsi la qualificazione alla Finale dell’Abetone, una delle 5 più importanti gare al mondo
dedicate ai ragazzi. A disposizione del Comitato Campano e delle sue cinque province un contingente di 30 maschi e 22 femmine per creare la squadra che parteciperà alla finale dal 14-21 marzo. Sabato 14, invece, ancora una tappa del trofeo Mastermind riservata alla categoria Master e senior che si correrà sulla “Canguro” di Pizzalto e che assegnerà al termine del circuito il trofeo “Italo Kuhne” alla quadra vincitrice. Da lunedì arriverà a Roccaraso, Claudio Ravetto, ex Direttore Tecnico della nazionale italiana di sci che fino a sabato 20 febbraio lavorerà fianco a fianco con gli allenatori
dei club campani e farà da osservatore degli atleti delle categorie Cuccioli Ragazzi e Allievi. Ben 70 i piccoli sciatori dagli 11 ai 16 anni coinvolti nel progetto del CAM in vista della formazione delle squadre ad altre importanti finali nazionali: il Trofeo Topolino, il Campionato Italiano Children e il Criterium Under 12. Venerdì 20 e sabato 21 febbraio, sono previsti in calendario i Campionati Regionali che assegneranno i titoli del 2015 In programma venerdì lo slalom speciale e il giorno seguente il gigante riservati alle categorie ragazzi, allievi, giovani e senior.

LEGGI ALTRO

05/02/2015
Tre podi per il Comitato campano agli interappenninici

  Giangi Di Paolo e Flavia Giordano del SAI gli autori dei successi CAM. Nella classifica comitati vince l’Emilia seguita da Toscana e Lazio, Campania quarta. Roccaraso, 5 febbraio 2015 –Il Criterium Interappenninico rappresenta uno degli appuntamenti più importanti della stagione per gli sciatori delle categorie Ragazzi e Allievi. Quest’anno l’organizzazione è stata affidata dalla FIS, per la prima volta, al  Comitato Campano che ha scelto Roccaraso per ospitare la manifestazione che è stata gestita tecnicamente da un pool di tre sci club : Napoli, 3punto 3 e SAI.in collaborazione con il Consorzio Alto Sangro e il patrocinio del comune della località sciistica abruzzese.  Nonostante le difficoltà meteo si sono disputati dal 2 al 4 febbraio tutte le gare di specialità SuperG Slalom Gigante e Slalom Speciale con in gara 350 sciatori dai 13 ai 16 anni. Buoni anche i risultati per il CAM che ha portato a casa tre podi con i suoi atleti e si è piazzato al quarto posto nella classifica dei 9 sugli 11 comitati partecipanti (mancavano solo Liguria e Puglia). I risultati migliori sono stati ottenuti dagli atleti CAM del SAI Napoli nella categoria ragazzi con Gianlorenzo di Paolo, detto Giangi, che si è classificato al secondo posto in gigante, al terzo in slalom e al sesto posto nel superG. Nella categoria femminile Flavia Giordano ha conquistato un secondo posto in gigante, ma ha sfiorato la zona medaglia sia in SuperG, sia in slalom arrivando in entrambe le gare ad una manciata di centesimi di secondo dall’ultimo gradino del podio. Costanti e buoni i risultati di Michelle Valentini dello sci club Aremogna, arrivata quinta   in Gigante e SperG e  sesta in slalom. Sesto posto  nella stessa specialità categoria maschile,  Marco Ballabio dello sci club 0.40 e che ha collezionato anche un 11°posto nel SuperG. Buone prestazioni anche nella categoria allievi per Miriam Romano dello sci Club Vesuvio, quarta nel superG  e quinta sia Slalom che in Gigante dove ha corso un’ottima seconda manche, facendo segnare il miglior tempo parziale, che però non le ha permesso di recuperare l’errore in prima  e di recuperare posizioni fino al podio. Tra gli allievi che hanno ottenuto buoni piazzamenti Marilù Brancaccio dello sci club Napoli, undicesima nel SuperG femminile, e Leo Maria de Luca e Alberto Binetti entrambi del SAI, che hanno realizzato rispettivamente un settimo e ottavo posto nel superG maschile.   Al termine delle gare  la classifica finale ha visto il Comitato Emiliano vincitore su gli avversari grazie alle prestazioni di una squadra che aveva punte di diamante in tutte le categorie. Alle sue spalle il comitato toscano seguito quello abruzzese. Il CAM è quarto per una manciata di punti.  Il criterium Interappenninico viene organizzato ogni anno a rotazione, da un comitato diverso. Il prossimo appuntamento con il Comitato campano, quindi, tra almeno 10 anni. Nella foto Flavia Giordano

LEGGI ALTRO

04/02/2015
Ancora un podio per il CAM con Di Paolo terzo in SL

  Flavia Giordano arriva quinta ma a soli 23 centesimi dal podio. Nella classifica comitati vince l’Emilia , il CAM è quarto.   Roccaraso, 4 febbraio 2015 – “Oggi il vento è stato forte, ma noi di più” così ha dichiarato con soddisfazione Roberta Cataldi  presidente del comitato organizzatore del Criterium Interappenninico di sci alpino, che si è concluso oggi a Roccaraso con la gara di slalom speciale. Raffiche di vento fino a 70 km/h hanno impedito la partenza prevista alle 8.30 e trenta centimetri di neve, caduti nella notte, costituivano un problema per la tracciatura. “Grazie allo staff tecnico dell’organizzazione – continua la Cataldi - siamo riusciti a mettere le piste di gara in condizioni per disputare lo slalom che è partito con poco meno di 4 ore di ritardo, ma che non volevamo assolutamente annullare” I primi a partire alle 12.15 sono stati i Ragazzi sulla pista del Pallottieri dell’Aremogna. L’abruzzese Goffredo Mammarella ha vinto nella categoria maschile e, sommando i punti ottenuti nei giorni precedenti in SG (1°) e in Gigante  (3°), si è aggiudicato il titolo nella combinata. Al secondo posto il toscano Pisaneschi e al terzo Gianlorenzo di Paolo, detto Giangi, del Comitato Campano che ha conquistato così il suo secondo podio, dopo l’argento di ieri, di questo Criterium. Nella categoria femminile Camilla Furletti del Comitato Emiliano ha superato Beatrice Moriconi del Comitato Lazio Sardegna che però ha conquistato il titolo nella combinata .  La napoletana Flavia Giordano ,  seconda nel gigante di  ieri e aveva sfiorato il podio il primo giorno di gare in superG, per pochi centesimi arrivando quarta, è stata beffata una seconda volta dal tempo: per soli 23 centesimi di secondo avrebbe scavalcato due posizioni e raggiunto il gradino più basso del podio. Alle 12.45  è partita anche la gara della categoria Allievi sulla pista Canguro di Pizzalto.  Vincitrice indiscussa l’emiliana Giulia Tintorri che ha portato a casa anche il primo posto nella combinata. Tra i maschi Matteo Bernardi del Comitato Toscano ha bissato la vittoria di ieri e ha vinto l’oro anche nello slalom. Il primo posto del podio nella combinata l’ha però dovuto dividere con il suo compagno  di squadra Matteo Sartori che oggi si è classificato terzo.  I campionati sono organizzati da un pool di sci club del CAM Comitato Regionale Campano: S.C. Napoli, SAI Napoli, S.C. 3punto3 con la collaborazione del Consorzio Alto Sangro e il patrocinio del Comune di Roccaraso. Hanno partecipato al Criterium 9 Comitati appenninici su 11 e la classifica è la seguente: Emilia Toscana, Lazio e Campania.   Queste le classifiche dello slalom speciale  di oggi: All. masch  1° Mattia Bernardi (CAT), 2° Edoardo Maddaluno (CAE), 3° Matteo Frosali (CAT) All. femm.  1°Giulia Tintorri(CAE), 2°Marchi(CAT), 3°Morvillo (CAE) Rag.masch  1°Goffredo Mammarella(CAB), 2°Niccolò Pisaneschi(CAT)3°G.Lorenzo di Paolo(CAM) Rag.femm   1°Camilla Furletti (CAE) 2° Baeatrice Moriconi (CLS), 3°Erica Pinotti (CAE) VINCITORI DELLA COMBINATA : Allievi maschile:  Bernardi e Frosali a parimerito (CAT) - Allievi femminile: Giulia Tintorri (CAE) Ragazzi maschile: Goffredo  Mammarella (CAB) Ragazzi femminile: Beatrice Moriconi (CLS)  

LEGGI ALTRO

03/02/2015
DUE ARGENTI PER IL CAM NEL GS

Flavia Giordano e Gianlorenzo di Paolo  conquistano il secondo posto nei ragazzi.  Gli emiliani si aggiudicano  4  podi e 3 i toscani. Domani si chiude con lo slalom. Roccaraso, 3 febbraio 2015 – Si riscatta Flavia Giordano, l’atleta del SAI Napoli  che corre per la squadra del Comitato Campano  e che ieri aveva sfiorato il podio del super G, conquistando oggi  il secondo  gradino del podio nello slalom gigante. Sempre nella categoria Ragazzi nel gigante di oggi degli Interappenninici di Roccaraso il suo compagno di squadra, Gianlorenzo Di Paolo, ha conquistato la medaglia d’argento. Ieri era stato il migliore del Comitato Campano, ma piazzandoli solo al sesto posto. Sulla pista Direttissima del Pratello la più veloce delle Ragazze nel gigante è stata Chiara Bonazzi del  comitato emiliano e fra i maschi Tommaso Saccardi, suo compagno di squadra . La vincitrice del SG di ieri, Beatrice Moriconi del Comitato Lazio, oggi non è andata oltre il terzo gradino del podio. È stato così  anche per l’abruzzese Goffredo Mammarella che, vittorioso ieri, ha dovuto accontentarsi del bronzo nel gigante di oggi.  Successo per i comitato toscano che ha occupato le due prime piazze del podio nella categoria allievi che ha disputato il gigante sulla pista Canguro di Pizzalto. Al primo posto Mattia Bernardi seguito dall’altro toscano Matteo Frosali e da  Lapo Fontanazzi del Comitato emiliano.  Al termine delle due manches il miglior tempo tra le allieve è stato realizzato da Valeria Morvillo del Comitato Lazio. Al secondo posto l’emiliana Giulia Tintorri e terza Sabrina Marchi del comitato Toscano. Al Criterium organizzato da un pool di sci club del Comitato Regionale Campano: S.C. Napoli, SAI Napoli, S.C. 3punto3 con la collaborazione del Consorzio Alto Sangro e il patrocinio del Comune di Roccaraso, partecipano oltre 350 atleti (tra gli 13 ed i 16 anni)  appartenenti a 9 degli 11 comitati appenninici . Non si sono iscritti, infatti, gli  altleti della Liguria e della Puglia. Domani giornata conclusiva con lo slalom speciale che sarà tracciato per la categoria allievi   sulla Canguro di Pizzalto e per i ragazzi sulla pista Pallottieeri dell’Aremogna e premiazione in pista.  Queste le classifiche del gigante di oggi: All.m. 1° Mattia Bernardi(CAT), 2° Matteo Frosali (CAT), 3° Lapo Fontanazzi (CAE)All.f.   1° Valeria Morvillo (CLS)2° Giulia Tintorri(CAE), 3°Sabrina Marchi (CAT)  Rag.m. 1°Tommaso Saccardi(CAE), 2°Gianlorenzo Di Paolo(CAM),3°Goffredo Mammarella(CAB),Rag.f.  1° Chiara Bonazzi (CAE), 2°Flavia Giordano (CAM), 3° Beatrice Moriconi(CLS)

LEGGI ALTRO

02/02/2015
IL CAM SFIORA IL PODIO NEL SG NELLE CATEGORIE FEMMINILI

Tra gli allievi vincono il toscano Matteo Frosali e l’emilianoa Giulia Tintorri.  Oro per Mammarella e Moriconi nella categoria ragazzi. Domani Slalom Gigante Roccaraso, 2 febbraio 2015 – Sfiora il podio per soli 31 centesimi la napoletana Miriam Romano dello sci club Vesuvio che si aggiudica la medaglia di legno nel SuperG della categoria allieve nel Criterium Interappenninico in corso di svolgimento a Roccaraso (AQ). Anche un’altra napoletana,  Flavia Giordano del Sai Napoli si ferma al quarto posto a soli 4 decimi dalla medaglia di bronzo. Tra le allieve del CAM Marilù Brancaccio dello Sc Napoli è arrivata undicesima e solo quindicesima  Lorenza di Maio che l’anno scorso si era aggiudicata il titolo nella categoria ragazzi. Nella categoria maschile il migliore dei campani tra gli allievi è stato Leo Maria de Luca del SAI Napoli classificatosi settimo seguito dal suo compagno di squadra Alberto Binetti. Tra i ragazzi  sesto posto per il saino Gianloranzo di Paolo.  Sulla pista Direttissima del Pratello gli atleti dei comitati appenninici  si sono  dati battaglia per aggiudicarsi il primo titolo in palio della disciplina veloce vinto  da Giulia Tintorri, emiliana dello sci club Riolunato e dal toscano Matteo Frosali  dell’Accademy School.  Nella categoria ragazzi hanno vinto due figli d’arte Goffredo Mammarella dello sci club Campo Felice del Comitato Abruzzese e Beatrice Moriconi  dello Sci club Monti Ernici della squadra del  Comitato Lazio Sardegna. Nel pomeriggio hanno sfilato per le vie di Roccarso le rappresentative dei comitati appenninici che prendono parte al Criterium con oltre 350 atleti (tra gli 13 ed i 16 anni) e circa 200 tra accompagnatori allenatori e familiari. Domani in programma la gara di Slalom Gigante. Gli sciatori della categoria ragazzi correranno ancora sulla Direttissima del Pratello , mentre per gli allievi  si traccerà sulla Canguro di Pizzalto.4  I campionati sono organizzati da un pool di sci club del CAM Comitato Regionale Campano: S.C. Napoli, SAI Napoli, S.C. 3punto3 con la collaborazione del Consorzio Alto Sangro e il patrocinio del Comune di Roccaraso Queste le classifiche del superG  di oggi: All. masch  1° Matteo Frosali (CAT), 2° Davide Iozzelli (CAE), 3° Fabrizio Vasselli (CAB) All. femm.1°Giulia Tintorri(CAE), 2°Andrea Ludovica Gori(CAT), 3°Virginia Cremonese (CAE) Rag.masch 1°Goffredo Mammarella(CAB),2°Tommaso Saccardi(CAE),3°Niccolò Pisaneschi(CAT) Rag.femm 1°Beatrice Moriconi (CLS), 2°Chiara Bonazzi (CAE), 3°Erica Pinotti (CAE)

LEGGI ALTRO

01/02/2015
CRITERIUM INTERAPPENNINICO: DOMANI SG PER TUTTI

Cambiato il programma di gare del Criterium  in programma a Roccaraso a causa delle condizioni meteo: anticipato il superG della categoria ragazzi Napoli, 1 febbraio 2015 –  Non è stato disputato oggi a Roccaraso il SuperG in programma per i campionati regionali CAM  di sci, a causa del maltempo. Iscritti alla gara anche gli atleti dei comitati appenninici che avrebbero avuto un’ottima occasione per allenarsi in vista del Criterium che si disputerà sulle piste del comprensorio Alto Sangro da domani (lunedì) a mercoledì 5 febbraio. Secondo il meteo domani ci sarebbero le condizioni migliori rispetto ai prossimi giorni  e verrà disputato il super G  per la categoria Allievi (come da programma) e anticipato quello della categoria Ragazzi, che correranno sullo stesso tracciato sulla  pista Direttissima del Pratello. Alle gare, riservate agli atleti delle categorie Ragazzi e Allievi (tra gli 13 ed i 16 anni) maschili e femminili prenderanno il  via ben 350 sciatori in rappresentanza di 11 Comitati federali e 14 regioni italiane. I campionati sono organizzati da un pool di sci club del CAM Comitato Regionale Campano: S.C. Napoli, SAI Napoli, S.C. 3punto3 con la collaborazione del Consorzio Alto Sangro e il patrocinio del Comune di Roccaraso Dopo la gara nel pomeriggio, alle ore 16.00, le rappresentative dei Comitati prenderanno parte alla cerimonia inaugurale con la sfilata delle squadre che si svolgerà sul corso centrale di Roccaraso Alle 17, nella sala consiliare del Comune, in programma la premiazione durante la quale di assegneranno le medaglie della prima giornata di gara.   Il programma  di martedì 3 febbario  prevede lo slalom per la categoria Allievi sulla pista  Canguro di Pizzalto e lo slalom Gigante per la categoria Ragazzi che sarà tracciato sulla Lupo bis dell’Aremogna. Questo il calendario completo delle gare e degli eventi: 02 febbraio      SuperG     categorie Allievi/e  - Ragazzi/e Ore 16 Sfilata Ore 17 Premiazione di giornata Sala Consiliare  Roccaraso 03 febbraio        Slalom Gigante Ragazzi -  Slalom Speciale Allievi/e Ore 17 Premiazione di giornata Sala Consiliare Roccaraso 04 febbraio         Slalom Gigante Allievi/- Slalom Speciale Ragazzi/e Termine gare Premiazione di giornata Piazzale Pizzalto

LEGGI ALTRO

28/01/2015
SABATO SG DEI CAMPIONATI REGIONALI CAM

 Napoli, 28 gennaio 2015 –Sabato 31 gennaio, come prologo al grande appuntamento sciistico, si svolgerà la prima gara dei Campionati Regionali del CAM, riservata alle categorie Ragazzi/Allievi e  Giovani/Senior, organizzata dagli sci club: 0.40, 3punto3, Napoli, SAI e Vesuvio. La gara di SuperG sarà la prima dei campionati  che  si concluderanno nel weekend 20 e 21 febbraio con le prove di Gigante e Slalom. La competizione ospiterà numerosi atleti, ma vedrà anche la partecipazione, fuori classifica per il titolo, di molti sciatori dei Comitati  di altre regioni che prenderanno parte al Criterium Interappenninico, in vista della stessa prova veloce di lunedì 2 febbraio.Infatti il Criterium si svolgerà sulle piste del comprensorio dell’Alto Sangro, da lunedì 2 a mercoledì 4 febbraio e sarà infatti proprio il SuperG, per gli Allievi/e sulla pista della Direttissima di Monte Pratello, una delle “nere” più belle d’Italia, la gara inaugurale.Alle gare, riservate agli atleti delle categorie ragazzi e allievi maschili e femminili (tra gli 11 ed i 15 anni) prenderanno il via ben 350 sciatori in rappresentanza di 14 regioni italiane. I campionati sono organizzati da un pool di sci club: S.C. Napoli, SAI Napoli, S.C. 3punto3, sodalizi del  CAM, Comitato Regionale Campano. Lunedì 2 febbraio al via anche la categoria Ragazzi/e impegnata sulla pista Lupo bis dell’Aremogna nella gara di slalom Gigante. Nel pomeriggio a Roccaraso (ore 16) la sfilata delle rappresentative degli 11 Comitati e a seguire (ore 17), nella sala consiliare del Comune, la premiazione che assegnerà le  medaglie di giornata. Quest’anno il CAM si presenta con una squadra di 32 atleti valutati durante le gare che si sono svolte nel mese di gennaio. Otto su venti gli sci club campani rappresentati nella squadra: il SAI Napoli con 16 selezionati,  gli sci club Napoli e 0.40 con  4 atleti ciascuno, Aremogna, 3punto3 e Vesuvio con 2  e infine Lupi Gialli e Agonistica Race con 1 ciascuno. L’organizzazione degli sci club partenopei si avvarrà della collaborazione della società degli impianti Sifatt e Pizzalto e del patrocinio del comune di Roccaraso che ha messo a  disposizione gli uffici per la segreteria, la giuria e la sala consiliare nella quale si svolgeranno le premiazioni. Lo corso anno gli atleti del CAM conquistarono la quarta piazza nella speciale classifica a squadre degli 11 Comitati partecipanti – alle spalle di Toscana, Emilia Romagna e Lazio – grazie ai risultati degli atleti del Sai Napoli: Chiara Albora, autrice di una tripletta di ori nelle tre specialità nella categoria allievi, due ori nella categoria Ragazzi con Lorenza di Maio nel gigante e  Gian Lorenzo di Paolo nello slalom speciale e due medaglie di bronzo vinte da Gian Lorenzo Di Paolo nel gigante e da Giovanni D’Alessandro in super G. Nella foto Lorenza Di Maio in SuperG

LEGGI ALTRO

19/01/2015
C. Italia Master, Acquaviva miglior atleta campano

Napoli, 19 gennaio 2015 – Dall’Alto Adige alla Calabria sono stati 96 gli sciatori che hanno partecipato allo slalom gigante di Coppa Italia Master che si è disputato sabato 17 u.s. sulle nevi di Roccaraso. Il migliore di tutti è stato un toscano: Renzo Del Tredici, che ha fermato il cronometro a 56 secondi e 39 decimi. Nella sua categoria (master A) il primo campano è stato Francesco Acquaviva, del Sai Napoli, che si è classificato al settimo posto ed ha realizzato il miglior tempo assoluto tra gli atleti del Comitato Campano. L’altoatesino Friederich Raffeiner ha vinto nella categoria Master B, seguito da Clemente Reale dello sci club 18 di Cortina (ma d’origine pugliese) e da Andrea Ballabio del SAI Napoli. Nella categoria femminile (mater C) successo di Serafina Bonavita del Comitato Calabro ed eccellente 3° posto della napoletana Paola Capuano del SAI. Il più sfortunato è stato Massimiliano Polizzi, del Sai Napoli, che stava realizzando una prova eccellente, ma non si è qualificato. Sulla stessa pista e con gli stessi concorrenti, nella gara 2 che si è svolta al termine della Coppa Italia, Polizzi ha fatto registrare invrce il miglior tempo assoluto . La tappa più meridionale del circuito nazionale, che conta 54 gare in tutt’Italia, è stata organizzata nella stazione abruzzese dal pool dagli sci club Napoli, 0.40, 3punto3, Vesuvio e SAI Napoli ed ha assegnato ai vincitori di categoria il trofeo “Dada sport only ski”. Ottima la preparazione della pista Pallottieri dell’Aremogna, nonostante le condizioni meteo sfavorevoli e grande soddisfazione per gli atleti dei comitati alpini. Il circuito “Mastermind 2015”, riservato agli sciatori nati dal 1980 e anni precedenti, continua nella sua fase regionale con altre due gare in programma sabato prossimo organizzate dallo sci club 0.40 e dallo SC Primaneve. Tutti gli aggiornamenti e le classifiche possono essere consultati sul nuovo sito del comitato www.fisicam.com.

LEGGI ALTRO

14/01/2015
A ROCCARASO LA COPPA ITALIA MASTER

Napoli, 14 gennaio 2015 - Il circuito “Mastermind 2015”, riservato agli sciatori nati dal 1980 e anni precedenti, si apre quest’anno con un gigante valevole per la Coppa Italia, in programma a Roccaraso sabato 17 gennaio al quale parteciperanno un centinaio di atleti provenienti da tutta Italia.
In palio il trofeo “Dada sport only ski” per lo slalom gigante organizzato in pool dagli sci club Napoli, 0.40, 3punto3, Vesuvio e SAI Napoli .
L’assegnazione della gara valevole per la Coppa Italia è un gran successo che il Comitato Campano che lo ha ottenuto grazie alla frenetica e proficua attività dell’associazione MasterMind, nata 4 anni fa grazie all’entusiasmo di sei sciatori napoletani che hanno innescato un circolo virtuoso per l’organizzazione di gare riservate alla categoria Master (dai 35 anni in su) Otto le gare nel calendario CAM del circuito che si svolgeranno a Roccaraso organizzate da altrettanti sci club napoletani e che si concluderanno con un parallelo domenica 1 marzo.
Tra i master in gara anche Andrea Ballabio che lo scorso anno ha vinto il premio a squadre del circuito MaterMind aggiudicandosi il trofeo “Italo Kuhne”, in team con Giuseppe Fiordiliso e Gianfredo Puca.

Nella foto la premiazione dello scorso anno.

LEGGI ALTRO

17/12/2014
Premiati i migliori sciatori campani del 2014

Chiara Albora è la migliore atleta della stagione invernale passata. Riconoscimento a Giorgio Koelliker, presidente del Comitato per 23 anni Napoli, 16 dicembre 2014 - Un premio speciale, per il lavoro svolto negli ultimi 23 anni, durante il quale ha presieduto il comitato campano della Federazione Sport Invernali, è stato assegnato a al past president Giorgio Koelliker, durante la premiazione che ogni anno chiude la stagione invernale passata e inaugura la successiva e che si è svolta al Tennis Club Napoli.  E’ stato il neo presidente Agostino Felsani a consegnarglielo per aver guidato il CAM per ben 6 mandati,  dal 1991 ad oggi, con  equilibrio  passione, la stessa che ha profuso Erminio Striano, responsabile dei giudici di gara premiato per la sua lunga carriera Tra gli atleti premiati la migliore, per risultati ottenuti in campo nazionale con i colori del Comitato, è stata Chiara Albora del SAI Napoli alla quale è stata assegnata la Supercoppa CAM. L’Albora segue la scia di un’altra Chiara, la Carratù (atleta di interesse Nazionale FISI nel 2010 ed oggi dirigente federale e istruttrice nazionale) in un percorso che dal mare di Napoli porta alle nevi internazionali. Chiara Albora, 16 anni, infatti, da quest’anno si è traferita in Val d’Aosta per poter continuare a studiare ed a sciare contemporaneamente, nella speranza di coronare il suo sogno sportivo Consegnati oltre 100 premi agli sciatori che hanno concorso a rappresentare il Comitato Campano ai Campionati Italiani ed alle finali nazionali, ai vincitori della Coppa Cam, il circuito che premia tutti gli atleti più completi e continui nell’attività della stagione, a 18 atleti sotto i 12 anni che sono stati selezionati per il Criterium nazionale 2014 ed ai  Campioni Regionali, di slalom gigante e speciale. Alla cerimonia hanno partecipato numerosi gli sciatori del CAM FISI che conta oltre 2200 iscritti nei 22 sci club affiliati. Ufficio stampa Kühne & Kühne Associati. snc - Tel. 081-76. .1.42.23 Mob. 337 929093 339 83.83.413 -

LEGGI ALTRO

15/12/2014
Apre la stagione invernale la premiazione degli sciatori del campionato campano

Il presidente del CAM Agostino Felsani, neo Stella d’oro CONI, premia i migliori atleti dello sci campano
Napoli, 15 dicembre 2014 - Il presidente del comitato campano della Federazione Italiana Sport Invernali, Agostino Felsani, insignito lo scorso venerdì dal CONI, della Stella d’oro al merito sportivo ha premiato i migliori atleti del suo comitato, durante la cerimonia che inaugura ufficialmente la stagione agonistica al Tennis Club Napoli.

Alla cerimonia hanno partecipato oltre 60 atleti, dagli 11 anni in su, che hanno ricevuto ben 100 riconoscimenti Tra gli atleti la migliore, per risultati ottenuti in campo nazionale con i colori del Comitato è stata Chiara Albora del SAI Napoli alla quale è stata assegnata la Supercoppa CAM.  Sono stati premiati per aver rappresentato il Comitato ai Campionati Italiani ed alle finali nazionali anche Dario Colacurci dello sci club 0.40 Lorenza di Maio e Gianlorenzo di Paolo entrambi del SAI Napoli.

E’ stata poi la volta dei vincitori della Coppa Cam, un circuito che premia tutti gli atleti più completi e continui nell’attività regionale della passata stagione. Nella categoria ragazzi hanno vinto Giancarlo Conzo e Claudia Castiglione e, tra gli allievi, Andrea Berardinone e Valentina Ruggiero tutti portacolori del SAI Napoli. Lo sci club 3punto3 ha posizionato tra i migliori, nella categoria giovani, Andrea Napolitano e Giulia Silvieri e, tra i senior, Luca Visconti e Roberta Silvier. Nella categoria Mater, tutte del SAI le vittorie di Paola Capuano, Andrea Ballabio e Francesco Acquaviva.

Sono stati premiati con una medaglia e la nuoissima felpa del comitato campano i diciotto piccoli atleti, under12, che sono stati selezionati per rappresentare il CAM al Criterium nazionale 2014. Quelli di loro che hanno raggiunto i migliori risultati, Stefano Pennino (SAI Napoli) e Ludovica Castaldo (SC Vesuvio) hanno ricevuto la Coppa Sergio Contardi Falco.

Infine coppe per i Campioni Regionali, nelle varie specialità: nella categoria ragazzi Lorenza di Maio che ha vinto il titolo sia in slalom gigante sia in speciale, Leo Maria De Luca  (slalom gigante) e Giovanni d’Alessandro (slalom speciale) tutti portacolori del SAI Napoli. Campioni di slalom gigante nella categoria allievi Valentina Ruggiero (SAI)  e Dario Colacurci (SC 0.40) mentre in slalom i detentori del titolo sono ancora  due “saìni” Chiara Albora e Alberto Binetti.  Nella categoria femminile Aspiranti e Giovani si sono laureate campionesse due atlete dello SC 3punto3: Federica Porciello (gigante) e Giulia Silveri (slalom). Nella maschile aspiranti campioni regionali sono  Matteo Chiacchio (GS) del Sai e Riccardo Romano del Vesuvio (SL) mentre nei i giovani Andrea Napolitano (3punto3) ha vinto nelle due discipline.

Tra i senior sono stati assegnati solo i titoli maschili  a Francesco Acquaviva (SAI) che ha vinto il gigante e Emanuele Iasmone del 3punto3 che si è aggiudicato il titolo in slalom. Infine nella categoria Master il titolo regionale dello slalom gigante femminile è stato vinto da Gabriella Cascetta dello SC Napoli e quello maschile dai fratelli Marco e Andrea Ballabio rispettivamente nelle categorie Mater A e Master B.

Ufficio stampa
Kühne & Kühne Ass.ti - Tel. 081-761.42.23 Mob. 339-83.83.413 - kuhnepress@tin.it

LEGGI ALTRO

CERCA

METEO - CONDIZIONI PISTE

Weather Icon

CALENDARIO

VISUALIZZA GARE